Django Unchained: vendere schiavi come action figure

Blog


Django Unchained: vendere schiavi come action figure

Il vincitore dell'Oscar Quentin Tarantino sta ridendo fino alla banca questa settimana. Il controverso autore di film e il suo socio capo dello studio di lunga data Harvey Weinstein hanno rischiato di trasformare le atrocità della schiavitù americana in un intrattenimento comico e ricco di azione. E il nuovo film,Django Unchained, che ha aperto il giorno di Natale, ha battuto lo sfarzoI Miserabilial botteghino con numeri che indicano che il film potrebbe andare bene come, o forse anche meglio, dei migliori incassi di TarantinoBastardi senza gloria($ 120 milioni) ePulp Fiction(107 milioni di dollari).

E per costruire sulDjangoslancio, c'è un'intera linea di prodotti per completare lo spaghetti western/rivolta degli schiavi/dramma d'azione/fiaba fantasy con Jamie Foxx.


Lo scorso autunno, la National Entertainment Collectibles Association, Inc. (NECA), in tandem con la Weinstein Company, ha annunciato una linea completa di prodotti di consumo basati sui personaggi del film. I primi sono action figure posabili da otto pollici con abiti su misura, armi e accessori a somiglianza dei personaggi interpretati da Foxx, Kerry Washington, Samuel L. Jackson, Leonardo DiCaprio, James Remar e Christoph Waltz. Le bambole sono attualmente in vendita tramite Amazon.com .

Un comunicato stampa che annunciava l'accordo affermava che la linea era simile alle linee di giocattoli retrò che hanno contribuito a definire il mercato delle action figure su licenza negli anni '70 e che la collezione includerà una linea completa di abbigliamento e accessori. Al momento dell'annuncio, il presidente della NECA Joel Weinshanker ha dichiarato che la compagnia era 'molto entusiasta di portare il cast stellare diDjangoalla vita e onorato di lavorare con un altro capolavoro di Tarantino”.

Personaggi d'azione per i film di TarantinoKill Bill Vol. 1evol. 2potrebbe essere stato più adatto per tali attività commerciali. Ma per alcuni progetti, tutto va bene.

Sopra Facebook la scorsa settimana, un post dalla rivista 'Black Is' ha posto la domanda: 'Chi è nel mercato per una action figure di Django Unchained? Divertente o offensivo?'


'Questa merda di bambole è pazzesca', ha detto al Daily Beast la manager dei talenti, regista e decana dell'industria della moda Bethann Hardison. 'Ma Quentin Tarantino crede in quello che ha e sembra che non creda niente di meno'.

Dopo ripetuti tentativi di convincere qualcuno a registrare la raccolta, il portavoce della NECA Leonardo Saraceni ha rifiutato di rendere disponibile chiunque, non ha voluto commentare e ha indirizzato tutte le domande alla Weinstein Company. Nessuno alla Weinstein Company era disponibile per un commento entro la scadenza e nessuno ha risposto alle domande poste.

Ammettendo che a prima vista pensava che le bambole fossero solo un pezzo di cimeli, ha notato il critico cinematografico nero Tim Gordon, citando anche Jamie Foxx che ha svelato il trailer del film durante la recente trasmissione televisiva dei Soul Train Awards, ha notato 'c'erano molte cose che sono stati fatti perDjangoche non sarebbe mai stato fatto perBastardi senza gloria... ma la gente non parla. La gente è diventata così -- non so se la parola sia comoda o ingenua. Vogliamo solo andare d'accordo per andare d'accordo ed è molto frustrante'.

L'audace rilascio delle bambole potrebbe essere percepita come un'aggiunta al danno della beffa, soprattutto considerando la mancanza di riguardo di Tarantino per l'eredità dell'epica miniserie del 1977 di Alex HaleyRadici, che è la rappresentazione più apprezzata della schiavitù nella cultura pop americana.


'Quando guardiRadici, niente al riguardo suona vero nella narrazione, e nessuna delle interpretazioni suona vera neanche per me', TarantinodettoAllison Samuels del Daily Beast. “Non l'ho visto quando è apparso per la prima volta, ma quando l'ho fatto non riuscivo a superare la semplificazione eccessiva che hanno reso tutto di quel periodo. Non mi ha commosso perché sosteneva di essere qualcosa che non era'.

'Per quanto talentuoso, essere uno sciocco non gli è mai sfuggito', ha condiviso Hardison. “Spesso dice la cosa sbagliata con la bocca, ha bisogno di un filtro e supera il limite… ma è libertà di espressione. Non voglio essere censurato, quindi perché dovrebbe esserlo?'

L'attore premio Oscar Louis Gossett, Jr., che ha recitato inRadici, ha respinto la critica di Tarantino, affermando che il regista di Le Iene stava solo 'mescolando cose' e prendendo in giro il razzismo.

Gossett ha rivelato che dopo aver vistoDjango Unchainedin un cinema di Malibu lo scorso fine settimana, è uscito entro i primi 20 minuti.


'Djangoè un puntino molto piccolo all'orizzonte a ciò a cui dovremmo dare energia', ha detto, aggiungendo quanto fosse orgoglioso della democrazia americana e della rielezione del presidente Obama. 'Penso che dobbiamo fare affidamento su quanto siamo potenti come persone'.