La babysitter ha detto alla mamma che suo figlio era annegato, poi è scappato, dicono i poliziotti

Noi-Notizie


La babysitter ha detto alla mamma che suo figlio era annegato, poi è scappato, dicono i poliziotti

Mentre una madre della Florida si stava preparando a lasciare il lavoro un venerdì del mese scorso, ha ricevuto una telefonata orribile dalla sua babysitter.

Suo figlio di tre anni, Jameson Nance, era annegato nella vasca da bagno, le avrebbe detto la babysitter di 25 anni, Joshua Manns.


La madre si precipitò a casa nel complesso di appartamenti di West Melbourne per trovare suo figlio morto nel bagno, anche se Manns non si vedeva da nessuna parte. Non aveva chiamato assistenza medica.

Dopo due settimane di fuga, Manns è stato trovato e arrestato il 28 giugno in Georgia in viaggio verso la Virginia Occidentale, dove è nato.

Non ha avuto nulla da dire per se stesso durante la sua udienza venerdì, rimanendo in silenzio mentre si trovava davanti a un giudice, secondo la stazione locale WESH . Manns è accusato di aver trascurato, danneggiato e poi ucciso Jameson l'11 giugno. Rimane in prigione senza vincolo.

Secondo il documento di addebito, Manns ha lasciato una nota scritta a mano per la madre del ragazzo dicendo che aveva avuto un attacco mentre Jameson era nella vasca da bagno, causando l'annegamento di Jameson.


Le autorità hanno riassunto la nota, dicendo che Manns ha scritto che 'nessuno gli avrebbe creduto e non voleva passare il resto della sua vita in prigione per qualcosa che non ha fatto'.

Tuttavia, il medico legale non ha trovato prove di annegamento accidentale. L'autopsia ha mostrato invece che Nance soffriva della sindrome del bambino maltrattato a causa di ferite di settimane fa: una costola rotta, coltellate alla testa e gonfiore al cervello.

Negli ultimi due anni, il Dipartimento dei servizi per l'infanzia e la famiglia aveva indagato su come si fosse rotto due volte una gamba e avesse subito ustioni alle braccia. Poco prima della morte del bambino in età prescolare, il dipartimento era andato all'asilo nido di Jameson per indagare su lesioni 'sospette'.

Secondo il rapporto di arresto , Manns viveva nello stesso complesso di appartamenti di Jameson e sua madre.