Come il presunto tiratore del Colorado James Holmes ha comprato le sue pistole?

Blog


Come il presunto tiratore del Colorado James Holmes ha comprato le sue pistole?

Due mesi prima dello studente di neuroscienzeJames Eagan Holmesavrebbe sparato a 71 spettatori,uccidendo almeno 12, a mezzanotte spettacolo diIl Cavaliere Oscuro Il Ritornoad Aurora, in Colorado, si è fermato a Gander Mountain, un negozio all'aperto che vende armi e munizioni, e ha acquistato una pistola Glock 40. In quel periodo di otto settimane, secondo una fonte delle forze dell'ordine locale che ha parlato a condizione di anonimato, ha acquistato altre quattro armi, tra cui un fucile e un fucile d'assalto da diversi negozi di armi intorno ad Aurora e Denver, e 6.000 colpi di munizioni da Internet.

L'uomo aveva un piano. 'Una grande quantità di pensiero, pianificazione e attenzione ai dettagli è stata [durante le riprese], ma le motivazioni alla base rimangono una grande sconosciuta', afferma Scottsdale, Arizona, psichiatra forense Dr. Steve Pitt, che ha consultato durante la scuola di Columbine spara nel 1999, a sole 18 miglia da Aurora, ma non è coinvolto nel caso Holmes.


A giugno, il 24enne magro ha iniziato il processo di ritiro dal suo dottorato di ricerca. programma presso l'Università del Colorado-Denver. Non è chiaro il motivo per cui ha deciso di abbandonare, anche se alcuni comunicati stampa ha detto che aveva problemi con i suoi studi.

Tuttavia, un vicino di Holmes ha detto che di recente, all'inizio di luglio, Holmes era il suo solito io tranquillo ma sorridente. Melvin Evans, che ha parlato con The Daily Beast, ha detto di aver visto Holmes bere una brocca di birra e guardare il karaoke allo Zephyr, un pub locale situato a due isolati dal complesso di appartamenti di tre piani in mattoni rossi di Holmes. Secondo Evans, Holmes non ha cantato al karaoke quella sera, ma gli è piaciuto guardare i partecipanti e lodarli per la loro abilità vocale. Evans ha ricordato che Holmes una volta lo ha completato nella sua interpretazione di 'Coming Undone' dei Korn. Quella notte, come al solito, ha detto Evans, Holmes 'sorrideva sempre'. Ha aggiunto: 'Non penseresti che qualcuno del genere lo farebbe'.

Evans vedeva regolarmente Holmes al 7-Eleven locale, dice, ei due uomini si fermavano a chiacchierare del tempo.

Holmes ed Evans vivevano sul lato nord di Aurora, un quartiere degradato della classe inferiore che ha subito due omicidi negli ultimi tre mesi, secondo il proprietario del bar Carlos Viera, che è stato costretto a evacuare perché la sua attività si trovava a due isolati da Holmes. appartamento esplosivo. (L'ufficio informazioni pubbliche della polizia di Aurora ha confermato che nella zona erano avvenute due sparatorie, ma non è stato in grado di fornire dettagli.) A partire da sabato mattina, gli esperti di eliminazione delle bombe avevano disarmato un cavo collegato a un importante ordigno esplosivo, ma stavano ancora escogitando un piano per ripulire completamente l'appartamento attrezzato con esplosivo.


Holmes, con i capelli tinti di rosso come un inquietante omaggio al Joker di Batman, ha guidato da quell'appartamento nella sua Hyundai bianca al popolare multisala Century 16, dove centinaia di spettatori erano in fila per vedere l'attesissimo capitolo finale della trilogia di Batman,Il Cavaliere Oscuro Il Ritorno.

Secondo la stessa fonte delle forze dell'ordine, Holmes è entrato nel teatro 9 poco prima di mezzanotte con il resto degli spettatori e si è seduto. Nello stesso momento in cui Holmes era a teatro, la musica techno iniziò a risuonare nel suo appartamento. Una delle vicine di casa di Holmes, la ventenne Kaitlyn Fonzi, ha detto all'Associated Press che è salita nell'appartamento, ha visto la porta socchiusa e ha deciso di non entrare. Le autorità ritengono che Holmes avesse truccato il suo appartamento in modo che uccidesse i soccorritori quando fossero arrivati ​​per indagare dopo la sparatoria.

'Voleva uccidere quante più persone possibile', ha detto la fonte delle forze dell'ordine. 'È stato progettato per eliminare il maggior numero di soccorritori che sarebbero entrati dalla porta principale'.

Di ritorno al cinema, circa mezz'ora dopo l'inizio del film, ne seguì il caos. Secondo la fonte delle forze dell'ordine e i resoconti dei testimoni, Holmes lasciò il suo posto e uscì dall'uscita sul retro, tenendo la porta leggermente socchiusa mentre se ne andava. Tornò pochi minuti dopo vestito con equipaggiamento da combattimento, tra cui un giubbotto in kevlar, leggings e sfoggiando una protezione per l'inguine. Era armato con un fucile d'assalto, una pistola Glock, un fucile e due bombolette di quelli che secondo le fonti erano gas lacrimogeni.


David Williams, che era seduto nella parte anteriore del teatro, ha detto a The Daily Beast di aver visto la sagoma di un uomo alto un metro e ottanta in piedi immobile per circa 10 secondi. Il suo amico, Chris Rivas, era convinto che fosse solo una parte dello spettacolo.

Pochi secondi dopo, l'uomo ha lanciato le bombole che sono esplose dietro Rivas e il 37enne Williams. I membri del pubblico affermano che l'uomo armato ha iniziato a far fuori bambini, nonni e altri uno per uno.

Una giovane donna che era seduta a due posti di distanza da Williams è stata colpita al collo. 'Ho saltato la ringhiera e sono caduto, mi sono alzato e ho continuato a correre e non mi sono guardato indietro', ha detto. Mentre correva per mettersi al riparo, Williams vide un padre che portava la sua giovane figlia ferita fuori dal teatro al parcheggio. La gente nel parcheggio urlava: 'Abbiamo un bambino'.

'Ovunque mi sono girato ho visto qualcuno con un buco nella gamba, sulla schiena o sul viso', ha detto Williams.


Centinaia di frenetiche chiamate al 911 sono state fatte ai centralini locali. Sul posto sono intervenuti duecento agenti. Pochi minuti dopo il loro arrivo, Holmes è stato arrestato fuori dal teatro vicino alla sua auto. Sebbene indossasse indumenti paramilitari protettivi, presumibilmente in previsione di uno scontro con la polizia, si è arreso senza lottare.

Holmes è stato trasportato alla stazione di polizia dove, secondo quanto riferito, ha detto alla polizia che il suo appartamento era una trappola esplosiva.

Sei delle vittime sono andate al Children's Hospital, 23 all'University of Colorado Hospital, 15 al Medical Center of Aurora, quattro allo Swedish Medical Center, due al Parker Adventist Hospital e sei al Denver Health Medical Center, secondoIl Denver Post . I corpi delle persone uccise sono rimasti nel teatro per la maggior parte del venerdì mentre le autorità indagavano sulle scene del crimine.

Quando il mondo si è svegliato alla notizia del tragico massacro al cinema, la gente ha iniziato a chiedersi: chi è James Eagan Holmes e perché l'ha fatto? Holmes si è trasferito ad Aurora nel maggio del 2011 per frequentare il programma di neuroscienze dell'Università del Colorado presso l'Anschutz Medical Campus di Aurora.

SecondoIl Denver Inviare , Holmes si è descritto come 'tranquillo e accomodante' nella sua domanda di affitto dell'appartamento l'anno scorso.

Ha trascorso la sua giovinezza in un sobborgo della classe medio-alta di San Diego, ha giocato a calcio e ha corso il cross-country al liceo e si è laureato con lode alla UC-Riverside con una laurea in neuroscienze prima di trasferirsi in Colorado.

Quando la polizia è arrivata nel suo appartamento Aurora, hanno usato un raccoglitore di ciliegie per mettere un robot attraverso la finestra e hanno scoperto che l'appartamento era ingombro di più fili di spaghetti in tutto il soggiorno. La maggior parte dei cavi era collegata a 30 dispositivi IED delle dimensioni di una palla da baseball, secondo la fonte delle forze dell'ordine. All'interno delle palle da baseball, secondo la polizia, c'è polvere da sparo nera, con il potere di una granata. Nell'appartamento c'erano anche barattoli di vetro contenenti quello che si crede fosse un accelerante, polvere da sparo nera e proiettili.

'Stiamo per distruggere la cosa più pericolosa che è l'IED che è impostato come una trappola esplosiva e avviarlo con il robot e poi potremmo avere il personale della squadra artificieri forse usando strumenti per eseguire le cose', ha detto la fonte . 'Questa è una decisione che verrà presa dopo che avremo attaccato la minaccia aggiuntiva'.

La fonte delle forze dell'ordine ritiene che l'intenzione di Holmes fosse quella di morire per mano degli agenti di polizia locale al teatro. 'Penso assolutamente che avesse pianificato di morire', ha detto la fonte, 'Ovviamente non abbiamo a che fare con un individuo sano di mente'.

Le autorità dicono che una volta che gli esplosivi saranno rimossi dall'appartamento, saranno messi all'interno di un camion della città pieno di sabbia e portati in un sito usa e getta dove possono essere fatti esplodere.

Lunedì, Holmes sarà chiamato in giudizio in un'aula del tribunale Aurora. Pitt, che non è coinvolto nel caso, ipotizza che solleverà una difesa per follia.

'Non ci sono dubbi nella mia mente', dice Pitt. “Non ha altra difesa. Non importa se è premeditato. Ciò che conta è che probabilmente sarà un caso di pena di morte e, a prescindere, è una ragione in più per cui la difesa non ha altra difesa. È considerata la difesa di ultima istanza. Raramente viene allevato e raramente ha successo”.

Venerdì sera, quasi 24 ore dopo la sparatoria, 350 persone si sono radunate nel parcheggio del Kaiser Permanente, di fronte al Century 16 Theatre, per una veglia comunitaria guidata dai pastori locali. 'La risposta non è la polizia, la risposta non è l'FBI', ha detto un pastore locale. 'Sia la pace'.

Un altro pastore ha aggiunto: “Se il diavolo può uccidere a mezzanotte, noi possiamo pregare a mezzanotte”.

Gli spettatori alzavano le mani e chiudevano gli occhi in preghiera, piangevano e si abbracciavano. Due bambini portavano un cartello con 'Amor' scarabocchiato a lettere rosa. Una giovane donna indossava una maglietta blu con la scritta 'salva la mia città Aurora'. A un certo punto, al gruppo è stato chiesto di tenersi per mano e abbracciare quattro persone tra la folla. Grandi scatole di cartone di Kleenex, ciascuna con 36 scatole di fazzoletti, erano aperte per essere prese dalle persone.

La veglia si è conclusa con la recita della preghiera del Signore all'unisono. Dopo la veglia, la folla si è dispersa nell'erba tra il centro sanitario e il teatro. Al centro della collina in pendenza c'era un memoriale improvvisato con un orsacchiotto, candele, fiori e un cartello che diceva: 'L'aurora è forte'.