Donald 'Never Settle' Trump risolve la causa per frode alla Trump University per $ 25 milioni

Politica


Donald 'Never Settle' Trump risolve la causa per frode alla Trump University per $ 25 milioni

Nota dell'editore: questa storia è stata aggiornata con l'accordo finale.

In un passato non troppo lontano, il presidente eletto Donald Trump ha promesso di combattere le cause contro Trump University , l'ormai defunto omonimo programma di seminari immobiliari che gli ex studenti avrebbero usato tecniche di marketing aggressive per sottrarli a decine di migliaia di dollari ma non è riuscito a mantenere le promesse di renderli ricchi.


A febbraio, Trump ha twittato: 'La Trump University ha un indice di approvazione del 98%. Avrei potuto accontentarmi, ma non lo farò per principio!”

'Non risolvo le cause', ha spiegato Trump in seguito a una folla dell'Arkansas dopo che i suoi principali avversari hanno iniziato a utilizzare la Trump University come prova che lo sviluppatore immobiliare e la star della televisione dei reality erano semplicemente un truffatore. “Probabilmente avrei dovuto risolverlo, ma non posso proprio farlo. Mentalmente non posso farlo. Preferirei spendere molti più soldi e combatterlo'.

In ogni caso, ha capito bene la parte 'spendi un sacco di soldi'.

Attraverso i suoi avvocati, Trump ha negoziato un accordo che gli costerà $ 25 milioni per risolvere tre cause legali contro la Trump University, secondo una dichiarazione rilasciata dal procuratore generale di New York Eric Schneiderman di venerdì. Le vittime, circa 6.000 persone a New York, California e Florida, riceveranno ciascuna un risarcimento, mentre fino a 1 milione di dollari saranno pagati allo stato di New York come sanzione per aver violato le leggi sull'istruzione, secondo la dichiarazione di Schneiderman.


“Siamo lieti di annunciare la completa risoluzione di tutti i contenziosi che coinvolgono la Trump University. Sebbene non abbiamo dubbi sul fatto che la Trump University avrebbe prevalso al processo sulla base del merito di questo caso, la risoluzione di queste questioni consente al presidente eletto Trump di dedicare tutta la sua attenzione alle questioni importanti che devono affrontare la nostra grande nazione', un portavoce del Trump L'organizzazione ha dichiarato in una dichiarazione inviata per e-mail.

'Nel 2013, il mio ufficio ha fatto causa a Donald Trump per aver truffato migliaia di americani innocenti per milioni di dollari attraverso uno schema noto alla Trump University. Donald Trump ci ha combattuto ad ogni passo, presentando accuse infondate e ricorsi infruttuosi e rifiutando di accontentarsi di importi anche modesti di risarcimento per le vittime della sua falsa università. Oggi tutto cambia', si legge in parte nella dichiarazione di Schneiderman.

Fino ad ora, Schneiderman è stato implacabile nel perseguire la Trump University, definendo l'impresa commerciale che secondo quanto riferito ha fruttato 40 milioni di dollari, 'una frode dall'inizio alla fine'. Quest'anno Schneiderman ha anche aperto un'indagine su la fondazione Trump , un ente di beneficenza che aveva violato la legge statale accettando donazioni senza la corretta registrazione.

La decisione annulla le affermazioni fatte da Trump in dozzine di interviste, discorsi e tweet che non avrebbe mai risolto.


“Sapete che quasi tutti nella causa hanno firmato una lettera dicendo quanto fosse grande la scuola? Ecco perché non mi accontenterò perché è un caso facile da vincere in tribunale', ha detto Trump in poiBuongiorno Joe a febbraio.

'Ovviamente l'elezione di Trump come presidente ha cambiato la sua posizione sull'insediamento', ha detto a The Daily Beast una fonte che ha familiarità con i negoziati.

Sebbene non si possa conoscere una cifra esatta poiché il presidente eletto si è rifiutato di rilasciare la sua dichiarazione dei redditi, secondo quanto riferito Trump ha intascato milioni dalla scuola che ha operato dal 2005 al 2010. La scuola ha iscritto circa 10.000 studenti in seminari che variavano tra un $ 1.495 di tre giorni seminario a un programma da $ 35.000 che prometteva (ma spesso non riusciva a fornire, secondo gli ex studenti) tutoraggio personale da istruttori 'scelti a mano', la maggior parte dei quali Trump non aveva mai nemmeno incontrato, secondo le deposizioni.

Low contro Trump University, che accusa la frode dei consumatori e gli abusi sugli anziani contro Trump, è una delle due azioni legali collettive federali della California contro la scuola e doveva iniziare il 28 novembre, sei anni dopo la presentazione della denuncia iniziale nel 2010. Recentemente gli avvocati di Trump chiesto che il processo sia ritardato in modo che Trump potesse concentrarsi sulla transizione alla Casa Bianca. . Gli avvocati degli studenti hanno accusato l'avvocato di Trump di voler sospendere il caso a tempo indeterminato. Il giudice distrettuale degli Stati Uniti Gonzalo Curiel dovrebbe pronunciarsi oggi sul ritardo.


Curiel, il giudice federale che presiede entrambi i casi in California, è stato attaccato durante la campagna quando l'allora candidato presidenziale Trump si è lamentato che il caso contro di lui era ingiusto, citando l'eredità messicana di Curiel (è nato in Indiana) come pregiudizievole nei confronti di Trump, che aveva promesso di costruire un muro tra Stati Uniti e Messico. Curiel ha esortato entrambe le parti nelle ultime settimane a raggiungere un accordo.

'Sarebbe saggio per i querelanti, per gli imputati, esaminare attentamente il tentativo di risolvere questo caso, dato tutto il resto che è coinvolto', ha consigliato a un'udienza la scorsa settimana .

Nella stessa udienza gli avvocati hanno confermato che erano in corso trattative per la transazione.

'[D] nonostante quanto siamo aggressivi da entrambe le parti, andiamo d'accordo fuori dal tribunale', hanno detto alla corte gli avvocati degli studenti. L'avvocato di Trump, Daniel Petrocelli, ha accettato e ha promesso al giudice che 'entrambi ci impegneremo al massimo'.

Anche un terzo caso, promosso dal procuratore generale di New York nel 2013, sarà risolto a seguito dei colloqui in California che si terranno questo pomeriggio.

'Perdi influenza', ha spiegato al Daily Beast una fonte che ha familiarità con i negoziati, osservando che una sovrapposizione delle vittime dei tre casi renderebbe quasi impossibile andare avanti con un processo a New York. La fonte ha definito l'accordo multimilionario 'significativo in un caso in cui l'imputato ha affermato di avere un tasso di approvazione del 98%'.

Trump è un uomo noto per scusarsi solo in rari casi, come quando ha detto gli dispiaceva se qualcuno si era offeso quando si vantava di afferrare le donne per i genitali senza consenso. Non sorprende che non abbia mai espresso rammarico per il gli studenti che si sono fatti avanti nei media e attraverso i loro avvocati per raccontare di come sono stati spinti a massimizzare le loro carte di credito, o incassare i loro 401K per pagare seminari che, a loro avviso, non hanno conferito alcun valore effettivo.

'È stata una truffa', l'ex marine di 32 anni Ryan Maddings ha detto a The Daily Beast nel mese di giugno. “Questi stupidi principi mi hanno portato a prendere in prestito 700.000 dollari dai soldi di altre persone e a perderli tutti. Sto ancora pagando parte di quel debito fino ad oggi'.

Maddings e altri studenti affermano di essere stati costretti a compilare valutazioni positive. Ma per Trump, le brillanti recensioni, compilate mentre gli istruttori guardavano, dimostrano che la Trump University è stata un successo. Tanto che, infatti, il presidente eletto ha promesso di riaprire la Trump University dopo essersi trasferito alla Casa Bianca.

“Dopo che il contenzioso è stato risolto e il caso vinto, ho incaricato i miei dirigenti di aprire Trump U (?), Tanto interesse per esso! Sarò il presidente', ha twittato Trump a giugno.

E a maggio, davanti a una folla californiana, Trump ha ripetuto la sua intenzione.

“Ma se non vinco, e anche se vinco, vogliamo riaprire, i miei figli lo riapriranno, perché era una scuola fantastica. È stato fantastico. È stato bello.'

Noah Shachtman ha contribuito alla segnalazione.