Il rapper tedesco che ha prostituito i suoi fan

Mondo


Il rapper tedesco che ha prostituito i suoi fan

FRANCOFORTE, Germania—Quando una madre tedesca ha appreso che Schwesta Ewa, la rapper più famosa della Germania, stava facendo iniezioni di labbra alla figlia diciassettenne fuggiasca Celine S., mandandola a lavorare come prostituta e incassando metà dei soldi per se stessa, ha dato di matto e ha chiamato la polizia.

I poliziotti hanno poi registrato Schwesta Ewa (che si traduce in sorella Ewa, ma il suo vero nome è Ewa Malanda) che urlava a un'altra ragazza singhiozzante che aveva dimenticato uno dei suoi telefoni di lavoro a casa: 'Perché non piangi perché sei [ così stupido!' E se un cliente stesse chiamando per prenotare un appuntamento in questo momento?


'Puttana', urlò Malanda, 'ti fotterò la vita'.

A questo punto Malanda, 31 anni, aveva già pubblicato il suo album di debutto con recensioni entusiastiche, le sue abilità musicali completate dai suoi lunghi capelli ramati, occhi nocciola e figura voluttuosa. Stava facendo piani per il suo prossimo album ma, ancora, aveva dei dubbi sul fatto che il suo nuovo status di celebrità valesse la pena di rinunciare al suo precedente lavoro nei bordelli di Francoforte. “Cosa fa per me quando esco e la gente mi fotografa, dicendo 'Sì, wow, Schwesta Ewa!' ... Sono abituato ai soldi, giusto?' lei meditato in un'intervista .

Ma come ora sappiamo Malanda non ha affatto abbandonato la luce rossa. Il mese scorso è stata condannata a due anni e mezzo di prigione, non perché sfruttasse i suoi fan (gestire le prostitute è legale in Germania, a meno che non sia uno sfruttamento), ma perché le ha picchiate e non ha pagato le tasse .

Malanda, in tono triste, ha annunciato a un'aula di tribunale piena principalmente di adolescenti curiosi che si 'vergognava'. Sul retro c'erano due ragazzi nerd in camicie abbottonate. Impressionati dalla donna che aveva appena trascorso gli ultimi otto mesi in custodia e sembrava minuscola accanto ai suoi tre avvocati, con i suoi lunghi capelli che si rovesciavano sul suo ampio cappotto nero, mormorarono 'Wow, guardala' e sibilò 'sorella sorella. '


***

Ewa Malanda è nata Ewa Müller, ma ha cambiato il suo cognome in Malanda, forse per proteggere la sua famiglia dalla sua reputazione, o lei dalla loro. È nata in Polonia, ma lei, sua madre e due fratelli si sono trasferiti in Germania quando era molto giovane, dopo che suo padre era stato imprigionato per aver ucciso cinque persone.

Malanda ha registrato la sua prima canzone, 'Schwätza', un distrack che prende in giro l'atteggiamento spavaldo dei suoi ex clienti, nel 2011. Il suo amico e produttore discografico Xatar (il cui vero nome è Giwar Hajabi) l'aveva incitata, dopo averle fatto notare che presto sarebbe stata troppo vecchia per continuare a fare scherzi.

Il video musicale la mostra mentre passeggia per il quartiere a luci rosse di Francoforte, il Bahnhofviertel, pieno zeppo di bordelli più piccoli in stile alternativo (al contrario dei mega-bordelli che trovi a Berlino e Colonia), drogati e, più recentemente, giovani imprenditori cercando di nutrirsi di quello che chiamano il sentimento antiborghese della zona.


A prima vista, lo “Schwätza” il video viene fuori come uno squallido stratagemma di marketing (guarda, una vera prostituta!) con l'obiettivo di infiltrare un po' di autenticità nell'industria hip hop tedesca. Ma gran parte della narrazione di Malanda non era provocatoria a buon mercato, era davvero deprimente. Le sue canzoni parlavano di prostitute che cucinano crack, protettori che fingono relazioni romantiche monogame con prostitute solo per abusarne e derubarle, e andare a lavorare con un elettroshock in borsa.

Queste cose, e Malanda ha giurato che tutte le sue storie sono vere, non dovrebbero più succedere così tanto in Germania. Il governo ha promesso di ridurre la miseria del lavoro sessuale introducendo contratti di lavoro e assicurazione sanitaria quando ha votato per legalizzare la prostituzione nel 2002. Peccato che praticamente l'unica cosa che è cambiata da allora è che il commercio del sesso è ora un'industria tassabile da 15 miliardi di dollari . Malanda, per esempio, non ha registrato alcun beneficio sociale quando un tizio ha fatto irruzione nella sua stanza e l'ha colpita alla testa con la sua stessa bilancia.

ARNE DEDERT / Getty

Quando ho parlato con Xatar, il capo della registrazione di Malanda, una settimana dopo il verdetto, era determinato a difendere Malanda. Ha detto: 'I fatti hanno dimostrato che le sue amiche lavoravano come prostitute e lei le aiutava... Ewa viene dalle strade. Che tipo di persona sarebbe se voltasse le spalle alle persone?'

Tre settimane prima, però, il primo giorno del processo a Schwesta Ewa, Xatar e altri due artisti della sua etichetta discografica sono entrati in aula, senza sorridere. Erano lì per mostrare solidarietà e non volevano parlare con la stampa. Ma proprio prima che iniziassero le testimonianze, Malanda fece loro cenno di andarsene. E quando i nastri venivano riprodotti si nascondeva il viso tra le mani, scuotendo di tanto in tanto la testa.


Celine, la 17enne scappata di casa dopo aver inviato un messaggio alla pagina ufficiale di Malanda su Facebook per chiedere se poteva venire a Francoforte e 'fare brutti scherzi' per il rapper, le ha detto 'non devi scusarti per nulla .“ Malanda l'aveva schiaffeggiata in faccia così forte che le si ruppe l'apparecchio.

Talin, che aveva 19 anni quando Malanda la portava in macchina da una città all'altra per incontrare i clienti in stanze d'albergo che andavano da economiche a lussuose (Malanda a volte si nascondeva dietro il divano per assicurarsi che le ragazze non rinunciassero a una 'offerta del paradiso' che il cliente non aveva pagato) aveva raccontato alla polizia di aver subito una lacerazione alla testa dopo che Malanda l'aveva colpita con uno stivale col tacco, facendole diventare paonazzo e rendendola incapace di aprire la bocca per i giorni successivi. Ma quando i giudici le hanno chiesto di essere più concreta su quanto la loro relazione fosse stata abusiva, ha chiuso: “Era mia amica. Non voglio perseguitarla.“

Un'altra ragazza che avrebbe dovuto testimoniare contro Malanda in tribunale è una squillo di nome Jana. Si è seduta in silenzio mentre il suo avvocato, una signora che ha lavorato a diversi casi di abuso sessuale di alto profilo, la definiva una 'persona semplice' e tentava di sostenere che Malanda aveva costretto la bionda a incontrare un uomo di 83 anni. Quando è stato il suo turno di parlare, la 21enne si è rivolta al suo rapper preferito e ha detto: 'Possiamo ancora essere amici'.

Due anni fa, Jana pensava che sarebbe stata Schwesta Ewa a 'capirla', ha detto ai giudici. Ecco perché ha iniziato ad andare al bar di Malanda, il bar Stoltze. Gli amici di Malanda (commercianti, prostitute e occasionali celebrità locali) erano soliti uscire lì in cabine illuminate al neon, dove erano ospitati dalla stessa Schwesta. I turisti provenienti da fuori città stavano in giro e scattavano foto. Era 'sempre pieno, c'era sempre una festa', dice Xatar al Daily Beast. Gestisce anche diversi negozi nel suo tempo libero. 'Le tasse in Germania sono così alte che prima di spendere tutti i tuoi soldi in tasse è meglio investirli in oro o aprire un caffè.'

Jana voleva attirare l'attenzione di Malanda nel bar Stoltze, ha detto Jana. Una volta, ha persino disegnato dei segni sul suo collo e ha detto agli altri clienti abituali che era stata rapinata. Ma quando ha chiesto a Malanda di procurarsela, 'Ewa era in realtà contraria'. Era preoccupata che Jana fosse troppo 'fragile'. Tuttavia, il rapper ha accettato di dare una mano e ha messo la giovane donna sul suo libro paga come cameriera.

***

'Ewa è una persona molto carismatica, i giovani la ammirano', ha detto Xatar quando ho chiesto cosa apprezza di più di Malanda come artista.

Il rapper e produttore Xatar è cresciuto a Bonn, una città fuori Colonia negli anni '80. I suoi genitori erano fuggiti in Germania dall'Iran nel 1982. Da adolescente, ha frequentato una tipica scuola secondaria dove gli altri bambini lo ignoravano anche se parlava perfettamente il tedesco.

Ora, l'artista scrive testi che omettono le congiunzioni e ribaltano altre regole grammaticali mescolando parole straniere di ogni genere provenienti dalle strade di Francoforte (curdo, italiano, arabo). È considerato il pioniere di questo nuovo stile nell'hiphop tedesco. Dice che non gli potrebbe importare di meno che una nuova generazione di ragazzini del liceo che stringono in mano una cartella di pelle, i cui genitori compreranno loro una Mercedes solo per essersi degnati di sostenere gli esami di maturità, hanno iniziato a cercare di parlare un po' più come lui.

Ma le persone 'che fingono con successo' non sono sottoscritte alla sua etichetta, ha detto.

Xatar ed Ewa erano amici da anni prima che lui la firmasse con la sua etichetta. Quando era seduto in prigione per aver dirottato un trasportatore di oro e rubato lingotti per un valore di 1,8 milioni di euro a Ludwigshafen nel 2009, lei gli ha inviato pacchi con prodotti base come tonno, tabacco e pepe, e un telefono cellulare che poteva usare per registrare tracce su . (L'oro è ancora mancante.)

I media tedeschi si sono divorati la storia della rapina di camion, anche perché Xatar è poi fuggito in Irak via Mosca prima che le autorità tedesche riuscissero a raggiungerlo. Hanno cominciato rischio di branding come un 'gangster rapper'. In effetti, lo chiamano uno dei primi rapper gangster, ma questo in un paese in cui le carceri in cui vai per aver rapinato un furgone blindato sono ancora relativamente a posto ei giudici sono felici di considerare gli appalti come una normale transazione commerciale.

Schwesta Ewa è anche uno dei primi “gangster rapper” tedeschi? Una delle frasi che ha ripetuto nel suo primo album è stata 'non è uno scherzo!' Ma dillo troppo spesso e comincia a suonare sulla difensiva. Invece, in un video musicale successivo per la sua canzone 'Escortflow', Ewa Malanda è apparsa in una pelliccia, con le mani poste sopra le teste di due donne inginocchiate davanti a lei, rappare , 'Ogni troia che giace nel bordello sta sognando la mia fama.' Ha deriso qualsiasi rapper che potesse osare fare affermazioni altrettanto audaci mentre lavorava dal proprio laptop in Starbucks o viveva con i propri genitori.

'Non penso che tu debba essere più romantico di così', ha detto Xatar. 'È ridicolo quando le persone affermano cose che non sono vere.'