Abbandonato dall'esercito americano, Colt va in bancarotta

Mondo


Abbandonato dall'esercito americano, Colt va in bancarotta

Dopo decenni di armamento di soldati americani, prima con l'M16 dell'era del Vietnam e poi con i moderni fucili M4 trasportati in Iraq e in Afghanistan, il famoso produttore di armi Colt ha perso il contratto con l'esercito nel 2013. Non si è mai ripreso. La scorsa domenica Colt Defense LLC ha dichiarato bancarotta dopo 179 anni di attività.

Il deposito del capitolo 11 di Colt arriva dopo che i tentativi falliti di ristrutturare il suo debito da 350 milioni di dollari sono stati respinti dagli obbligazionisti della società. Lo scorso novembre, Il giornale di Wall Street rapporti, Colt ha preso in prestito $ 70 milioni da Morgan Stanley in un prestito di salvataggio per consentire alla società di pagare gli interessi sui suoi debiti. In base a un articolo del codice fallimentare, Colt è ora diretta all'asta, dove spera in una vendita rapida. La società elenca il suo sponsor Capital Management LLC, come il suo 'offerente di cavalli da caccia', il che significa che Sciens, che possiede quasi il 90% della società , ha accettato di rilevare le attività e le passività garantite di Colt.


La recessione per Colt sembra essere iniziata dopo che l'azienda, che aveva fatto affidamento sulle vendite al governo, ha perso un'offerta multimilionaria per armare i militari.

A seguito di una lunga e controversa guerra di offerte, Colt ha perso il contratto per fornire al Pentagono i fucili M4 nel 2013. Il contratto da 77 milioni di dollari è andato invece a una società belga, la F.N. Herstal.

Una fonte che ha familiarità con la situazione finanziaria di Colt ha definito la perdita del contratto del 2013 per fornire ai militari gli M4 come 'difficile da quantificare', ma l'ha definita 'sicuramente il principale fattore che contribuisce al fatto che l'azienda è dove si trova'.

I problemi avevano afflitto la versione della M4 di Colt per anni prima che perdesse l'offerta.


Tra i soldati che facevano affidamento su di esso, il fucile è stato spesso criticato come inaffidabile: buono in condizioni sterili ma soggetto a malfunzionamenti una volta sporco, come spesso accadeva in Iraq e in Afghanistan.

Nel 2007, l'M4 di Colt è arrivato ultimo in un ' prova di polvere estrema ” che ha contrapposto il fucile a modelli realizzati da produttori rivali. Nonostante lo scarso spettacolo, i leader dell'esercito hanno affermato di essere ancora fiduciosi nel design di Colt.

La Colt M4 era abbastanza buona per l'esercito convenzionale, ma le unità per operazioni speciali con più soldi e latitudine iniziarono ad abbandonare l'arma anni prima che il Pentagono l'abbandonasse. 'La Delta Force dell'esercito ha sostituito i suoi M4 con l'H&K 416 nel 2004 dopo che i test hanno rivelato che il sistema operativo del pistone riduce significativamente i malfunzionamenti aumentando la durata delle parti',Tempi dell'esercitosegnalato nel 2007.

Perdere l'attività del Pentagono nel 2013 potrebbe essere stato il peggior colpo per Colt, ma l'azienda ha dovuto affrontare altre sfide.


Politica estera'S Davide Francesco sottolinea che non sono solo i militari che si sono allontanati da Colt. “Le forze dell'ordine sono sempre più girando alle pistole Glock come arma da fianco', scrive Francis, 'al contrario della pistola Colt del 1911'. Attribuisce il cambiamento alla convinzione degli ufficiali che 'la Glock sia un altro' affidabile pistola' e descrive 'una lunga serie di lamentele sulla pistola Colt inceppamento . '

Oltre a perdere affari con l'esercito e la polizia, la struttura aziendale di Colt ha impedito all'azienda di capitalizzare su un boom delle vendite di armi dopo l'elezione del presidente Obama. Poiché la società aveva creato entità separate per la sua attività militare e privata di proprietari di armi, 'le metà separate di Colt in qualche modo hanno mancato l''ondata di Obama' post-2008 tanto quanto altri produttori di armi statunitensi', ha scritto Paul M. Barrett l'anno scorso in Affari Bloomberg in un articolo che metteva in guardia sul declino finanziario di Colt.

Sull'opportunità persa di Colt di incassare la frenesia post-Obama, Barrett ha scritto:

“Stimolati dagli avvertimenti della NRA secondo cui il presidente democratico intendeva rafforzare il controllo delle armi, i consumatori hanno ripulito gli scaffali dei negozi di armi da munizioni e armi. I produttori meglio preparati come Glock hanno visto aumentare notevolmente le vendite. Secondo i termini della divisione Colt, tuttavia, Colt Defense potrebbe raggiungere il mercato civile in forte espansione solo vendendo prima i suoi fucili alla Colt's Manufacturing, un'azienda debilitata con linee di distribuzione sclerotiche.


A parte questi passi falsi, Colt potrebbe cambiare proprietario, ma l'attività di fabbricazione di armi non sembra essere minacciata dalla procedura fallimentare.

In una dichiarazione ufficiale, il responsabile della ristrutturazione Keith Maib ha dichiarato: 'Colt rimane aperta agli affari'. Questo grazie a un prestito in sospeso di $ 20 milioni per mantenere le sue operazioni di produzione con sede nel Connecticut. Il futuro di Colt dipenderà da cosa succederà ora che è in vendita.