Le preghiere e la meditazione buddisti hanno aiutato i ragazzi thailandesi a sopravvivere

Mondo


Le preghiere e la meditazione buddisti hanno aiutato i ragazzi thailandesi a sopravvivere

BANGKOK — Un giorno dopo che hanno incantato e commosso il mondo a un'emozionante conferenza stampa , i ragazzi e l'allenatore di calcio salvato da una grotta allagata a Chiang Rai, in Thailandia, si stanno preparando a diventare monaci buddisti in un rituale che, secondo gli aderenti, purificherà le loro anime, ripristinerà il buon karma, purificherà la grotta e consegnerà al cielo l'ex Navy SEAL thailandese che è morto cercando di tirarli fuori.

Il ritiro in un tempio fa parte di una cultura ricca di credenze religiose, pietà e superstizione.


Undici dei 12 membri della squadra di calcio dei Wild Boars, di età compresa tra 11 e 16 anni, e il loro allenatore dall'aspetto infantile, il 25enne Ekkapong Chantawong, saranno ordinati martedì prossimo al Wat Phradhat Doiwao, un tempio nella provincia di Chiang Rai . Un ragazzo, Adul Sam-on , 14, è cristiano e non si unirà.

All'evento stampa di mercoledì, il team si è inchinato davanti a uno schizzo di Saman Kunan e si è impegnato a espiare i propri errori e ad onorare l'ex SEAL, che è morto il 6 luglio, diventando monaci. I buddisti thailandesi credono che la mossa pagherà dividendi sulla Terra e oltre, e il clero anziano lo approva.

'Questa è una buona azione che compiranno, intenzionalmente, per Saman, che ha sacrificato la sua vita per loro', afferma Phra Khru Khanti Palatorn, abate di Wat Tangmin a Chiang Rai e capo monaco buddista per quel distretto. “Divengono disposti a lodare coloro che li hanno aiutati e ad allontanarsi dai problemi e dai debiti che hanno con le persone.

“Entrare nel monastero è un ottimo modo per farlo. Questo li aiuterà a essere liberi da tutte le lamentele e i problemi che hanno dovuto affrontare”.


Molti maschi thailandesi diventano monaci per almeno una settimana ad un certo punto della loro vita come parte di un processo religioso e culturale, anche i bambini di un solo dito possono farlo. I monaci a tutti gli effetti devono avere almeno 20 anni, quindi i cinghiali saranno principianti. Sarà la seconda ordinazione di Ekkapong come monaco.

'Dopo aver lasciato il tempio, devono fare del loro meglio e credo che saranno brave persone dopo essere stati dei novizi', dice l'abate Khru Khanti a The Daily Beast. Un giovane dovrebbe essere un novizio per almeno sette giorni, e in questo caso un soggiorno al tempio di 10-15 giorni sarebbe l'ideale, aggiunge.

La squadra è scomparsa il 23 giugno, innescando un enorme sforzo per trovarli e salvarli. Il numero di poliziotti, soldati, Navy SEAL, subacquei, personale medico e volontari che si sono riversati nella grotta di Tham Luang è presto cresciuto fino a raggiungere più di 1.000 persone da tutto il mondo.

La crisi ha anche attirato monaci buddisti che sono arrivati ​​per pregare per i ragazzi e confortare i genitori che aspettavano con ansia - e in preghiera - fuori dal labirinto sotterraneo di sei miglia. Tra questi c'era Kruba Boonchum Yannasangwalo, un famoso monaco del nord della Thailandia che vive oltre il confine in Birmania. Il cinquantenne 'monaco della meditazione nella foresta', che ha molti seguaci nell'area del Triangolo d'Oro, dove si trovano Thailandia, Birmania e Laos, ha assicurato alle famiglie disperate che i loro figli sarebbero stati consegnati loro vivi.


Molti thailandesi danno credito a Kruba Boonchum per la salvezza della squadra, insieme ad algoritmi di immersione e altri metodi sofisticati. Accreditare la religione e la scienza sottolinea la miscela thailandese di modernità e fede religiosa, afferma Vichak Panich, un esperto di buddismo e meditazione con sede a Bangkok.

“La gente loda il monaco e dice oh wow, ha fatto una previsione corretta. Molti thailandesi moderni e persino giornalisti hanno criticato questo, dicendo che i thailandesi sono così superstiziosi che credono in un monaco piuttosto che nella squadra di soccorso. I monaci diranno che è buono. Due lati della discussione. Penso che entrambi vadano bene', ha detto a The Daily Beast Vichak, direttore del Vajrasiddha Institute of Contemplative Learning.

Con la loro dipendenza dal dhamma, la verità insegnata dal Buddha, i cinghiali avrebbero potuto sopravvivere nella grotta fino a 30 giorni, afferma Phra Athikarn Kittipong, abate del tempio Rong Khun di Chiang Rai. D'altra parte, dice, se non avessero creduto in Buddha, potrebbero non essere sopravvissuti.