Dylan Penn, la splendida figlia di Robin Wright e Sean Penn, è pronta per il suo primo piano

Intrattenimento


Dylan Penn, la splendida figlia di Robin Wright e Sean Penn, è pronta per il suo primo piano

Sei una matricola dell'UCLA che, da sempre campione del mondo, sceglie di far saltare in aria la 'Giustizia per Kale!' protesta di classe, che molti stanno definendo come l'evento sociale della stagione autunnale, a favore di un appuntamento pomeridiano con il vulcano. Indossare i pantaloni non era nelle carte. Dopo ore di Snoopifying, ritorna quel familiare brontolio, che ti spinge a mettere in pausa Netflix e a ordinare una pizza. Lo stridulo cicalino suona, mandando in frantumi la trance, e ti avvicini alla porta. Si apre. E lì, in piedi davanti a te, c'è una delle donne più belle che tu abbia mai visto. 'L'ho fatto per circa sette mesi', ride Dylan Penn . “Ho lasciato la USC dopo un semestre e i miei genitori mi hanno detto che ero finanziariamente tagliata. Quindi il mio padrino possiede una pizzeria a Westwood dalla UCLA e mi ha offerto un lavoro. E ho consegnato le pizze.' Ora, questo non sembrerebbe così strano se non fosse per il fatto che Dylan è la figlia di Sean Penn e Robin Wright , alias Spicoli e Buttercup. Ed è l'immagine sputata di sua madre senza età, una donna il cui aspetto è così sorprendente da aver quasi innescato una guerra con la Russia nell'ultima stagione diCastello di carte.

Per un po' Dylan ha resistito a entrare nell'azienda di famiglia. Dopo essersi diplomata alla Marin Academy, una scuola di preparazione nel nord della California, si è trasferita a New York per inseguire il suo sogno di lavorare in un'agenzia pubblicitaria. Ha lavorato in un'agenzia pubblicitaria di alto livello specializzata in marchi di lusso e ha lavorato come hostess al The Breslin per sbarcare il lunario. Ma a metà del tirocinio il lavoro ha perso il suo splendore.


'È stato dopo il secondo mese di riunioni per decidere quale rosa utilizzare nella campagna dei profumi Dior, che sarebbe stata ambientata accanto a Natalie Portman per Miss Dior', ricorda. “Non me ne fregava un cazzo, ma lo erano tutticosìsul serio.'

Quando i soldi alla fine si sono esauriti, è tornata a Los Angeles e ha frequentato la USC per studiare cinema con l'obiettivo di diventare una regista, solo per abbandonare la sua frustrazione con il curriculum di base della scuola.

Nel 2013, il nome 'Dylan Penn' ha iniziato a circolare nei tabloid. Aveva ottenuto alcuni incarichi da modella, in particolare sui cartelloni pubblicitari per il Gap e una diffusione sensuale inGQ, ma ha davvero raccolto un po' di inchiostro quando si diceva che ci vedesse Robert Pattinson dopo la sua separazione dacrepuscolola co-protagonista Kristen Stewart (l'ha definita una 'bugia di stronzate', sostenendo che sono solo amici).

L'anno successivo ha portato più concerti di modellazione, nonché una diffusione inLeischiaffeggiandola con l'etichetta 'It Girl' picchiata a morte.


'Non avrei mai pensato di recitare', dice Dylan. “Era qualcosa a cui sono rimasto lontano da tutta la mia infanzia, e quando sono tornato a Los Angeles mi è stato offerto di provare per alcune parti, ma non sono mai stato interessato perché erano tutte bionde stupide senza arco. Ma dopo aver consegnato le pizze per così tanto tempo e non aver fatto soldi, un mio amico mi ha suggerito di provare a fare la modella, il che ha portato alla recitazione'.

Perché è stata lontana dalla recitazione?'Sono sicura che essere figlia di attori ne facesse inconsciamente parte, ma sono anche timida e non mi piace stare di fronte a grandi folle', dice. “Non mi sembrava qualcosa che sarebbe stato buono per me, o in cui sarei stato bravo. E non mi piaceva l'idea di essere vulnerabile davanti alla telecamera. Ma ho subito capito che sarebbe stato qualcosa che avrei potuto superare'.

Infatti, all'inizio delle riprese di Eli Morgan Gesner'scondannato, un film horror con Dylan nei panni di un fuggiasco viziato che si rifugia in un fatiscente edificio del Lower East Side solo per vedere i suoi abitanti trasformarsi in psicopatici assetati di sangue, ha condiviso una scena intensa con Johnny Messner, un caratterista duro noto per interpretando un delinquente di nome Tommy 'Tombs' Perello nel film d'azione pazzo di merdaScappare spaventati.

'È un ragazzo dolce, ma mi fa un po' paura, proprio per il suo aspetto', dice Dylan. “Prima di girare la scena, dice: ‘Basta farlo. Ti farò una sorpresa', così le telecamere girano, e durante la scena improvvisamente mi afferra la faccia e mi morde il labbro, e inizia a sanguinare un po'. Essoveramentedolore. Ma è stato emozionante perché era reale e potevo reagire in modo genuino'.


Il secondo giorno dei 24 giorni di riprese, che hanno richiesto a Dylan di apparire in quasi tutte le scene, si è diffusa pertratta!la rivista ha colpito gli spalti. E le foto del NSFW, che ritraggono l'aspirante attrice accanto a nada, l'hanno colta di sorpresa.

'Mi ricordo questomoltochiaramente perché il produttore è venuto da me il giorno in cui è uscito, e io non sapevo davvero che quella foto sarebbe stata usata', dice. “In realtà mi è stato detto che avrei avuto il controllo su ciò che sarebbe stato pubblicato e non sono stato informato. Quindi sono rimasto scioccato e... non lo farò mai più. Lezione appresa.'

condannatoè stato girato in un edificio semi-abbandonato alla 79th Street nell'Upper East Side di Manhattan, ma gli esterni sono stati catturati nella sezione decisamente più rischiosa di Brownsville a Brooklyn, dove Mike Tyson è cresciuto. L'ultimo giorno di riprese è scoppiata una rissa di strada, con due donne che si picchiavano a sangue. È stata chiamata la polizia e l'apparecchio ha dovuto spegnere temporaneamente.

Nonostante tutto questo, Dylan dice che lavorare al suo primo lungometraggio le ha insegnato a superare la sua paura del palcoscenico e finalmente ad accettare che, mentre il suo sogno finale è quello di scrivere e dirigere i suoi film, la recitazione può essere dannatamente divertente.


Spera di filmare un paio di indie—GenRXeNon filtrato—nel prossimo anno, e va ancora d'accordo con i suoi famosissimi genitori, che stanno entrambi benissimo.

'I miei genitori hanno diviso il mio ultimo anno di liceo', dice, 'e penso che essendo più grande fosse molto più facile, ed ero fuori di casa subito dopo la separazione, quindi non ne sono stata molto colpita. Penso che fosse giunto il momento per loro di separarsi, e penso che siano entrambi persone più felici e più sane per questo motivo'.

Mentre muore dalla voglia di lavorare con sua madre, suo padre-regista Sean potrebbe essere il primo della fila. I due sono semi-affezionati al filmIl giorno della Bandiera, un adattamento del libro di memorie di Jennifer VogelFlam-Flam Man.

'Mio padre ha questa sceneggiatura da un po' di tempo ed è una storia incredibile', dice Dylan. “Parla di un padre che è un truffatore, ed è una storia d'amore tra padre e figlia. Mio padre interpreterebbe il padre e io la figlia. È davvero intenso e mi spaventa pensare a mio padre che recita in un film con meedirigermi—èUn saccoe ho paura che le persone pensino che ho appena ottenuto la parte perché è mio padre a dirigerla'.

Lei fa una pausa. “Forse dopo aver avuto un altro paio di film sotto la cintura, lo farei. Voglio guadagnarmelo'.