La star di 'Get On Up' Chadwick Boseman parla di diventare James Brown, con un piccolo aiuto da Mick Jagger

Intrattenimento


La star di 'Get On Up' Chadwick Boseman parla di diventare James Brown, con un piccolo aiuto da Mick Jagger

Nel biopic appariscenteSalire, il ritratto di Chadwick Boseman dell'icona della musica James Brown è a dir poco sorprendente, così sorprendente, infatti, che ha inviatoVoltacritico cinematografico di lunga data della rivista in un attacco di follia temporanea. 'Incarnando James Brown in tutta la sua irriverente unicità, [Boseman] merita un Pulitzer, un Nobel e un'elezione immediata alla Rock and Roll Hall of Fame', ha scritto Richard Corliss. A parte questa derelitta esibizione di critica come caricatura, l'incredibile trasformazione dell'attore ti farà venire la febbre in un sudore freddo.

L'azione si apre nel 1988, pochi mesi dopoquello intervista virale , e la miccia di Mr. Dynamite è corta, per non dire altro. Indossando una tuta sportiva di velluto verde e una pletora di catene d'oro, il 55enne si pavoneggia in un edificio di sua proprietà ad Augusta, in Georgia. È irritabile e brandisce un fucile. Una povera anima fuorviata - che Dio li aiuti - ha usato il bagno privato di Brown, ed è ora della grande vendetta. Il cantante esausto fa un discorso bizzarro e ellittico sulla responsabilità personale, prima di sparare accidentalmente con il suo boom stick nel soffitto. La polizia viene chiamata, e a segue un inseguimento ad alta velocità.


“È stata la vera prova del film per ottenere quel Jamesgiùperché è quello che tutti conoscono', afferma Boseman. Di persona, il giovane attore robusto non assomiglia affatto a Brown. A 6 ', è circa quindici pollici più alto del piccolo showman, e con gli occhi da cerbiatto e gli zigomi alti per l'avvio. Quindi, hanno dovuto fare affidamento su un po' di magia cinematografica. 'Era una combinazione di un busto che James aveva fatto di se stesso, e poi hanno scansionato un mio busto usando uno scanner 3D e li hanno sincronizzati insieme per creare la mia faccia di James Brown'. Tutto sommato, al 32enne ci sono volute circa tre ore sulla sedia del trucco perché il team applicasse protesi a tutto il corpo, parrucca inclusa.

Il film, diretto da Tate Taylor (L'aiuto), salta nel tempo, raccontando i primi giorni di Brown come figlio di una madre maltrattata (Viola Davis) e padre violento ad Augusta, prima di trasferirsi a casa di sua zia (Ottavia Spencer) bordello. Ripercorre anche i suoi giorni da delinquente giovanile e la graduale ascesa nelle classifiche R&B. Tutto sommato, Boseman interpreta Brown dai 16 ai 60 anni, e in modo abbastanza convincente.

'Lui è undurolavoratore e artista', dice Spencer di Boseman. 'Il successo del film inizia e finisce con la credibilità di Chadwick nei panni di James Brown, e ci riesce davvero'.

Inizialmente, tuttavia, la prospettiva di interpretare il Padrino del Soul si è rivelata troppo scoraggiante. Nel marzo dello scorso anno, il manager di Boseman, che aveva 'inseguito il progetto', gli ha presentato la sceneggiatura. Lo ha rifiutato immediatamente. Era un mese prima 42 , un film biografico con Boseman nei panni della stella pionieristica del baseball Jackie Robinson, doveva arrivare nei cinema.


'Avevo appena interpretato Jackie Robinson, quindi non c'era modo di pensare nemmeno di interpretare un'altra persona reale, figuriamoci un personaggio iconico', dice.

Boseman ha messo da parte la sceneggiatura. Ha girato il filmGiornata del Drafte ha partecipato a un workshop di Broadway per il ruolo principale nel musical ispirato a Tupac Grida se mi senti . Ma Taylor era persistente. A luglio, ha chiamato di nuovo il suo manager e ha detto: 'Digli di smetterla di fare la fica!' La sfida è stata accettata e Boseman è entrato per incontrare il regista.

Secondo Boseman, è stata la passione di Taylor per il progetto a suscitare il suo interesse. “Era così Muhammad Ali nel farlo, dicendomi,Non sarà come niente che nessuno abbia mai visto', afferma Boseman. “E quando ho letto per lui, era solo...divertimento— e sapevo di essere in presenza di un buon regista con una forte visione che sapeva come lavorare con gli attori'.

Ma il giovane attore aveva ancora 'apprensioni' riguardo al canto e alla danza, così come lo studio Universal. Quindi, hanno assunto un coreografo, Aaokomon 'AJ' Jones, e i due hanno trascorso tre giorni a lavorare su un medley di 'Can't Stand It' e 'Cold Sweat' che è andato in 'Try Me'. Hanno anche progettato una parrucca e una tuta appositamente per il test. Per il secondo incontro di Boseman, Taylor è stata accompagnata dal direttore della fotografia, dai produttori, dalla costumista e dallo specialista in trucco e capelli.


“Durante il test, abbiamo provato tutti i balli e ho azzeccatonessunodi loro', dice Boseman con una risatina. 'Il mio 'purè di patate' era crudo, il mio 'piede buono' era un piede malato e il mio 'alzati' era caduto. Tutto era incasinato. Ma è stato abbastanza buono per me vedere come sarebbe stato lavorare con tutti, e ho visto quanto sarebbe sembrato folle tutto ciò”. Boseman è stato venduto. Ha abbandonatoGrida se mi senti(sostituito da Saul Williams) e ha iniziato a prepararsi per il ruolo a settembre, il che gli ha dato due mesi per diventare James Brown fino a quando le telecamere hanno iniziato a girare a novembre.

Uno degli aspetti più impressionanti della performance di Boseman è il modo in cui cattura la tipica voce roca di Brown. È azzeccato, trascende la semplice mimica. Lo studio ha assunto Ron Anderson, un acclamato vocal coach che aveva lavorato con artisti come Mary J. Blige, Alicia Keys e Janet Jackson, per addestrarlo.

'È stato un rimodellamento delle corde vocali', afferma Boseman. Anche se non canta molto nel film, che utilizza invece registrazioni live digitalmente livellate per dare alle esibizioni l'atmosfera di un concerto, ci sono alcune sequenze in cui suona davvero a squarciagola, quindi Anderson ha chiesto a Boseman di allenarsi come un cantante d'opera, facendo ore di esercizi di canto ogni giorno. Cantava per un'ora, si fermava a mangiare, cantava di nuovo e così via. 'I cantanti d'opera mangiano costantemente per proteggere le loro corde vocali', dice.

E poi c'era il ballo.Salireè pieno di spettacoli musicali abbaglianti e da sballo della carriera di Brown, inclusa la sua esibizione all'Apollo nel '62 (che in seguito divenne un album live di successo); apertura per i Rolling Stones al T.A.M.I. Mostra nel '64; e la più sbalorditiva: un concerto a Parigi nel '71 che vede Brown gettare tutto il suo essere nelle canzoni 'Get Up (I Feel Like Being A) Sex Machine', 'Super Bad' e 'Soul Power'. La cosa che distingue Brown, tuttavia, è il suo controllo su ogni aspetto del suo spettacolo. È il quarterback e, come i furiosi segnali con la mano di Peyton Manning sulla linea di scrimmage, ogni colpo, colpo e punto di Brown è un segnale per la band. 'I suoi piedi si muovono costantemente e questo èil solco—le spalle si muovono in un modo, la testa si muove in un altro, anche il bacino e i piedi si muovono”, dice Boseman, che ha perso circa 15 libbre durante le riprese ballando da solo. “Tutto sta mantenendo il ritmo della band e colpendo diverse parti del ritmo, quindi da questo, è in grado di dare segnali. È come un treno merci che sfreccia lungo i binari. Una volta che lo inchiodi, ti rendi conto che tutti i passi di danza emergono da quello. Ne viene fuori il Camel Walk, che è uno dei balli più difficili, insieme alle spaccate”. Si ferma e sorride. 'Ma la danza nel film ètuttoIO.'


Oltre al suo coreografo e insegnante di canto, Boseman ha cercato l'aiuto di molti dei parenti sopravvissuti di Brown, parlando a lungo con la sua seconda moglie, Deedee, e le figlie Deanna e Yamma. Il nipote di Brown, Darren, che è andato in tournée con Brown nei suoi ultimi anni, ha assunto i membri della band che sono stati utilizzati nel film, e il nipote di Brown, Jason Brown, è stato assunto come assistente personale, e ogni volta che Boseman aveva bisogno di una risposta a una domanda, lo diceva Jason per telefonare a sua nonna.

E i membri della famiglia erano molto accomodanti quando si trattava del materiale. Non volevano un film biografico dipinto con i numeri, ma una verruca e tutta la rappresentazione della complicata icona della musica. Mentre il film rifugge dai suoi folli anni più tardi, ci sono diversi episodi inquietanti raffigurati, tra cui due episodi in cui picchia le sue mogli, una scena in cui fuma una canna piena di Angel Dust, il suo trattamento disumanizzante della sua band sottopagata e di Certo, quella scena del fucile.

'La famiglia voleva mostrarlo tutto—ilBuonoe ilcattivo', afferma Boseman. 'Chiedevo loro, 'OK, questa scena con il fucile... lo farebbe?' E loro rispondevano: '. Fallo tutto. Quello è lui.''

Boseman ha anche ricevuto alcune indicazioni dal produttore principale del film, Mick Jagger. Il frontman dei Rolling Stones, la cui band è stata messa in ombra da Brown nel già citato T.A.M.I. Show, era solito dare un'occhiata agli spettacoli di Brown quando aveva poco più di 20 anni e cercava di emulare le mosse di danza cinetica dello showman.

'Ho visitato la stanza d'albergo di Mick a Beverly Hills e abbiamo ascoltato James Brown per ore e ore, in particolare, ilVivi all'Apolloalbum', afferma Boseman. “Abbiamo ascoltato varie versioni di ogni canzone che è finita nel film. Mick direbbe,Ascolta cosa sta facendo qui. Vedi come sta suonando con il pubblico lì? Lo senti quello scatto? Sta segnalando la band.Mick ha studiato James Brown da vicino, quindi ha parlato delle cose che aveva imparato e raccolto guardando James nel corso degli anni'.

Mentre il suo Jackie Robinson era un po' troppo stoico e meditabondo, non permettendoci mai veramente di entrare, Brown di Boseman è un assoluto knockout, una performance piena di anima. È una svolta così affascinante che ha dei critici come Corliss 'usando la parola O sette mesi prima degli Academy Awards'.

'James Brown è un'icona e la sua voce è piuttosto distintiva', afferma Spencer, che sa cosa serve per vincere un Oscar . “Se avessi qualcuno lassù che gli fa una caricatura, invecchierebbe molto velocemente. Confronterei la performance di Chadwick con Sissy Spacek che interpreta Loretta Lynn inLa figlia del minatore di carbone, o Val Kilmer come Jim Morrison inLe porte. Si trasforma completamente nel personaggio'.