La presidenza Biden ha già la sua prima teoria del complotto: il grande reset

Politica


La presidenza Biden ha già la sua prima teoria del complotto: il grande reset

Joe Biden non è ancora presidente. Ma la sua Casa Bianca in arrivo ha già la sua prima teoria del complotto da affrontare.

Si chiama 'Great Reset' e sotto la sua struttura è in serbo un selvaggio futuro distopico. La pandemia di coronavirus è semplicemente un mezzo per schiavizzare l'umanità e porre fine al capitalismo. 'Build Back Better' di Biden slogan è davvero una copertura per il nefasto complotto di una cabala globale di Davos, in Svizzera, intenta ad abolire la proprietà privata e a costruire campi di prigionia per i dissidenti che si rifiutano di accettare microchip che leggeranno i loro pensieri. Anche Grover daSesame Streetpotrebbe essere coinvolto.


The Great Reset è un miscuglio di paure di un governo mondiale che ha preso piede sulla scia della vittoria di Biden. È stato alimentato da personalità dei media di destra che hanno detto al loro pubblico che Biden è deciso a lanciare il suddetto ripristino usando la pandemia di coronavirus per vietare la religione, schiacciare le piccole imprese e trasformare gli esseri umani in qualcosa come robot, o sostituirli con robot reali.

L'ex consigliere di Trump, Steve Bannon, ha dichiarato che il Great Reset è 'nella tua griglia', mentre il conduttore radiofonico Glenn Beck ha affermato che il Great Reset è un complotto per istituire restrizioni in stile nazista sui cittadini americani. WorldNetDaily ha chiamato è uno schema dei nostri 'signori globalisti'. Le personalità pro-Trump 'Diamond and Silk' hanno avvertito il loro pubblico su Newsmax TV che Biden è dietro la trama di Great Reset.

'Sai che Biden ha detto che vuole ricostruire meglio', ha detto Lynnette 'Diamond' Hardaway il 21 novembre nel suo show,Diamante e seta: cristallino. “Ma no, non vuole ricostruire meglio. Vuole prendere questa economia e ricostruire a livello globale. Voi tutti, so che avete sentito parlare di questa cosa chiamata Great Reset.

Conduttori di Fox News Tucker Carlson e Laura Ingraham hanno anche promosso l'idea che Biden sia un attore chiave in un movimento nefasto soprannominato il Grande Reset.


'I suoi gestori, che sono praticamente tutti i vecchi membri dello staff di Obama, credono in qualcosa chiamato il Grande Reset del capitalismo', ha detto Ingraham in un episodio di novembre del suo spettacolo. 'È un piano per forzare una distribuzione più equa delle risorse globali'.

Nonostante le previsioni apocalittiche dei media pro-Trump, tuttavia, le origini reali del presunto Great Reset sono molto più banali.

A maggio, il World Economic Forum, un gruppo non governativo che ospita la conferenza annuale di Davos, ha annunciato una serie di eventi e articoli chiamati Ottimo reset incentrato sull'idea di ridurre la disuguaglianza all'indomani della pandemia. La serie, riassunta in un libro omonimo del capo del WEF Klaus Schwab, è composta dallo stesso tipo di discorso vago e piacevole rivolto ai ricchi del mondo che equivale alla leadership di pensiero a Davos. Il grande reset del WEF sito web è pieno di parole d'ordine come 'sostenibilità', 'upscaling' e 'capitalismo delle parti interessate', ma pochi piani concreti e certamente niente come la trama distruttiva del mondo descritta nei media pro-Trump.

Il WEF non ha risposto a una richiesta di commento.


Incuriosito dalle teorie del complotto,Spettatorelo scrittore Ben Sixsmith rivisto Schwab'sOttimo resetlibro e ha notato una serie di differenze tra esso e ilManifesto comunista.Per prima cosa, ha scritto Sixsmith, ilManifesto comunistaè effettivamente interessante. Sixsmith ha notato che il WEF è supportato da enormi corporazioni come Apple e Pfizer, suggerendo che Schwab e il suo gruppo non sono affatto radicali comunisti.

Tuttavia, i media di destra hanno sequestrato la serie 'Great Reset' di Schwab quest'estate, vedendola come una prova che le restrizioni del coronavirus erano in realtà destinate a distruggere l'economia mondiale e far posto a una ristrutturazione molto più sinistra di governi, società ed economie. attraverso il mondo. Ulteriori speculazioni sul Grande Reset sono state alimentate da un'immagine riemersa di Schwab che riceve una laurea honoris causa in abiti accademici lituani che, ad alcuni, sembra sinistro.

'Klaus Schwab non è un membro della Chiesa di Satana', un blogger sfatare le teorie del complotto hanno scritto.

La teoria del complotto del Great Reset è arrivata a comprendere un numero enorme di bufale e teorie cospirative più piccole che circondano la pandemia, spesso incentrate sui timori del miliardario Bill Gates e su un vaccino contro il COVID-19.


Il più vicino che i teorici della cospirazione del Grande Reset hanno a un testo concordato viene dall'arcivescovo cattolico Carlo Maria Viganò, che ha una storia di inviare lettere aperte pro-Trump che vengono raccolte sui blog di destra. In una lettera a Trump di fine ottobre che Carlson ha poi promosso nel suo programma Fox, Viganò ha affermato che il Great Reset era una copertura per uno schema costruito da Bill Gates incentrato sulla 'rinuncia alla proprietà privata e l'adesione a un programma di vaccinazione contro il Covid- 19.'

In questa teoria, ha affermato Viganò, le persone che hanno rifiutato un ID digitale globale da una 'dittatura sanitaria' sarebbero state imprigionate nei campi di detenzione e avrebbero perso la loro proprietà.

“È in corso un piano globale chiamato Great Reset”, ha scritto Viganò nella sua lettera. “Il suo artefice è un'élite globale che vuole sottomettere l'intera umanità, imponendo misure coercitive con cui limitare drasticamente le libertà individuali e di intere popolazioni”.

Dopo aver fatto breccia a destra quest'estate, il Grande Reset di tendenza su Twitter questo mese dopo che un video riemerso a settembre del primo ministro canadese Justin Trudeau che usava la parola 'reset' in un discorso sulla pandemia è diventato virale. Un parlamentare canadese conservatore guadagnato decine di migliaia di firme su una petizione che denuncia il Grande Reset. Da allora, la cospirazione del Grande Reset ha continuato a prosperare sui social media, con un video di novembre dell'esperto conservatore Ben Shapiro che ne parla, ottenendo oltre 300.000 visualizzazioni su Facebook, secondo lo strumento di analisi CrowdTangle.

La teoria del Great Reset è stata abbracciata anche da reti marginali di destra come Newsmax e One America News.

'Ora abbiamo questa spinta per quello che viene chiamato il Grande Reset', ha detto la conduttrice di Newsmax Michelle Malkin in uno spettacolo del 21 novembre. “E ogni aspetto del modo in cui viviamo le nostre vite, come adoriamo, se ci è permesso, come alleviamo i nostri figli, come viene loro permesso di accedere all'istruzione, si sta trasformando in base a nulla che sia effettivamente supportato dalla vera scienza”.

Concentrandosi su una cabala straniera che istituisce un nefasto programma liberale, la teoria della cospirazione del Great Reset sembra riecheggiare la famigerata teoria della cospirazione dell'era Obama secondo cui le Nazioni Unite avrebbero imposto un complotto sinistro chiamato 'Agenda 21', con molti degli stessi tropi ma una nuova attenzione alla paura dei vaccini per l'era della pandemia.

Ora i promotori della cospirazione di Great Reset hanno affermato che lo slogan 'Build Back Better' di Biden è in realtà una facciata per il Great Reset. La giornalista Lara Logan, che conduce uno spettacolo sul canale digitale di Fox, postato un articolo su Twitter in cui si afferma che Build Back Better è una copertura per 'fare a pezzi tutto'. Nel suo programma, Beck ha affermato che Build Back Better era 'parte ora del Great Reset'.

In realtà, Biden's Build Back Better Piano è incentrato sulla ricostruzione dell'economia dopo il coronavirus e sull'affrontare questioni come il fallimento delle infrastrutture e l'uguaglianza razziale. Ma per i temerari di Great Reset, il piano è solo una copertura per personaggi internazionali come Schwab.

I teorici della cospirazione hanno persino affermato cheSesame Streeti burattini sono nello schema. L'editorialista di Breitbart James Delingpole, uno dei principali promotori della teoria del complotto del Great Reset, fumato che i burattini Grover ed Elmo hanno registrato video che promuovono i vaccini e esortano i bambini a seguire le precauzioni contro la pandemia, mentre Grover è apparso in un podcast del WEF sul virus.

'Alcuni di noi sono abbastanza grandi da ricordare un'era in cui questo tipo di propaganda sfacciata proveniva solo dai paesi dietro la cortina di ferro', ha scritto Delingpole dell'intervista al podcast del burattino.