Dana Loesch: su Twitter, il Tea Party e la sua ascesa nei media

Blog


Dana Loesch: su Twitter, il Tea Party e la sua ascesa nei media

Le piacciono Minister and the Cure, e una volta era un democratico registrato. Ma oggi, Dana Loesch (pronunciato Lash) è una stella nascente nel mondo dei commenti di destra. Da quando è apparsa per la prima volta con il movimento Tea Party nel 2009, Loesch è diventata una delle teste parlanti più frequenti sulla CNN, dove è una collaboratrice, oltre a spuntare suIn tempo reale con Bill Mahere programmi ABC News. Preparata per essere la prossima Ann Coulter, sta seguendo le orme del suo mentore, Andrew Breitbart, scomparso all'inizio di questo mese.

Infatti, la scorsa settimana suPiers Morgan stasera, era uno dei commentatori che chiacchieravano delle primarie repubblicane e della strategia del sud con Wolf Blitzer, che sostituiva l'ospite.


'È davvero agrodolce', ha detto delle sue apparizioni più frequenti nello show di Morgan dalla morte di Breitbart all'inizio di questo mese. Nei giorni immediatamente successivi alla sua morte, ha detto: 'Ero seduta lì a prepararmi per fare parte del pannello a cui partecipava, mi avevano nella stessa piazza in cui si trovava lui, che era un po' pesante lì per un momento.'

Più giovane (ha solo 32 anni), hipper e (almeno in TV) meno divisiva di Coulter, la minuta Loesch dai capelli scuri è assolutamente telegenica. Forse è in parte questo il motivo per cui Breitbart, dopo averla incontrata per la prima volta a Quincy, Illinois, a una convention del Tea Party, ha deciso di prenderla sotto la sua ala protettrice, nominandola editore di BigJournalism.com.

Ha riconosciuto che lei è una triplice minaccia politica, dicendo al Tempi di lungofiume nel 2010 che Loesch “era quasi l'incarnazione di tutto ciò che voglio che accada con il giornalismo. Ha la capacità di scrivere, ha la capacità di riportare e ha tutte le qualità stellari che un comunicatore potrebbe desiderare per la televisione, la radio e le forme di media basate su Internet. Ha concluso dicendo: “È bellissima, è intelligente, è senza paura. È una pura stella nascente'.

Glenn Reynolds, un libertario che gestisce il sito web politico Instapundit, era allo stesso evento del Quincy Tea Party ed è rimasto altrettanto colpito da Loesch: 'Appena l'ho vista, ho capito che sarebbe diventata una star', ha detto . “Aveva solo il carisma che hanno alcune persone. Era una grande oratrice, era attraente, era rock 'n' roll'.


Non sorprende che quell'atteggiamento rock 'n' roll possa anche metterla nei guai. A gennaio, si è trovata sulla difensiva per le dichiarazioni che ha fatto nel suo programma radiofonico sindacatoThe Dana Show: l'alternativa conservatrice, in onda a St. Louis. Sul tema dei soldati in Afghanistan che sono stati sorpresi a fare pipì sui combattenti talebani morti, ha detto: “Qualcuno può spiegarmi se dovrebbe esserci uno scandalo che qualcuno faccia pipì sul cadavere di un combattente talebano? Qualcuno che, come parte di un'organizzazione, ha ucciso più di 3000 americani? Lascerei cadere la trou e lo farei anche io. Quello sono io, però. Voglio un milione di fantastici punti per questi ragazzi. È duro da dire?'

Sebbene ci fossero molte cose sbagliate nella sua dichiarazione, incluso il fatto che i combattenti talebani non sono le stesse persone responsabili dell'11 settembre (che sarebbero Al Qaeda e Osama bin Laden), oggi dice che stava solo usando 'l'assurdità per evidenziare l'assurdità'. Molti sospettavano che fosse il motivo per cui le sue apparizioni alla CNN erano fermato brevemente a gennaio.

Nonostante quel singhiozzo, il suo profilo è in aumento. Ma in che modo esattamente questa mamma (ed ex mamma blogger) di due ragazzini istruiti a casa che vivono nel paese dei cavalcavia a St. Louis è diventata la prossima grande cosa di destra?

È perplessa come chiunque altro. 'Non ho mai pensato che sarei finita per diventare un esperto politico', ha detto. Il suo blog sui genitori e la successiva colonna nelSt. Louis Post-Dispacciamentoha contribuito a elevare il suo profilo locale. Ma è stato il suo coinvolgimento nella formazione del St. Louis Tea Party che ha contribuito a costruire il suo profilo nazionale, così come il suo nascente programma radiofonico.


Per prima cosa, ha dovuto superare la paura del palcoscenico per affrontare i pezzi grossi. “Sai, è come il battesimo del fuoco. Pensi che sia la cosa di cui sei più terrorizzato finché non devi farlo', ha detto.

Sebbene fosse già stata in televisione, durante un'apparizione suAnderson Cooper 360, dove lei ha squadrato contro Matt Taibbi,Rolling Stonescrittore politico di sinistra, sembrava essere un punto di svolta.

“In seguito Anderson mi ha chiesto di restare perché voleva salutarmi. Era molto lusinghiero. Poi è andato da lì. Penso che abbiano pensato: 'Forse ci piace. Non è una di quelle pazze partigiane del tè a due teste.'”

Si era trasformata dall'inclinazione a sinistra al college alla Webster University, dove studiava giornalismo e ascoltava The Cult e Siouxie and the Banshees, a una fervente opinionista di destra. Dopo aver incontrato suo marito, Chris, che era repubblicano, ha lasciato la scuola, si è sposata e ha messo su famiglia. 'Ho avuto la mia crisi di mezza età quando avevo 19 anni e onestamente sentivo di dover fare qualcosa di diverso'.


Anche se non ha cambiato subito le sue opinioni, quando sono avvenuti gli attacchi dell'11 settembre, ha avuto il suo momento 'Vieni a Gesù', politicamente. Aveva scritto un blog sull'elezione di Gore/Bush sul suo primo sito web, Antiradar. 'In pratica stavo solo discutendo con me stesso di sostenere Gore su Bush e poi, naturalmente, dopo l'11 settembre, poi mi ha cementato ulteriormente, perché l'ultima cosa a cui ho rinunciato in termini di andare verso il diventare un conservatore era il punto in cui mi trovavo in politica militare ed estera'.

È diversa da molti di destra che incontrerai. Diventerebbe una femminista—una specie—se il femminismo fosse definito da Elizabeth Cady Stanton, e non quello che lei vede come la politica 'vittima' delle sue attuali femministe (citerà la controversia di Sandra Fluke come tutto ciò che è sbagliato con la moderna femminismo diurno).

“Penso che quella parola abbia avuto un brutto colpo. lo faccio davvero. Penso che ci siano altre donne che gli hanno dato un brutto colpo. Semplicemente non credo nell'auto-vittimizzazione come strumento, come un modo per potenziarsi', ha detto.

Elenca Margaret Thatcher, Michelle Malkin e Sarah Palin come tre persone che ammira. L'ultimo non è sorprendente; in un certo senso Loesch ha molto in comune con l'ex candidato alla vicepresidenza: entrambi sono carini, sono potenti oratori pubblici (come cofondatrice del Tea Party a St. Louis, ha parlato spesso ai comizi), che hanno avuto un rapida ascesa alla ribalta pubblica. Ma il tratto che Loesch condivide di più con Palin è la capacità di connettersi con l'americano medio: non viene dalle coste e non sta andando in giro con i politici di Washington.

'Penso che il suo punto di vista sia diverso', ha detto Reynolds di Instapundit. “È molto più una persona di campagna cavalcabile. Viene da St. Louis, si vede dal suo approccio. È più interessata a persuadere le persone o a farle ascoltare'.

'Parla per una vena di conservatorismo che non è molto ben rappresentata in questo paese', ha continuato. 'Hai il tuo tipo diRassegna Nazionaleconservatorismo in stile, il tuo truffatore sociale, stile di conservatorismo di Rick Santorum, ed ecco questa ragazza rock 'n' roll. Si è presentata a qualche show—quando il movimento del Tea Party era molto nuovo, era per lo più rappresentato come maschi bianchi spaventosi, di destra e arrabbiati—ma si è presentata a un evento indossando una maglietta dei Public Enemy. È semplicemente geniale.'

Loesch sa che la sua posizione le dà uno strano vantaggio. “Sono contento di vivere a St. Louis. Sono contento di non vivere a Washington D.C. Sono contento di essere stato rimosso dal circuito. Amo essere isolato essendo nel Midwest. È una prospettiva diversa e solo una prospettiva diversa su di essa'.

Certo, non tutti la amano. A settembre, Keith Olbermann l'ha nominata nella sua lista delle peggiori persone del mondo, ++quando ha chiamato++ una rubrica che ha scritto, una delle 'cose ​​più stupide di tutti i tempi nel giornalismo americano', precedendo quella dichiarazione con: 'Qui è importante ricorda che lei è non molto brillante . '

E l'editore di Salon.com in generale Joan Walsh l'ha soprannominata 'di una città pazza' e un 'deficiente totale'. Le ultime due critiche sono mostrate con orgoglio sul sito web di Loesch.

Perché non si definisce repubblicana (usa il termineconservatore), è spesso in contrasto con le persone di destra (non farla iniziare con Mitt Romney), così come con la sinistra. Usa Twitter come terreno di gioco e spesso litiga con altri esponenti di destra, compresi i neoconservatori.New York Posteditorialista e Commento l'editore della rivista John Podheretz, che le disse dopo uno scontro su Twitter : 'Ok ho finito. È molto triste quello che è successo a Dana Loesch, che era una blogger meravigliosa e una boccata d'aria fresca politicamente”.

La sua nemesi più frequente, tuttavia, è Eric Boehlert, senior fellow di Media Matters e autore del libro Lapdogs: come la stampa si è rivolta a Bush ,che spesso rimprovera Loesch per le sue opinioni, agendo come un cane da guardia di sinistra.

I due litigano quasi quotidianamente, ma le loro sessioni di sparring non sono certo una forma elevata di discorso politico, e invece assomigliano ai bambini che si sbattono nella sandbox. Un campione:

Loesch: “Ancora non riesco a superare come @EricBoehlert passa più tempo a ossessionarmi che ad avere una vita personale'.

Boehlert: “Seriamente, @Dloesch sei una donna adulta. perché sei in talk radio, 2 settimane dopo, a parlare della vita sessuale di uno studente di legge? #getalife #getajob”

Boehlert, non sorprendentemente, è meno che impressionato dall'ascesa di Loesch all'interno dei media mainstream. Mentre pensa che sia ben parlata in televisione, Boehlert ha detto che è sopraffatta nei suoi dibattiti televisivi. “È solo strano, lo accendi: c'è Donna Brazile, che ha diretto la campagna di Al Gore. C'è Paul Begala, che ha consigliato uno dei presidenti di maggior successo dell'ultimo mezzo secolo, e c'è Dana Loesch, una conduttrice di talk show di St. Louis', ha detto. “E poi c'è David Gergen, che è stato in più amministrazioni di quante chiunque possa contare. È uno di quei 'una di queste cose non appartiene davvero'. '

Respinge il suo programma radiofonico come 'Rush Limbaugh-lite'. 'Vuole chiaramente un grande accordo sindacato, quindi dice quante più cose oltraggiose in cui può adattarsi in due, tre ore'.

E, peggio, Boehlert pensa di essere doppia. “Nel suo programma radiofonico e nel suo sito web, è molto, molto a destra. E poi fa questa sciocchezza televisiva in cui è solo una conservatrice premurosa e leggermente giusta', ha detto. “Almeno Michelle Malkin: è pazza su Internet ed è pazza in TV. Dana sembra aver sviluppato una doppia personalità per la sua carriera. Non parla di urinare sui morti in TV. Mettiamola così'.

Loesch e i suoi colleghi di Breitbart.com, ha affermato, “sono molto più vicini agli artisti performativi che ai blogger e ai giornalisti. Non credo che credano a queste cose. È come una produzione off-off Broadway”.

La sua più grande critica è che il suo contenuto è pieno di informazioni effettivamente errate. 'Mi piace sottolineare che è una bugiarda cronica', ha detto Boehlert. 'Al contrario di un bugiardo generale.'

Quando gli è stato detto dei commenti di Boehlert, Loesch ha riso. 'Sono 'lei-Satana' per lui, sono positivo.'

Tuttavia, per qualcuno in grado di far girare il tipo di vetriolo di cui è capace, è sorprendentemente simpatica. Sebbene abbia punti di vista polarizzanti, accoglie con favore tutti i punti di vista opposti e dice di avere molti amici mancini.

In questo modo, è molto simile al suo mentore, il compianto Breitbart. 'Era così difficile non piacergli', ha detto. “Sai, era un po' lo stesso; aveva molti amici liberali. Sai, la gente penserebbe che lo odierebbe assolutamente a causa della sua politica, ma andavano così d'accordo con lui'.

'Non potevo vivere semplicemente circondandomi di persone che erano completamente d'accordo con me', ha detto Loesch. 'Finché sei una persona perbene e non sei una sorta di pazzo toccante di bambini o assassino psicopatico, allora siamo a posto.'