Beyoncé denuncia il tradimento di Jay Z in 'Lemonade', una celebrazione della magia delle ragazze nere

Intrattenimento


Beyoncé denuncia il tradimento di Jay Z in 'Lemonade', una celebrazione della magia delle ragazze nere

I fan sospettano da tempo guai in Paradiso nella casa di Carter-Knowles. Le voci sull'infedeltà di Jay Z sono finalmente arrivate al culmine durante un after-party del Met Ball il 5 maggio 2014, quando la sorella protettiva Solange si è scagliata fisicamente contro suo cognato in ascensore , il tutto mentre Beyoncé osservava in silenzio. Dopo rapporti ha indicato che Solange potrebbe aver espresso una certa aggressività per l'amicizia 'troppo stretta per conforto' di Jay Z con la designer Rachel Roy, l'ex moglie del suo ex amico Damon Dash, e Solange è stata avvistata mentre dava a Roy un pezzo della sua mente al suddetto dopo la festa. La relazione di 12 anni di Bey e Jay è stata piena di cose simili rapporti di infedeltà , con fonti misteriose e tabloid che elencano presunte amanti da Rita Ora a Rihanna.

Bene, Beyoncé non è più in piedi in silenzio nell'angolo.


Limonata, il misterioso drop HBO del sabato sera di Beyoncé, è un album visivo a sorpresa diverso da tutti gli altri (e lei lo saprebbe... ha inventato l'album visivo a sorpresa). L'esperienza di un'ora e profondamente immersiva è suddivisa in 11 'canzoni'. Le citazioni aeree indicano la mia incapacità di etichettarle con sicurezza come tali: ogni canzone, a partire da versi parlati che si leggono come poesia o profezia, è più simile a un capitolo, come si addice a questo capolavoro di genere. Il dramma si svolge in modo abbastanza lineare, delineando l'evoluzione di Beyoncé dalla gelosia al sospetto fino alla guerra totale.

In 'Intuition', la regina Bey infesta cabine vuote e vaga lungo il bordo di un edificio, sfidando se stessa a cadere in città. “Dove vai quando taci… Mi ricordi mio padre, un mago, capace di esistere in due posti contemporaneamente. Nella tradizione degli uomini nel mio sangue, torni a casa alle 3 del mattino e mi menti. Cosa stai nascondendo? Il passato e il futuro si fondono per incontrarci qui. Che fortuna. Che fottuta maledizione.»

Riprende l'immaginario visivo di 'Formation', che si schianta dai grattacieli nell'acqua. È esplosa dall'acqua nelle strade sovrasature e granulose di New Orleans con una domanda: 'Mi stai tradendo?' E ora siamo in questo.

Mentre cammina per la strada con una mazza da baseball e una missione, Beyoncé rompe le auto e appicca incendi. Letteralmente. Questo capitolo di apertura presenta alcune delle battute più degne di pettegolezzi. Frasi sonore scelte includono: 'Non voglio perdere il mio orgoglio, ma mi fotterò una cagna' e 'quello che è peggio, sembrare geloso o pazzo... preferirei essere pazzo'. Sorridendo, fissa fissa la telecamera e fa un grande colpo, e la scena diventa in bianco e nero.


In 'Anger', Beyoncé indossa un reggiseno sportivo grigio attillato, leggings grigi a vita alta, lunghe trecce bionde e pelliccia. Opportunamente, lei non sta scherzando. “Chi cazzo pensi che io sia. Non sei sposato con nessuna puttana normale, ragazzo. Puoi guardare il mio culone contorcersi, ragazzo. Mentre rimbalzo al prossimo (cazzo) ragazzo. E tieni i tuoi soldi, io ho i miei'. Una voce fuori campo di Malcolm X ci dice che 'la persona più irrispettosa in America è la donna di colore'. Oh sì, se pensassiLimonatanon sarebbe stato ANCHE un manifesto sulla femminilità nera e l'identità razziale in America, hai pensato male. Beyoncé sta abbellendo un parcheggio con la sua presenza in un completo abito da sposa, facendoci sapere a tutti che 'quando interpreti me, interpreti te stesso'. Aggiunge una piccola parte per Jay Z, nel caso in cui non abbia ancora ricevuto il promemoria (qualcuno può già fornire a Mr. Carter le informazioni di accesso a HBOGo?): 'Se provi di nuovo questa merda, perderai tua moglie .” E poi lascia cadere la sua fottuta fede nuziale.

'Apatia' si apre con una parola davvero bomba, come Bey canticchia il miele 'quindi cosa dirai al mio funerale ora che mi hai ucciso? Qui giace il corpo dell'amore della mia vita a cui ho spezzato il cuore senza una pistola puntata alla testa. Qui giace la madre dei miei figli sia vivi che morti. Riposa in pace mio vero amore, che davo per scontato. La maggior parte della figa bomba, che a causa mia il sonno ha eluso. Il suo velo è la solitudine, il suo dio stava ascoltando. Il suo paradiso sarà un amore senza tradimento. Cenere alla cenere, polvere ai pulcini”. Se usare versetti biblici per chiamare la zappa laterale di tuo marito è sbagliato, allora chi vorrebbe mai avere ragione?

Serena Williams si unisce alla festa per una buona regola delle ragazze vecchio stile, i ragazzi sbavavano. Dalle donne in colori tribali su uno scuolabus alle signore in decadenti abiti del sud, Beyoncé è accompagnata da gruppi di bellissime donne nere ovunque vada, aiutandola a fornire zingari come 'succhiami le palle', 'metti su i miei due', 'medio alza le dita' e 'digli 'ragazzo ciao''. 'Apathy' contiene anche un indizio molto concreto, un riferimento iconico alla 'Courtney from Hooters on Peachtree' di Drake: per Beyoncé, è la frase incredibilmente carica di ombre 'lui meglio chiama Becky con i bei capelli. Scusa, Becky, ma ora la tua vita è nelle mani di Beyhive.

In 'Emptiness' e 'Loss', ci immergiamo più a fondo nella tristezza e nella rabbia di Beyoncé. Gli interni decadenti del sud diventano rossi e prendono fuoco mentre la casa che ha costruito si sgretola letteralmente. Tra i ritmi da discoteca e gli intricati corsetti dai colletti bianchi, è facile distrarsi da ciò che stiamo davvero guardando qui: la decimazione di un matrimonio. Dietro tutte le dita medie e la postura, c'è un senso di testimonianza e un'intimità così potente che l'immaginario drammatico, quasi apocalittico di fuoco/acqua di Beyoncé sembra appropriato. È un bruciore, un annegamento. E se l'immaginario biblico e il gusto per il lieto fine di Beyoncé mantengono una sorta di promessa, si tratta di un battesimo o anche di una resurrezione a tutti gli effetti. Spostati, Yeezus.


La 'responsabilità' aggiunge ulteriori livelli alla politica razziale che Beyoncé ha prodotto da quando il mondo ha scoperto la sua oscurità . Immagini di maternità e infanzia nere lampeggiano sullo schermo, alcune vere, altre rappresentate. Beyoncé recita: 'Madre carissima, lasciami ereditare la terra. Insegnami come farlo supplicare... Ti ha convinto che era un dio? Ti mettevi in ​​ginocchio ogni giorno... Parlo di tuo marito o di tuo padre?' Siamo momentaneamente liberati dai confini di un matrimonio in un mondo più ampio di eredità familiare e critica culturale. Poi arriva la chitarra acustica e inaugura un vero miracolo: una canzone country di Beyoncé. Vestita come una bella del sud, Beyoncé canta di suo padre, delle armi e della Bibbia. Lei cavalca un cavallo in blue jeans e canticchia 'mio padre mi ha avvertito degli uomini come te'. Questa è Bey nella sua forma più sovversiva e potente, che ricicla sottilmente i tropi della musica country e li risignifica attraverso il paesaggio visivo di Black Lives Matter.

'Reformation' è una canzone pop lussureggiante e viva. Accattivante e leggero, è ambientato su uno sfondo di statuarie donne nere vestite con abiti da sacerdotessa vaporosi, che guadano nelle acque blu. In 'Forgiveness', Beyoncé è tornata nel qui e ora, seduta al pianoforte con le cuffie accese e cantando una ballata completa accompagnata da un coro gospel. Ci sta accompagnando verso un crescendo emotivo e musicale, cantando: 'Ora che la riconciliazione è possibile, se vogliamo guarire, lascia che sia glorioso'. Vediamo Bey e Jay a letto insieme, faccia a faccia, coccolandosi e coccolandosi l'un l'altro. Indossa di nuovo il suo anello e lui le bacia letteralmente i piedi. Prendiamoci solo un minuto qui per riconoscere l'assoluta cattiveria di una donna che convince suo marito a strisciare sullo schermo in un album che parla del suo culo bugiardo e traditore... specialmente se quel marito è uno degli uomini più rispettati nel gioco del rap .

In 'Resurrection', torniamo ai motivi visivi di 'Formation': abiti indiani del Mardi Gras, il lutto dei giovani uomini di colore e, naturalmente, la magia delle ragazze nere. Le donne nere, comprese le madri di Trayvon Martin e Mike Brown, tengono in mano le foto dei loro figli perduti. L'attivista per la giustizia sociale e icona millenaria Amandla Stenberg si unisce a Beyoncé nella sua ricerca di catturare l'eccellenza nera sullo schermo. 'Hope' rafforza questo lignaggio proposto tra le ragazze nere del passato e del presente, con Beyoncé che si esibisce sul palco per un gruppo di donne in abiti del sud. 'Lemonade' è una lettera d'amore per queste donne tanto quanto lo è per Jay Z: batteriste nere con le trecce, ballerine con guanti lunghi fino al gomito, madri, mogli, nonne. E su “Redenzione”, Beyoncé parla direttamente alle donne che l'hanno creata: “Nonna, l'alchimista. Hai tirato fuori l'oro da questa vita dura.” Facciamo un flash al filmato di Jay e Bey al loro matrimonio, che giocano con la loro figlia e si fanno tatuare tatuaggi abbinati; questi momenti si intrecciano con altri amanti neri, giovani famiglie, fidanzati, fidanzate, mariti e mogli.

Limonataè un'ode alle donne forti, all'amore nero e alla magia quotidiana. Con l'aiuto del silenzio, della poesia, della bellezza, dei vestiti feroci, della musica, di Blue Ivy, di James Blake, di Kendrick Lamar e di Quvenzhané Wallis (per citare alcuni dei suoi collaboratori), Beyoncé crea un mondo fantastico dai pezzi rotti della sua realtà . Alla fine, è il suo lavoro più bello, personale, politico, potente ed espansivo fino ad oggi.