Come Forest Whitaker sta cambiando Hollywood

Intrattenimento


Come Forest Whitaker sta cambiando Hollywood

quando Chloé Zhao ha fatto la storia come la prima donna di colore, e solo la seconda donna in assoluto, a vincere l'Oscar come miglior regista perTerra dei nomadi, ha portato gioia nel cuore di Forest Whitaker. Sei anni prima, Whitaker ha colto l'occasione su Zhao nella produzioneCanzoni che mi hanno insegnato i miei fratelli, il suo primo lungometraggio alla regia sui giovani Lakota Sioux in una riserva in South Dakota. E negli ultimi dieci anni, insieme alla sua partner di produzione Nina Yang Bongiovi, ha aiutato silenziosamente a guidare un certo numero di registi di colore per la prima volta, come Ryan Coogler ( stazione di Fruitvale ), Stivali Riley ( Mi dispiace disturbarla ), e ovviamente Zhao.

E Whitaker ha fatto tutto questo bilanciando un'impressionante carriera cinematografica e televisiva. La leggenda dello schermo 59enne è apparsa in alcuni dei film più memorabili degli ultimi quattro decenni, daTempi veloci al Ridgemont HighePlotone, aSport sanguinosoeIl gioco del pianto, aArrivoePantera nera, e ha vinto l'Oscar come miglior attore per la sua indimenticabile interpretazione di Idi Amin inL'ultimo re di Scozia, l'ultimo uomo di colore a portare a casa l'onore più di 14 anni fa. La trasformazione di Whitaker nel volatile 'Macellaio dell'Uganda' è tanto più sbalorditiva quando parli con l'attore gentile e pacato, come ho fatto io in un pomeriggio recente.


L'occasione per il nostro colloquio è il ritorno diIl padrino di Harlem, la serie Epix che vede il boss della criminalità di Whitaker, Bumpy Johnson, navigare nel terreno infido della New York degli anni '60, fianco a fianco con Malcolm X, poliziotti razzisti e spietati mafiosi italiani. Nella sua seconda stagione, Bumpy ha stretto una complicata alleanza con il mafioso Vincent 'The Chin' Gigante (Vincent D'Onofrio) mentre si evolve in un leader dei diritti civili della comunità con la guida di Malcolm X (Nigel Thatch), che è in conflitto con la Nazione. dell'Islam.

The Daily Beast ha parlato con Whitaker della sua straordinaria vita e carriera da Londra, dove è attualmente in quarantena prima di girare un 'progetto top-secret'.

Prima di entrare inIl padrino di Harlem, che mi piace molto, volevo parlarti degli Oscar visto che sono appena arrivati. Sei l'ultima persona di colore a vincere il premio come miglior attore—14 anni fa perL'ultimo re di Scozia. Da allora, solo sette uomini di colore sono stati nominati come miglior attore su 70 persone. E non sono solo gli uomini: solo una donna nera ha vinto la migliore attrice negli ultimi vent'anni e solo 7 donne nere sono state nominate per la migliore attrice su 100 nominate in quel periodo. Queste sono statistiche piuttosto illuminanti.

È stata una lotta in passato essere rappresentati in modo equo. Direi che quest'anno è stato davvero unico. C'erano diverse persone [di colore] nominate come miglior attore, e ovviamente Daniel [Kaluuya] ha vinto il premio come miglior attore non protagonista. Inoltre, hai fatto vincere Chloé Zhao perTerra dei nomadi. Si spera che sia una dichiarazione del cambiamento che continuerà ad accadere. Sono stato davvero contento di vedere Daniel vincere perché è un attore di talento. Vedremo le storie diventare più complesse e le persone avranno più fiducia nel permetterci di vedere un mondo più cosmopolita in cui le persone di colore non solo esistono ma prosperano. Le cose si stanno muovendo. Quando ero bambino c'era solo Sidney Poitier, e non solo ai premi, ma per interpretare ruoli da protagonista nel cinema, di solito era solo uno alla volta. Ora, ci sono un gran numero di artisti del colore che stanno lavorando.


Sono in parte asiatico, quindi è stato bello vedere una rappresentazione decente agli Academy Awards di quest'anno , ma dal punto di vista dello spettatore, ero frustrato dai cambiamenti di formato. Hanno riorganizzato l'ordine che il miglior attore fosse l'ultimo per chiudere apparentemente la cerimonia su Chadwick Boseman che riceve il premio, solo che non ha funzionato in questo modo. Mi è sembrata una mossa cinica quella di riordinare anche gli Oscar intorno a Boseman.

Voglio dire, l'intero evento è stato unico quest'anno, sai? C'era una rappresentazione che non era mai successa prima anche con le donne, conMinacciaree Chloé come miglior regista. Dobbiamo anche essere sicuri di celebrare alcune delle cose che stanno cambiando perché chiaramente si stanno verificando dei cambiamenti, ma ciò non significa che non ci sia più lavoro da fare e verso cui lavorare.Parassitavinto anche l'anno scorso. Dobbiamo riconoscere che questi sono, si spera, i volti di domani, e con i movimenti sociali e la coscienza sociale che sta succedendo, così come il mandato che l'Accademia ha stabilito su come i film devono essere diversi o non saranno considerati , è un momento insolito.

“Le persone vedranno storie che si riferiscono davvero a loro e permetteranno loro di avere il loro pezzo di identità rappresentato in queste storie. Questo è quello che dobbiamo vedere'.

Le persone vedranno storie che si riferiscono davvero a loro e permetteranno loro di avere il loro pezzo di identità rappresentato in queste storie. Questo è quello che dobbiamo vedere. Abbiamo visto due donne nere nominate per la migliore attrice. Dobbiamo portare avanti la tendenza in modo celebrativo quando si tratta dei nostri artisti. Chloé è una grande artista, ho prodotto il suo primo film,Canzoni che mi ha insegnato mio fratello, che era un pezzo dei nativi americani che trattava dei giovani su una prenotazione. Dobbiamo continuare a raccontare queste storie. C'è ancora molta strada da fare per noi, ma stiamo andando avanti.

Annuncio pubblicitario

Sembra che stiamo andando avanti, ma allo stesso tempo siamo lontani solo un paio d'anni daLibro Verdevincendo il miglior film, che molti consideravano un film piuttosto regressivo.


Lo capisco. Stai parlando delle storie, e penso che sia davvero importante che le persone ora investano in storie di persone di colore: neri, latini, tutti. Si spera che le persone continueranno a investire in storie che permettano alle persone di raccontare le proprie storie, che abbiano un punto di vista davvero forte e che mostrino l'umanità e la profondità della vita delle persone di colore. Questo è ciò che è necessario.

ConIl padrino di Harlem, cosa ti ha attratto del personaggio di Bumpy Johnson?

Ci sono un paio di cose da guardare, Marlow. Mi interessava che potessimo farlo in un certo periodo di tempo - negli anni '60, quando conobbe Malcolm X - per riflettere alcune delle cose che stavano succedendo nel nostro paese, con il movimento per i diritti civili, la politica, il Famiglie criminali italiane. Posso interpretare un personaggio che è stato interpretato molte volte prima, ma in un momento diverso della sua vita e con molta profondità in una serie in cui lo vedi come un mafioso e uno spacciatore, ma anche come un maestro di scacchi, come un padre di famiglia, un assassino, un uomo d'affari, un banchiere. Ha molti lati che stiamo cercando di proiettare fuori, e in questo momento diventa gli occhi.

È un intero affascinante pasticcio di contraddizioni.


Annuncio pubblicitario

C'è questo tema: il sogno americano diqualunque mezzo necessario. L'ho detto a uno dei dirigenti, che è lui che cerca di sollevarsi in ogni modo possibile, e quando arriva, è autorizzato a essere ucciso dalle Cinque Famiglie. Lo vediamo affrontare sua moglie, sua figlia, sua nipote e l'amore e la profondità di quelle relazioni, insieme al lato duro. Vediamo l'ora e il periodo. C'è un grande scisma e separazione nel paese, poiché Bumpy affronta il razzismo da parte degli italiani e della polizia, e ora stiamo vedendo le ripercussioni di ciò che accade. Malcolm X è un amico di Bumpy e inizia a educarlo di più. Nella vita reale, è vero che Bumpy Johnson ha fatto un sit-in in una stazione di polizia che ha aiutato a organizzare.

Forse non ha rapito la famiglia del capo della polizia allo stesso tempo.

[Ride] È vero! È vero.

Chazz Palminteri recita nella serie come un boss mafioso, e devo chiedere: hai mai frequentato il nightclub Limelight negli anni '80 quando Chazz era un buttafuori lì?

[Ride] No! No, non l'ho fatto. Ha parlato di queste cose. Dice aBuonostoria. Un giorno mi ha chiesto di uscire a cena, e sono andato al suo ristorante con lui, ed è stato davvero bello vederli tutti dire 'Chazz!' Ed era anche cibo davvero buono!

Andare in un ristorante italiano con Chazz Palminteri deve essere una bella esperienza. Presumo che sia un ristorante italiano, il che potrebbe essere un'ipotesi ingiusta da fare.

Annuncio pubblicitario

[Rideres] Era un ristorante italiano.

Ho letto un'intervista in cui hai detto di essere entrato così tanto nel personaggio di Idi Amin suL'ultimo re di Scoziache hai anche iniziato a sognare come lui. Hai iniziato a sognare come Bumpy Johnson?

No. Però mi ha influenzato. Ero preoccupato perché a volte mi guardavo allo specchio e vedevo l'energia ancora lì. Se lavori su qualcosa abbastanza profondamente e ti arrendi ad esso, quasi cambia le tue molecole. Il tuo viso inizia a sembrare diverso e si sente diverso, e penso: 'Non voglio essere quello!'

Forest Whitaker come Idi Amin inL'ultimo re di Scozia

Proiettore volpe

Che tipo di sogni avevi come Idi Amin? Erano più degli incubi?

Sì... non sarebbe sempre buio. Molte volte, stavo dicendo alle persone cose che dovevo fare o quasi come una festa. A volte, era un'immagine di lui che cavalcava il Nilo. Volevano che parlassi alla stampa [del film], e io continuavo a dire: 'Non è proprio il momento giusto', perché mi ero convinto così profondamente del modo in cui pensava, quindi se mi chiedessi un domanda, risponderei come lui. È diventato un problema quando è finito a LondraVolte—alcune delle opinioni eranobelloforte. Ci sono andato così a fondo che a un certo punto ho iniziato a credere che l'inglese non fosse la mia prima lingua. Il regista ha dovuto chiedermi di smettere di parlare in kiswahili perché avrei improvvisato in kiswahili in una scena, e lui diceva: 'La gente non ti capirà' e io dicevo: 'La gente dell'Uganda volere.' [Ride] Mi ha davvero catturato. Ci sono state alcune volte che sono stato catturato.

Annuncio pubblicitario

EraUccelloun altro film che ti ha catturato?

Quello era un altro. Quando stavo morendo inUccello, non avevo dormito per un certo numero di giorni perché sapevo che stavo per morire, quindi mi sono sdraiato sul divano nella scena, e poi all'improvviso, credo di essermi addormentato. E questo ragazzo mi stava svegliando e sorrideva, e sembrava un bravo ragazzo, quindi ho detto: 'Ehi, cosa sta succedendo?' E ho guardato e ho visto le telecamere e ho pensato: 'Oh, stiamo filmando'. Ci ho vissuto per un minuto o due.

Quella era una delle tue due riprese per Clint Eastwood. E poi c'è David Fincher, con cui hai lavoratostanza del panico. Ha tipo 70 ciak.

[Ride] Andare agli estremi! Penso che 26 sarebbe una media, probabilmente. Ma devo dire che, in difesa di David, è un perfezionista. E in effetti, è stata la prima persona che mi ha supervisionato come regista. Quando ero giovane, dirigevo video musicali. Il primo che ho fatto è stato 'Thanks for My Child' di Cheryl Pepsii Riley su una madre single. Stavo lavorando alla Propaganda Films, e per farmelo fare, dovevano avere qualcuno che lo garantisse. David è appena entrato, ha detto: 'Sembra che stia andando bene' e l'ha fatto.

E questo era alcuni anni primaLegato. Hai nominatoUccello, che è stato il tuo primo ruolo da protagonista importante, e ricordo di aver sentito che il tuo tempo suIl colore dei soldiera piuttosto strano, che tu fossi trattato in una sorta di modo condiscendente sul set, anche se Pauline Kael in seguito avrebbe cantato le tue lodi per il ruolo.

Annuncio pubblicitario

Originariamente c'era qualcun altro nel cast per la parte, e li hanno licenziati perché non potevano giocare a biliardo. Mi hanno chiesto se sarei stato disposto a volare a Chicago per fare un'audizione per Scorsese, e ovviamente avevo una grande ammirazione per un regista. Sono stato fortunato che l'audizione fosse tra due settimane, quindi ho avuto il tempo di esercitarmi in piscina. Quando sono arrivato, Scorsese ha detto: 'Prima di vederti recitare, andiamo a vederti suonare'. Ho dovuto interpretare questo campione di palle 9 in piscina e lui mi ha scelto per la parte. Ma non ero davvero incluso. Ero seduto dietro quando tutti stavano provando, ed è stato uno di quei momenti in cui ti sentivitipotoccando i tuoi sogni, ma era un po' strano. Ricordo di aver avuto un disaccordo [con Scorsese] in cui volevano che facessi l'ultima riga della scena come una domanda, e continuavo a dire: 'Non è una domanda, è un'affermazione'. Non mi sono sentito coinvolto, o come se fossi stato incluso. Ma ero un giocatore diurno.

C'eri anche tuSport sanguinoso. Sapevi che è il film preferito di Donald Trump?

[Ride] No!

Sì. C'era un profilo di Trump scritto negli anni '90, e in esso si dice che il film preferito di Trump siaSport sanguinoso-solo che non guarda l'intero film ma si limita ad avanzare velocemente verso le scene in cui si stanno picchiando a sangue a vicenda.

È stato bello con Jean-Claude Van Damme. Non è come i giochi di combattimento inEntra il drago, ma hai visto molti stili diversi ed è bello vedere alcuni dei ragazzi fare le loro cose. Quel film deve aver avuto davvero successo.

Hai ancora una bella?Sport sanguinosocontrolla ogni tanto?

Annuncio pubblicitario

[Ride] Non lo so!

'Poi è diventata una situazione in cui tutti mi avrebbero aspettato dopo la scuola, ed è diventato pericoloso...'

Dovresti, amico. Quella cosa viene guardata tutto il tempo. Per tornare aIl padrino di Harlemper un secondo, lo spettacolo si sta muovendo verso la Nation of Islam che assassina Malcolm X? Perché sembra andare in quella direzione ed è certamente qualcosa che molte persone credono sia successo.

Ehm... credo che mostreremo diversi modi in cui viene sorvegliato e cose del genere, ma non abbiamo preso la decisione di fare quel tipo di dichiarazione in questo momento. Quello che esploreremo è che Malcolm avvii la sua moschea e se ne andrà alla Mecca.

Ricordo di aver guardato un'intervista con te anni fa in cui hai brevemente accennato a come avevi avuto i tuoi scontri con le bande da bambino cresciuto a Compton. Tua madre era un'insegnante e, a quanto pare, c'era un problema con una banda locale e tu hai dovuto trasferirti in un'altra scuola?

Sì. Vivevo a Carson, quindi sulla linea Carson-Compton, e dovevo andare a scuola a Compton. Avevo visto la nascita delle bande a South Central, e per qualsiasi motivo, quando ero alle medie uno di loro si è messo in testa di tirarmi un pallone da calcio o qualcosa del genere e mi ha colpito, e ho scambiato parole con loro . Poi è diventata una situazione in cui mi avrebbero aspettato tutti dopo la scuola, ed è diventato pericoloso. Hanno detto a mia madre che sarebbe successo, e così mia madre mi ha trasferito in un'altra scuola. E a quel tempo, mi stavo persino allenando [nelle arti marziali] molto con un ragazzo di nome Danny Inosanto, ma ero solo un combattente forzato—ho combattuto solo quando le persone me lo hanno imposto, anche se sfortunatamente a causa della mia taglia, è successo un bel po.

Annuncio pubblicitario

E tu sei cintura nera in kenpō.

Ho studiato Jeet Kune Do con Danny, e poi ho studiato kenpō, e poi sono tornato al kali, che è più un'arte marziale mista, e poi la Muay Thai. Ho anche giocato con il Sambo, un'arte marziale russa.

Michael B. Jordan come Oscar Grant instazione di Fruitvale

Produzioni significative

Wow, è impressionante. Sai, sei stato in molti grandi film, ma c'è un grande outlier, ed èTerra del campo di battaglia. Ti senti come se John Travolta ti avesse venduto una falsa fattura per coinvolgerti in questo strano film di Scientology?

È stato scritto da L. Ron Hubbard, quindi... Io e John eravamo amici - la nostra famiglia era amica ei nostri figli giocavano insieme - e John mi ha chiesto se volevo fare il film. Questa è una storia strana, ma una delle prime volte che ricordo di aver detto delle battute è stata durante una lezione di discorso in cui ho fatto questa scena daL'isola del dottor Moreau. È questo discorso in cui dice: 'Non sono un animale... sono un uomo!' quindi mi sono divertito a suonare qualcosa del genere. Era l'opportunità di fare un diverso tipo di lavoro e supportare il mio amico. Non avevano i fondi. Non so se si tratta di un film filosofico o di un'esplorazione di una religione o di una tradizione, ma sembrava che non sapessero se dovrebbe essere solo un film di base, sporco o come un grande film di fantascienza, che non lo era. Per renderci alti, ci farebbero semplicemente stare in piedi su questi pezzi di legno, sai? Quando analizzo il film, sembra che il problema più grande fosse che non riuscivano a prendere quella decisione. Ma non ero nella camera interna; Sono venuto solo per fare una parte.

Ho fatto molti reportage su Scientology e quel film mi ha sempre colpito come una metafora di Scientology e della sua guerra con la psichiatria. Hai il malvagio alieno Psychlos che ha reso schiava l'umanità, e poi gli uomini che si ribellano contro di loro. Perché gli scientologist hanno un'estrema avversione per la psichiatria.

Annuncio pubblicitario

Ah ok. Vedo da dove vieni.

In una nota più celebrativa,In attesa di espirareè un classico. Mi sento come ogni altro giorno vedo quell'incredibile meme di Angela Bassett che si allontana impettita dall'auto in fiamme.

Angela è fantastica in questo. Lei eraStupefacente. Sono stato davvero fortunato a convincere quelle signore a farlo. Ho dovuto convincere lo studio a darmi 13,5 milioni di dollari per realizzare il film e ho dovuto entrare e ottenere dei fondi extra, e l'hanno fatto. Si è davvero spostato sul passaparola e, all'epoca, 67 milioni di dollari erano tanti per un film, e in particolare per i film a colori, dal momento che non ce n'erano molti. Ha davvero aperto le porte ai film sul legame tra donne nere e alla vita che queste donne nere stavano vivendo, con le storie d'amore, gli amori, gli odi e le perdite. Dopo è venutoCibo dell'animae tutti gli altri film.

'Ha davvero aperto le porte ai film sul legame tra donne nere e alla vita che queste donne nere stavano vivendo, con le storie d'amore, gli amori, gli odi e le perdite'.

OK, quindi questa potrebbe essere una voce BS, ma ho sentito che hai rifiutato il ruolo di Sawyer suPerdutodirigerePrima figlia. È vero?

Sai, me lo dicono tutti. Si Credo di si. Non mi lasciavano uscire dalle mie cose. C'era qualcos'altro da cui ho cercato di uscire per fare quest'altro film, e non me lo hanno permesso. C'erano Don Cheadle e Terrence Howard. Era un pezzo politico-sociale, ma non ricordo il nome...

Annuncio pubblicitario

...Incidente?

Sì,Incidente. In origine, mi avevano chiesto di interpretare il personaggio interpretato da Terrence.

Avevo anche sentito che stavi progettando un sequel diIn attesa di espirareprima della morte di Whitney Houston.

Ne avevamo parlato ma non ne eravamo approfonditi. Ma sicuramente stavamo parlando se volessimo riprenderlo. Sicuramente è stato un film riprendibile, e penso che alla gente sarebbe piaciuto vedere cosa avrebbero fatto queste donne dopo. È stata una tale tragedia quando Whitney è morta e quando lo ha fatto, non mi sembrava giusto [fare un sequel].

Un altro tuo film che ricordo vividamente èstazione di Fruitvale. Ricordo di averlo visto al Sundance e di essere rimasto sbalordito da quello che hanno fatto Ryan e Michael. E mi è tornato in mente il film di recente con l'uccisione di Daunte Wright da parte della polizia, perché il poliziotto ha usato la stessa ridicola scusa del caso Oscar Grant, dicendo di aver scambiato la pistola con il taser.

Va avanti da così tanto tempo. Devo dire una cosa che questo spettacolo [Il padrino di Harlem] lo fa, e su cui ci siamo concentrati prima che accadesse la tragedia di George Floyd, è uno specchio di questi problemi e questioni. Lo spettacolo finisce con le rivolte di Harlem, e le rivolte di Harlem sono iniziate perché la polizia ha sparato a questo quindicenne James Powell, e questo ha dato il via alle rivolte. Alcune delle parole degli attivisti nello show suoneranno familiari dal momento che in realtà ne abbiamo prese in prestito alcune per quanto riguarda queste persone che dicono la verità, perché sono rilevanti per quel tempo come lo sono per oggi. Sta andando avanti da sempre.

Annuncio pubblicitario

Forest Whitaker posa dopo aver vinto l'Oscar come miglior attore durante la 79a edizione degli Academy Awards al Kodak Theatre il 25 febbraio 2007, a Hollywood, California.

Vince Bucci/Getty

Cresciuto a South Central Los Angeles, hai mai avuto scontri tesi con la polizia?

Ne ho avuti parecchi, in realtà, da quando sono cresciuto e sono stato profilato sul marciapiede. Ho avuto un brutto incidente quando stavo riportando a casa mio figlio dall'ospedale, quando sono stato tirato fuori dalla mia macchina e avvicinato.

Quando portavi a casa tuo figlio dall'ospedale?

Sì. Ho appena parcheggiato illegalmente all'angolo. Non avevo un conto in banca in quel momento, e stavo cercando di incassare un assegno alla cassa, quindi era parcheggiato all'angolo, e sono venuti alla macchina e hanno iniziato a raggiungere il mio vano portaoggetti, e così Mi sono arrabbiato e cose del genere. Cose del genere.

Questo è pazzesco. Mi dispiace così tanto che sia successo. Non ho la tua stessa prospettiva, ma deve essere una follia vedere queste persone che paghiamo per proteggerci come una presenza minacciosa.

Annuncio pubblicitario

Ovviamente. Ti fa reagire alle sirene in modo diverso, o quando passa un'auto senti che c'è una sorta di pericolo. È una cosa triste che accade.

Hai avuto una carriera così straordinaria. Voglio dire, eri inTempi veloci al Ridgemont High,Missione della visione,Il colore dei soldi,Plotone,Sport sanguinoso,Uccello,Il gioco del pianto, buongiorno, Vietnam, e questo è stato poco più di un periodo di dieci anni all'inizio.

Ho avuto modo di lavorare con Robert Altman inPronto da indossaree interpreta uno stilista di moda. Ci sono stati così tanti diversi tipi di registi e così tante grandi storie. Sto solo cercando di crescere. Penso: 'Cosa posso imparare ora? Come posso crescere?' E questo ha guidato la mia carriera, trovare quella connessione tra le persone e capirmi meglio attraverso quella connessione.