Bill Gates pensava che Jeffrey Epstein fosse il suo biglietto per un premio Nobel, dice l'ex-Staffer

Tecnico


Bill Gates pensava che Jeffrey Epstein fosse il suo biglietto per un premio Nobel, dice l'ex-Staffer

Bill Gates si è divertito a tenere corte nella villa di Jeffrey Epstein a Manhattan , presumibilmente cercando rifugio dal suo matrimonio e parlando di filantropia e altri argomenti mondani con la cerchia di ospiti di alto profilo del molestatore sessuale.

Ma il magnate di Microsoft potrebbe aver cercato un altro vantaggio in rete con Epstein : Gates sperava che il pervertito ben collegato potesse aiutarlo a ottenere il premio Nobel per la pace, ha detto al Daily Beast un ex dipendente della Gates Foundation.


Questa persona ha detto che i membri del team di comunicazione della fondazione sono stati avvisati della relazione di Gates con Epstein e gli è stato detto che 'era una manovra per cercare di ottenere un premio Nobel per la pace'. Hanno detto che il magnate della tecnologia aveva persino tenuto alcuni dipendenti di guardia durante il giorno del premio negli anni passati, nel caso in cui gli fosse stato assegnato il premio.

'Eravamo a conoscenza di potenziali rischi per la reputazione della fondazione e dei copresidenti, Bill e Melinda', ha affermato l'ex dipendente. 'Anche allora, la gente sapeva che questo ragazzo non era perfettamente pulito', ha detto la persona, riferendosi a Epstein.

'Pensava che Jeffrey sarebbe stato in grado di aiutarlo, che avrebbe conosciuto le persone giuste, o un qualche modo per massaggiare le cose, così da poter ottenere il Premio Nobel per la pace.' - Ex dipendente della Gates Foundation

“Lui [Gates] pensava che Jeffrey sarebbe stato in grado di aiutarlo, che avrebbe conosciuto le persone giuste, o un qualche modo per massaggiare le cose, in modo da poter ottenere il Premio Nobel per la pace, che è ciò che Bill vuole più di ogni altra cosa nel mondo', ha detto lo staff.

'Penso che alla fine sia rimasto deluso dal fatto che non abbia funzionato', ha aggiunto la persona.


Epstein era noto per aver coltivato un elenco di contatti d'élite da tutto il mondo: miliardari, reali, celebrità, politici e scienziati di spicco, tra cui i premi Nobel Frank Wilczek, Gerald Edelman e Murray Gell-Mann. Anche il manager del denaro ha aperto varie “non profit” nel corso degli anni per indirizzare milioni verso i progetti dei suoi amici e per finanziare la ricerca presso istituzioni tra cui il Istituto di Tecnologia del Massachussetts e Università di Harvard . I ricercatori hanno continuato a prendere i soldi di Epstein nonostante le diffuse segnalazioni di abusi su ragazze minorenni e giovani donne.

L'affermazione dell'ex membro dello staff secondo cui Gates pensava che Epstein fosse il suo biglietto per il prestigioso premio aggiunge benzina al rapporto di un quotidiano norvegese lo scorso anno che ha evidenziato un incontro del 2013 con Gates, Epstein e il presidente del Comitato norvegese per il Nobel all'epoca, Thorbjørn Jagland.

Un portavoce di Bill Gates, tuttavia, ha negato che il filantropo miliardario stesse cercando l'aiuto di Epstein per ottenere il premio.

'Anche se un premio Nobel sarebbe certamente un grande onore, è falso affermare che Bill Gates fosse 'ossessionato' dall'onore, lo ponesse come obiettivo o facesse una campagna per questo in qualsiasi modo', ha detto il portavoce a The Daily Beast. 'Se Epstein avesse un piano o una motivazione per inserirsi in qualsiasi processo relativo a qualsiasi premio o onore per conto di Gates, né Gates né chiunque altro con cui lavora fosse a conoscenza delle sue intenzioni e avrebbero rifiutato qualsiasi offerta di assistenza'.


Dal suo annuncio di divorzio questo mese, Gates ha affrontato un torrente di controlli sui suoi legami con Epstein, che ha incontrato dozzine di volte dopo che Epstein è andato in prigione per adescamento di un minore e ha dovuto registrarsi come molestatore sessuale. Nel fine settimana, Il New York Times e Il giornale di Wall Street ha pubblicato rapporti sulla presunta storia di Gates di citazioni sui dipendenti e sulla sua relazione extraconiugale con un ingegnere Microsoft.

'Non era un segreto all'interno della fondazione che avesse flirt', ha detto l'ex dipendente della fondazione a The Daily Beast. Dell'atteggiamento di Melinda nei confronti dell'infedeltà, l'impiegato ha aggiunto: 'Non credo che sia stata affatto una cosa permissiva. Penso che sia stata umiliata e non le sia piaciuto'.

Secondo Persone , Bill e Melinda Gates continueranno come co-presidenti della loro fondazione, anche se dividono i loro 130 miliardi di dollari in beni coniugali, a causa della loro ambizione condivisa per il Premio Nobel. Una fonte ha detto alla rivista: “Erano davvero interessati a provare a vincere un premio Nobel. Quindi una cosa che faceva parte di questo è che se peggiora, allora finisce tutto. Sembra che fosse all'ordine del giorno, ed è per entrambi'.

Bill Gates potrebbe aver avuto in mente il premio nel marzo 2013, quando lui ed Epstein avrebbero visitato la casa di Jagland a Strasburgo, in Francia.


L'appuntamento era rivelato daGli affari di oggi , il più grande quotidiano economico norvegese, in un rapporto di ottobre 2020. Al momento dell'incontro, Jagland era presidente del comitato che assegna il Premio per la pace e Gates era un potenziale candidato per l'onore.

L'incontro includeva anche membri dell'International Peace Institute (IPI), un think tank gestito dall'ex diplomatico norvegese Terje Rød-Larsen che La carità segreta di Epstein profuso con una donazione di $ 375.000 nel 2017. (Rød-Larsen si è dimesso dall'IPI di New York lo scorso ottobre dopo che è stato rivelato il suo gruppo ricevuto $ 650.000 in donazioni da Epstein, che gli ha anche fornito un prestito personale di $ 130.000.)

SecondoDN, Jagland ha detto che Gates ed Epstein sono arrivati ​​insieme alla riunione di Strasburgo ed Epstein ha presentato Gates all'IPI per un 'progetto di eradicazione della polio'. Rød-Larsen non ha partecipato all'incontro ma è un amico di lunga data di Jagland.

Rød-Larsen aveva anche legami di lunga data con Epstein, che ha emesso comunicati stampa propagandando il suo sostegno all'IPI mentre lavorava per riabilitare la sua immagine dopo la sua condanna nel 2008 a Palm Beach, in Florida. (Come riportato domenica da The Daily Beast, Gates avrebbe incoraggiato Epstein per rinnovare la sua reputazione nei media.)

In un'e-mail aDN,Jagland ha affermato che Gates ha chiesto di incontrarlo mentre era in Francia e che la loro discussione non era incentrata sul Nobel, ma sul lavoro dell'organizzazione per i diritti umani del Consiglio d'Europa sui vaccini contraffatti. Alla domanda se pensasse che socializzare con un possibile premio Nobel fosse un conflitto, Jagland ha detto al giornale: 'Bill Gates non è stato nominato per il Premio Nobel per la pace nel 2013'.

Non molto tempo dopo il raduno di Strasburgo, la Fondazione Gates ha concesso all'IPI milioni di dollari; i record sul sito Web della fondazione mostrano che IPI ha ricevuto una sovvenzione di $ 2,5 milioni nell'ottobre 2013, $ 5,5 milioni nel marzo 2014 e $ 256.968 nel giugno 2019 e luglio 2020.

E, nel settembre 2013, Bill e Melinda Gates hanno parlato alla 'Ottava cena di lavoro ministeriale annuale sul Medio Oriente' dell'IPI. UN resoconto dell'evento indica che la coppia era 'ospiti speciali' che 'hanno discusso degli sforzi in corso della loro fondazione per eradicare la poliomielite e hanno citato la connessione tra salute e sicurezza'.

Alla domanda sull'incontro di Gates con il presidente del comitato per il Nobel, un portavoce del miliardario ha indirizzato The Daily Beast a una dichiarazione del 2019, che afferma: 'Molte persone di alto profilo hanno suggerito che Bill Gates incontrasse Epstein perché ha affermato di essere in grado di portare miliardi di dollari in filantropia in base al suo status di agente e consigliere di individui facoltosi rispetto alle loro strategie di donazione.

“Data la prospettiva di contribuire a catalizzare aumenti significativi nelle donazioni di beneficenza, Gates ha incontrato Epstein e altri più volte per discutere di filantropia e del lavoro della sua fondazione. Sebbene Epstein perseguisse Gates in modo aggressivo, Gates non aveva assolutamente alcuna partnership commerciale o amicizia personale con Epstein. Gates non ha mai socializzato con Epstein o partecipato a feste con lui.

“È diventato chiaro che Epstein ha travisato la natura dei suoi incontri con Gates mentre lavorava anche per inserirsi dietro le quinte all'insaputa di Gates. Bill Gates si rammarica di aver mai incontrato Epstein e riconosce che è stato un errore di giudizio farlo'.

L'incontro di Strasburgo potrebbe non essere stato l'unico viaggio di Gates all'estero con Epstein.

Ad agosto 2019, la testata giornalistica francese Franciainfo ha riferito su un elenco di visitatori famosi nell'appartamento parigino di Epstein, che includeva Bill e Melinda almeno in un'occasione, secondo l'ex maggiordomo del finanziere. Un portavoce di Melinda Gates ha detto a The Daily Beast che Melinda non è mai stata a casa di Epstein a Parigi.

Nella primavera del 2013, Epstein e il suo amico Lawrence Krauss sembrava pubblicizzare l'apparizione di Gates in un futuro panel presso l'Arizona State University nel 2014.

Krauss, un fisico teorico che ha guidato il Progetto Origins dell'ASU e ha lasciato l'università tra accuse di cattiva condotta sessuale, ha indicato Gates in un'e-mail a un potenziale membro del panel per l'evento, che è stato successivamente annullato. (Epstein aveva donato $ 250.000 al Progetto Origins, mentre il suo amico, il miliardario finanziatore speculativo Leon Black, ha donato $ 2 milioni, secondo Buzzfeed .)

In un'e-mail ottenuta dal Mail giornaliera , Krauss ha indicato che Epstein stava organizzando un panel sulle 'Origini del denaro' e che 'in questo momento ha a bordo Bill Gates, Richard Branson, Larry Summers'. Attraverso un portavoce, Branson ha negato di avere qualcosa a che fare con l'evento, mentre Summers apparentemente non ha commentato l'articolo.

Raggiunto da The Daily Beast, Krauss ha solo affermato che il panel non è mai avvenuto. 'Dato che non conosco Gates o queste persone, non posso commentare', ha detto.

— con ulteriori rapporti di William Bredderman