Il 'pazzo' pastore di Harlem odia Obama e i gay

Politica


Il 'pazzo' pastore di Harlem odia Obama e i gay

In una piovosa domenica mattina di metà settembre, i passanti si sono fermati di colpo per leggere i messaggi affissi all'insegna esagonale fuori dall'ATLAH Worldwide Missionary Church sulla 36 West 123rd Street ad Harlem. Da un lato: 'QUANDO GLI HOMOS HANNO FATTO BULLISMO I POVERI E BISOGNOSI A SODOMA COME FANNO AD HARLEM JESUS ​​FIRE & BRIM - LORO LApidarono'. Dall'altro: 'ATLAH CHIEDE L'INDAGINE DI OMICIDIO PER ERIC GARNER. ATLAH CHIEDE IL RICHIAMO DI DE BLASIO. È stato schiaffeggiato da SHARPTON INSULTS TUTTA NYC.' Una grande croce, con la scritta 'JESUS ​​IS SIGNORE', si trovava in cima al cartello, raggiungendo le finestre del secondo piano dell'edificio in mattoni rossi.

Il messaggio era opera del pastore James David Manning, che gestisce l'istituzione. Dopo essere uscito di prigione nel 1978, dove è stato condannato per rapina a mano armata, Manning ha visitato la chiesa - allora chiamata 'Betelita' e gestita dal reverendo Millar Alexander Stanley - con sua sorella maggiore. Questo lo conquistò e nel 1981 successe a Stanley e lo ribattezzò 'ATLAH', che sta per 'All the Land Untointed Holy'.


Sebbene Manning abbia sempre creduto che l'omosessualità fosse un peccato, è stato solo dopo che il presidente Barack Obama è stato eletto nel 2008 che ha iniziato a pubblicare cartelli con le sue opinioni controverse, come: 'JESUS ​​IS TRUE. OBAMA È MALE. HA USATO IL VOTO NERO PER LO ZIO TOM PER WALL ST. IO DICO AMORE E VERITÀ.' La natura personale di molti degli attacchi contro Obama ha portato i vicini di Manning a credere che avesse un'ossessione personale e malsana per il presidente.

Le buffonate di Manning gli hanno fatto guadagnare pollici di stampa e occasionali spot in televisione. Forse non sorprende che lo abbiano anche reso un bersaglio. A marzo di quest'anno, i vandali hanno superato la recinzione di ferro e i cancelli cromati decorati che circondano ATLAH e hanno dipinto con lo spray 'GOD IS GAY' sull'insegna di Manning. Ha risposto dichiarando: 'I gay sono solo dei veri e propri bulli'.

All'interno di ATLAH, dove ci sono poche finestre e quasi nessuna luce, è facile perdere la cognizione del tempo. In una sala d'attesa senza finestre, arredata come un'aula di una scuola domenicale, con banchi e un pavimento di linoleum scrostato, sporge dal muro un televisore grande quanto un pallone da basket, che mostra filmati di sicurezza sgranati dell'ingresso principale. Mentre aspettavo di parlare con Manning, una donna delle pulizie ha fatto capolino da una delle stanze adiacenti per sbirciarmi. Lei sorrise e sussurrò: 'Sei la ragazza che era qui domenica a suonare il campanello?' (Ero.)

Manning è un uomo robusto con i capelli sale e pepe, l'attaccatura dei capelli sfuggente e occhiali senza montatura. Si veste di buon gusto, con blazer doppiopetto, camicie bicolore e cravatte dorate. Il suo ufficio è uno studio televisivo improvvisato. È uno spazio minuscolo, con una grande scrivania, il colore di una ciliegia estiva, diverse luci professionali, una macchina fotografica, i suoi due membri dello staff che registrano i suoi sermoni e due sedie per gli ospiti. Non c'è quasi spazio per camminare.


Nonostante tutti i segnali visivi che potrebbero suggerire il contrario, Manning era irremovibile sul fatto che non stesse cercando di promuovere se stesso. I cartelli, ha detto, sono stati progettati per informare le persone del quartiere, non per convincerlo a fare pressioni. I video online che realizza, ha assicurato, erano solo per diffondere il suo messaggio.

Manning è d'accordo con i suoi critici locali che il suo odio per Obama è personale.

L'elezione di Obama, ha accusato Manning, è stata intrinsecamente razzista, perché 'ho sentito che un certo numero di persone stavano votando per lui, semplicemente perché era accusato di essere nero'. (Manning non crede che le persone birazziali debbano essere classificate come nere.) 'Quello, pensavo, era razzismo e un ritorno al passato per l'America, votare semplicemente per un uomo a causa del colore della sua pelle'. Oltre a non essere nero, Manning pensa anche che Obama non sia proprio americano, ma sia nato in Kenya.

Tutto considerato, il problema più grande di Manning con Obama è la sua sessualità.


Alla domanda sul sostegno di Obama alla comunità LGBT, Manning ha detto casualmente: 'Obama è stato omosessuale per tutta la vita'. Manning ha detto che era certo che questo fosse vero perché 'Ho una prova assoluta. C'è una persona che è cresciuta con lui alle Hawaii e che ha affermato di sapere che usciva con vecchi uomini bianchi e faceva loro favori sessuali per droga'.

Manning si è detto così contrario all'omosessualità perché la scienza: “Tutto nell'universo condanna l'omosessualità. Tutto nell'universo conosciuto... Ci sono opposti nell'universo. C'è luce, c'è buio. C'è la luna, ci sono i soli intorno. Ci sono pianeti e ci sono galassie. Gli stessi principi fisici di base che esistono qui sulla terra esistono nell'universo. Hai l'atomo, che ha il neutrone, l'elettrone, il protone. Quindi, attraverso quel processo, l'energia viene sviluppata. Questo è abbastanza coerente in tutto l'universo. L'unica cosa nell'universo che crede che una di una cosa sia sufficiente sono gli omosessuali”. Sta parlando di parti riproduttive maschili.

Sebbene Manning sia un esempio estremo, la tolleranza per la comunità LGBT è più bassa tra gli afroamericani rispetto ad altri gruppi razziali. Nel 2008, sette elettori afroamericani su dieci - significativamente più dei latinos o dei caucasici - hanno sostenuto la Proposition 8 in California, che vietava temporaneamente i matrimoni tra persone dello stesso sesso. Un recente sondaggio del Pew ha mostrato che il 30 percento dei democratici neri credeva che il partito fosse 'troppo disposto ad accettare il matrimonio tra persone dello stesso sesso', rispetto a solo il 13 percento degli ispanici e l'11 percento dei bianchi.

'Questa è religione, e non puoi davvero separare la religione dalla cultura nera. Ci sono modi in cui viene fuori, e non tutti sono cristiani, ma questo è il pezzo chiave '


Anthea Butler, professore di studi religiosi presso l'Università della Pennsylvania, ha dichiarato al Washington Post, a titolo di spiegazione per il sondaggio Pew. “Molte persone non sono contente di usare la narrativa dei diritti civili per parlare del matrimonio tra persone dello stesso sesso.'

Ad Harlem, inoltre, molte persone non sono contente dell'idea di poter essere associate a Manning.

Alcuni mi hanno avvertito, con gli occhi spalancati e le dita che volteggiano in aria, che Manning è 'un po' pazzo' o 'pazzo'. Mi informano della sua fedina penale e del fatto che quando distribuisce letteratura religiosa per strada, a volte viene allegramente bruciata. Nelle finestre dei vicini brownstones, sono esposti cartelli con la scritta 'AFRICANI AMERICANI PER OBAMA'.

Direttamente accanto ad ATLAH, una chiesa diversa, la Grande Betel A.M.E. Chiesa, ha affisso il proprio cartello, che recita: “QUESTA CHIESA NON È AFFILIATA CON LA CHIESA ALL'ANGOLO. SUPPORTIAMO IL PRESIDENTE BARACK OBAMA.'