La gang girl armata di Chicago: 'Lil Snoop'

Noi-Notizie


La gang girl armata di Chicago: 'Lil Snoop'

È stata chiamata 'Lil Snoop' da un amico, dopo l'assassino femminile fittizio nello show televisivo Il cavo .

Per lo più, il diciassettenne Gakirah Barnes era conosciuto come 'K.I.' nel vita reale e mondo di morte delle gang di Chicago .


E come K.I., è diventata una sorta di figura mitica nei social media, una piccola gunsel dai denti spalancati che non era la puttana di nessuno. Si diceva che avesse ucciso almeno due volte vendicando amici assassinati, la prima volta quando aveva solo 14 anni.

Dopo che lei stessa è stata uccisa l'11 aprile, una serie di foto inquietanti è apparsa su Instagram in cui brandiva una varietà di armi da fuoco, sembrando allo stesso tempo una ragazzina ed esattamente come la 'shootah' che si diceva fosse.

“Io solo fw k.i. Perché lei fa quello che fanno anche i negri della puttana di Yu!' un membro anziano della sua Fly Boy Gang twittato prima della sua morte.

Eppure Barnes non sembra essere mai stata condannata per un reato grave, nonostante sia stata arrestata più volte. Non è mai stata nemmeno nominata sospettata in una sparatoria.


Sua madre, Shontell Brown, ammette che Barnes 'non era un angelo' ma la descrive come una bella e 'ragazza molto amata' che si sedeva con sua madre mentre suonavano musica sui loro iPhone e scherzavano e ridevano.

La foto che la madre desidera che il mondo veda è di sua figlia con indosso un berretto e una toga, scattata quando si è laureata alla Charter Perspective/IT Math & Science Academy.

'Voglio solo che tutti sappiano che non è quello che hanno visto sui social media', dice Brown. 'Era una ragazza che sognava di essere qualcosa e di allontanare se stessa e la famiglia da questa vita'.

La madre aggiunge: 'Non ha infastidito nessuno... a meno che non l'abbiano infastidita. È sempre stata rispettabile e educata'.


Il padre di Barnes è stato ucciso a colpi di arma da fuoco la domenica di Pasqua del 1997, quando lei non aveva ancora 1 anno. E averlo preso da lei prima ancora che lei lo conoscesse potrebbe averla aiutata a renderla allo stesso tempo autosufficiente e desiderosa di legare con gli altri. Questa perdita precoce potrebbe anche aver contribuito al suo forte impulso a proteggere dal male le persone a lei care.

'Voleva solo proteggere tutti', dice sua madre.

La madre fa una pausa, poi aggiunge: 'Con il suo piccolo sé'.

Quando Barnes iniziò la sua adolescenza, si imbatté in un gruppo di giovani uomini della sua immediata zona a Woodlawn nel South Side che si chiamavano variamente i St. Lawrence Boys e la Fly Boy Gang. Tra questi c'era il quindicenne Shondale 'Tooka' Gregory, che è stato colpito a morte mentre aspettava un autobus nel gennaio 2011.


Il gruppo lo ha commemorato soprannominandosi la banda Tooka e il quartiere circostante 'Tookaville'. Barnes ha preso il nome di Facebook 'Tookaville'kirah'.

Otto mesi dopo, un membro di una banda avversaria di 20 anni di nome Odee Perry è stato ucciso a colpi di arma da fuoco. I post online avrebbero poi riferito che Barnes era stata la 'hitta', anche se la polizia non l'avrebbe mai nominata sospetta.

'lol so odee è stato ucciso da una ragazza smh [scuotendo la testa]', un ragazzo di strada dopo twittato .

La banda avversaria ha commemorato l'Odee caduto battezzando il suo territorio nazionale 'O'Block'. I residenti includevano il rapper e membro della banda dei Black Disciple Keith” Capo Keef Cozart, che aveva incluso Odee in uno dei suoi video musicali. Keef ha registrato due canzoni che hanno deriso Tooka.

'Fanculo una banda di Tooka, ho lasciato che questo Ruger sbattesse', ha detto uno.

Nel novembre 2011, Carlton 'Tutu' Archer della banda Tooka è stato colpito a morte. Barnes ha pubblicato una foto con la scritta 'RIP Carlton' che la mostrava con le mani giunte in preghiera.

L'omicidio che sembrava avere l'effetto più profondo su Barnes non era apparentemente correlato alla rivalità in corso tra Tookaville e O'Block. La vittima era il tredicenne Tyquan Tyler, la cui madre lo aveva trasferito da Chicago nell'Illinois occidentale per allontanarlo dalla violenza della città. È tornato per una visita nel giugno 2012 ed è stato ucciso da un proiettile vagante quando due membri adulti di una banda hanno sparato su una folla di giovani che stavano lasciando una festa. La madre di Tyler era appena venuta a prenderlo.

'L'ho tenuto tra le braccia sul marciapiede e gli ho parlato mentre lottava per la sua vita', ha detto detto ilChicago Tribune . 'Era il mio bambino, così amorevole e rispettoso'.

Barnes si addolorava come se Tyquan fosse stato il suo fratellino. Ha adottato l'handle di Twitter 'Tyquanassassin' in suo onore.

Nel frattempo, la rivalità rap è aumentata. Un socio di Tooka di nome Joseph 'Lil JoJo' Coleman ha registrato una canzone e un video che insultavano Keef e i suoi compagni Black Disciples.

'Noi BDK!' annunciò JoJo, con la K che sta per assassini.

Nel settembre 2012, Lil JoJo è stato colpito a morte mentre cavalcava sul retro della bicicletta di un amico poco dopo aver twittato la sua posizione.

Il giorno di Natale 2012, il diciottenne Joshua 'Jay Loud' Davis è stato ucciso, apparentemente perché indossava una felpa con cappuccio di Lil JoJo. Suo fratello, Ricky Davis, ha detto ai giornalisti che la speranza dell'adolescente assassinato era quella di diventare un rapper e dare a sua madre una vita più facile che crescere cinque figli da sola.

'Voleva semplicemente diventare ricco per sua madre', ha riferito il fratello.

Il fratello ha anche detto: “Riguarda la musica di Chicago. Se le persone non facessero quella musica, niente di tutto questo accadrebbe'.

Nel luglio 2013, la Fly Boy Gang ha pubblicato un video musicale intitolato semplicemente ' Rottura .”Young X Dutchie ha guidato il rap.

'I miei giovani negri come stanno per uccidere...' ha rappato.

Poi è arrivata questa riga:

“K.I. il mio giovane killa.”

Barnes appare in gran parte del video, con un aspetto piccolo e incredibilmente giovane ma assolutamente sicuro di sé tra gli altri, che sono tutti maschi e più grandi. A un certo punto appare con in mano una pistola automatica, una bandana nera che le copre la metà inferiore del viso.

In una parte del video, alcuni presunti intrusi tentano di derubare la banda, solo per scoprire che hanno a che fare con più di quanto possano gestire. Il messaggio generale non è una minaccia ma un avvertimento: se ti immischi con la Fly Boy Gang, lo fai a tuo rischio e pericolo.

Se non fosse stato per tutti i murdas della vita reale, l'intero video avrebbe potuto essere solo teatrale, roba fantasy come quelli realizzati da una serie di rapper poseur di New York e Los Angeles e altrove che cercavano la celebrità fingendo di essere della strada. Quella roba fasulla aveva cominciato a sembrare stanca. E cercando qualcosa di nuovo, l'industria discografica aveva scoperto la 'musica per esercitazioni' di Chicago; forare nel gergo di quella città che significa sparare.

'Un sacco di negri rappano, ma noi siamo quelli armati', dice il video di Fly Boy Gang subito dopo il riferimento a K.I. il giovane killa.

L'interesse commerciale per le vere cose di strada ha incoraggiato tutti i discorsi di Murda e il sventolamento della pistola, alimentando l'illusione che lo spargimento di sangue fosse più che insensato, roba da celebrità. Il video aveva quindi un altro messaggio: dacci un contratto discografico come hai dato a Chief Keef.

Grazie al suo contratto con Interscope, Chief Keef si era trasferito al sicuro in una McMansion suburbana, postandoInstagram di se stesso in posa con le pistole in un bagno di marmo. Il suo album di debutto,finalmente ricco, includeva la canzone con i testi che disprezzavano l'assassinato Tooka.

Nel settembre 2013, un associato di Chief Keef di nome Leonard 'L'A Capone' Anderson è stato ucciso dopo essere uscito da uno studio di registrazione. Era sopravvissuto a una sparatoria un anno prima, ma questa volta la sua fortuna era finita. Aveva appena compiuto 17 anni e una torta di compleanno al cioccolato che sua madre aveva preparato era nella cucina di famiglia.

'Non so cosa fare senza mio figlio', ha detto sua madre.

Keef ha sollevato ulteriori problemi nel novembre 2013 da twittare quello che apparentemente era il testo di un album futuro contenente un riferimento all'omicidio dell'amico di Barnes, Tutu.

“Puttana, mi sto calmando con i miei Youngin. Smokin Tutu con i miei Youngins.”

Il 9 aprile, il cugino trentenne di Keef e talvolta collaboratore musicale, Mario 'Blood Money' Hess, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco. I post online avrebbero in seguito chiamato Barnes come 'hitta'. La polizia non l'ha nominata sospettata dell'omicidio di questo padre di cinque figli. E lei stessa non ha fatto alcun riferimento online diretto alla sparatoria. Il giorno dopo ha citato una frase di una canzone di Biggie Smalls in un tweet:

'Uno nessuno fino a quando qualcuno non ti ucciderà è solo una vera Shyt.'

Ma questo avrebbe potuto essere un riferimento alle sue stesse perdite, la più recente delle quali era arrivata 12 giorni prima, quando la polizia ha sparato e ucciso il diciannovenne Raason 'Lil B' Shaw dopo aver presumibilmente puntato loro una pistola durante un inseguimento a piedi. proprio dove è stato girato il video di 'Murda'. Barnes ha chiamato la sua pagina Twitter 'NO SURRENDER LIL B.'

'Ho visto 2 molti dei miei ne**az in una bara... Alla fine moriamo', ha twittato il 10 aprile.

Lo stesso giorno, un rapper di nome Lil Jay con la Fly Boy Gang ha schernito gli amici di Blood Money pubblicando un video di se stesso mentre beveva una bevanda rossa da una tazza di polistirolo. Jay era sopravvissuto a 10 colpi di arma da fuoco a giugno.

'Sippin' on Blood Money', cantava ora.

Il pomeriggio seguente, l'11 aprile, un uomo armato incappucciato si è avvicinato a Barnes in Eberhart Street, a soli due isolati e mezzo da dove Odee Perry è stata uccisa nel 2011. È crollata con ferite multiple da proiettile alla base di alcuni gradini di legno. Un vicino ha cercato invano di arginare l'emorragia con un asciugamano. Un'ambulanza ha risposto, ma era al di là del salvataggio quando ha raggiunto l'ospedale.

'Hanno ucciso il mio piccolo ficcanaso #restuptyqanaassassin', ha twittato un associato di Fly Boy Gang.

In seguito, gli amici hanno pubblicato foto di Barnes che brandiva pistole. E, come se i social media fossero una realtà alternativa in cui viveva ancora, qualcuno ha iniziato a twittare a suo nome:

'GIOVANNI NIGOLI COME SONO ANDATI MURDA... HA INSEGNATO A UNA COPPIA GIOVANI NIGOLI COME SPARARE ALCUNE VECCHIE PISTOLE B4 IL MIO TEMPO ERA SCADUTO

'PUGNETTA IMMA ANCORA PRESENTA... IMMA HAI U NI ** COME WIT NIGHTMARES... BOSS KIRAH VIVE TOOKAVILLE.'

Sua madre era in piedi davanti a una telecamera del telegiornale con la foto della laurea che per lei era la vera Gakirah Barnes. La madre ha detto alle persone di non credere a ciò che è stato pubblicato sui social media.

'Volevo che tutti conoscessero mia figlia di 17 anni prima di iniziare a giudicare', ha detto in seguito.

Ha notato che gran parte delle spacconate su Twitter, Instagram e Facebook erano solo bambini che cercavano di impressionare l'un l'altro e se stessi, rendendo la follia un mito.

“Tutti quei ragazzi e rapper parlano come Jesse James. Tutti vogliono essere i più grandi e i più cattivi', ha detto. 'Questa è la vita a Chicago.'

Sa benissimo che alcuni rapper siedono in relativa sicurezza mentre alimentano la violenza.

'Si agitano', ha osservato. 'Ma non camminano per queste strade e devono andare avanti e indietro a scuola come questi ragazzi'.

La madre ha detto che avrebbe aggiunto il necrologio di Barnes a una pila di quelli che sua figlia aveva raccolto dei suoi amici durante la sua vita troppo breve a non due dozzine di isolati dalla casa del presidente Obama in città che alcuni ora chiamanoChiraq.

'Ha visto molti amici seppelliti, negli ultimi anni', ha detto la madre. 'È come una zona di guerra'.

La madre insisteva sul fatto che nel suo profondo Barnes era un protettore. E questo ha reso la perdita ancora più straziante.

'Perché non potevo proteggerla', ha detto la madre.

Ha parlato di organizzare una marcia di Million Mom per tutte le madri che hanno perso un figlio.

'Non importa come sono stati persi', ha detto.

Barnes è sepolto vicino a suo padre, che le è stato portato via durante la sua primissima Pasqua. I due ora si uniscono per chiedere se finirà mai.