Come la chiesa mormone ha battuto Bill Gates in una battaglia su terreni agricoli

Noi-Notizie


Come la chiesa mormone ha battuto Bill Gates in una battaglia su terreni agricoli

Venerdì, una resa dei conti tra due dei più grandi proprietari terrieri agricoli negli Stati Uniti: il Chiesa dei Santi degli Ultimi Giorni e Bill Gates ' società di gestione patrimoniale - è arrivata al culmine quando i mormoni hanno battuto il magnate su un'offerta per 12.000 acri di terreno agricolo di Washington orientale che un tempo era al centro di una frode 'bestiame fantasma' da 244 milioni di dollari soprannominata 'Cattlegate' dal giornalista ambientale anna re , che segue lo scandalo dallo scorso anno.

Il terreno in questione si trova sul possente fiume Columbia, il quarto fiume più grande degli Stati Uniti e uno dei centri per la cultura e l'economia della regione da migliaia di anni: pesca, trasporti e produzione di energia sono usi essenziali fino ad oggi. La Columbia fornisce anche ai proprietari terrieri agricoli una risorsa importante e in diminuzione: i diritti all'acqua e, per coloro che sono preoccupati per l'imminente crisi climatica, vale la pena lottare per l'accesso a una fornitura apparentemente infinita di acqua dolce.


Così, quando si rese disponibile la pregiata superficie a Washington orientale, Bill Gates, attraverso la sua ditta Cascade Investment (che fece notizia per la sua stock su larga scala trasferimenti a Melinda French Gates come parte del divorzio di alto profilo della coppia) è saltato nella mischia delle offerte. In gioco c'era il diritto di acquistare la proprietà di 12.000 acri nella contea di Benton, che AgriNorthwest, il braccio agricolo della chiesa mormone, acquisirà per 210 milioni di dollari quando l'accordo sarà finalizzato ad agosto.

L'interesse di Gates e della chiesa mormone per la proprietà si è ridotto al principio di base della scala, afferma Chris Olsen, il direttore degli investimenti della regione nordoccidentale per Farmland Consultants, LLC, una società di brokeraggio che assiste gli investitori istituzionali nell'acquisizione di proprietà agricole in tutta gli Stati Uniti. 'È molto più facile acquistare un pezzo enorme che 20 pezzi separati di proprietà, non solo per i favorevoli diritti sull'acqua, che è fondamentale, ma anche per le dimensioni del bene, la maggior parte dei quali è in colture agricole e foraggere. ,' lui dice.

I facoltosi clienti di Olsen investono in terreni agricoli, una classe di attività tipicamente non allineata con il mercato azionario, nel tentativo di diversificare i loro portafogli 'in previsione dell'ipercomprato dei mercati dei capitali' e altri fattori economici. Una tipica struttura dell'accordo per Gates, secondo Olsen, funziona così: l'investitore acquisterà la terra, quindi farà entrare una società di gestione agricola esterna per gestirla. Prendendo come esempio la società di investimento di Gates, 'destineranno forse dal 2 al 3% della loro base patrimoniale all'agricoltura', afferma Olsen. 'Potrebbero essere facilmente svariati miliardi di dollari, non necessariamente una percentuale enorme, ma comunque significativa in termini di dollari coinvolti'.

La superficie del fiume Columbia si sarebbe aggiunta ai già 269.000 acri di terreni agricoli in 18 stati che Gates, attraverso Cascade Investment, ha accumulato nell'ultimo decennio, inclusi 70.000 acri nel nord della Louisiana, 20.000 nel Nebraska e più di 14.000 già nello stato di Washington . Invece, la LDS aggiungerà altri 12.000 acri alle sue già massicce proprietà terriere, che includono oltre 600.000 acri nella sola Florida, il 2% della massa totale di quello stato.


'La truffa, o 'Cattlegate' come viene chiamata nei circoli agricoli, è la più grande frode di 'bestiame fantasma' nella storia americana.'

L'assemblaggio di 12.000 acri nella parte orientale di Washington attualmente genera entrate attraverso l'agricoltura su larga scala (patate e cipolle) e l'allevamento del bestiame, ma con un clima sempre più caldo, sono i diritti idrici che derivano dalla proprietà che potrebbero finire per essere il suo bene più prezioso.

Dan Haller, un ingegnere delle risorse idriche presso Aspect Consulting, una società di consulenza sui diritti idrici che opera nel nord-ovest, conosce molto bene il valore dei 'diritti idrici favorevoli', in particolare nel bacino del fiume Columbia. Secondo Haller, l'acqua qui è 'completamente appropriata', il che significa che se la vuoi, non puoi semplicemente fare domanda al Dipartimento di Ecologia dello Stato di Washington per un nuovo diritto sull'acqua; devi acquistare e trasferire i diritti esistenti. “I diritti sull'acqua operano secondo lo stesso principio di domanda e offerta di altre risorse scarse; man mano che cresce la necessità di ulteriore produzione alimentare, si crea una pressione al rialzo sul prezzo dei diritti sull'acqua', afferma Haller.

Da parte sua, il desiderio di AgriNorthwest, di proprietà della chiesa mormone, di aggiungere più terra del Columbia Basin ai 100.000 acri che già possiede a Washington e nell'Oregon, potrebbe avere a che fare con la prosperità economica tanto quanto con la fede religiosa.

La chiesa mormone ha un rapporto unico con l'agricoltura; come ha scritto Donald H. Dyal in un articolo perStoria dell'agricoltura, “Anche la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni è stata pervasa da valori agrari positivi fin dal suo inizio. Il dovere dell'uomo... è lottare per l'indipendenza, il che significa, tra le altre cose, essere autosufficiente; un potente impulso per l'agricoltura di sussistenza”.


Che il sito di 12.000 acri sia persino disponibile per la vendita, figuriamoci tramite un'asta fallimentare, è una sorta di anomalia; è vittima in non piccola parte di un noto peccato americano: l'avidità.

La proprietà, ora nelle mani dei fiduciari per i creditori, apparteneva in precedenza alla famiglia Easterday, che affonda le sue radici nella Washington orientale nel 1958, quando il patriarca Ervin Easterday trasferì la sua attività agricola da Nampa, nell'Idaho, a 300 acri di terra non sviluppata in quello che allora era il nuovo progetto di irrigazione del bacino della Columbia.

Nel 1989, il nipote Cody è diventato un partner e ha lavorato al fianco di suo padre, Gale, proprio come Gale aveva fatto con suo padre. Insieme, hanno trasformato Easterday Farms in un'operazione di 18.000 acri che produce patate, cipolle, mais e grano. Cody diresse gli allevamenti di Easterday Ranches, dove i prodotti del grano delle fattorie venivano usati per nutrire il bestiame, mentre suo fratello Cully lavorava come agronomo agricolo.

Secondo una denuncia presentata il 25 gennaio da Tyson Foods, Inc. (fornitore di carni bovine e suine), Easterday Ranches, che aveva stipulato un rapporto contrattuale con il fornitore nel 2014, ha frodato Tyson per 225 milioni di dollari dichiarando falsamente 220.000 capi di bestiame nel suo inventario che non esistevano. La truffa, o 'Cattlegate' come viene chiamata negli ambienti agricoli, è la più grande frode di 'bestiame fantasma' nella storia americana, perpetuata da una scappatoia sfruttata da Cody Easterday nel tentativo di recuperare oltre $ 200 milioni di perdite subite dalle scommesse che ha effettuate sul mercato dei futures su materie prime.


Il 1° febbraio, Easterday Ranches ha presentato istanza di protezione da bancarotta, seguita da Easterday Farms una settimana dopo.

La causa Tyson è stata rapidamente seguita da una seconda causa, depositata presso la corte federale dalla Commodity Futures Trading Commission, o CFTC, contro Cody Easterday e Easterday Ranches. Ora, Easterday deve affrontare accuse civili dalla CFTC per presunta fornitura di informazioni fraudolente al Chicago Mercantile Exchange (CME).

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha avviato un'indagine penale sulla questione che ha portato a una citazione federale e alla dichiarazione di colpevolezza di Easterday il 31 marzo. Easterday ha accettato di restituire a Tyson e alla società anonima un importo di $ 244 milioni. Le frodi telefoniche a questo livello comportano una pena massima di 20 anni di carcere, ma Easterday non dovrebbe essere condannato fino ad agosto di quest'anno.

In un classico colpo di fortuna americano, l'impero che il nonno di Cody ha iniziato a formare come agricoltore indipendente nel 1958 sarà probabilmente ora nelle mani di uno dei due più grandi proprietari terrieri d'America, quando i risultati dell'asta fallimentare saranno certificati in agosto .

'In ultima analisi, è un peccato che Cody Easterday abbia macchiato il nome di agricoltori laboriosi ovunque con le sue azioni', riflette Olsen, che ha lavorato nel settore per la maggior parte della sua carriera. 'Ci sarebbe piaciuto vedere la proprietà di quella proprietà rimanere nella comunità, ma la tendenza a livello nazionale è che un pezzo di terra così grande, mentre avrebbe potuto essere suddiviso in proprietà locale, a causa delle dimensioni, del valore e dei dollari coinvolti, non sorprende che lo stia raccogliendo un investitore istituzionale”.