Come una nuova religione potrebbe sorgere dalle ceneri di QAnon

Politica


Come una nuova religione potrebbe sorgere dalle ceneri di QAnon

Oltre ad essere un evento storico, si potrebbe essere perdonati per aver pensato che l'insediamento del presidente Biden e del vicepresidente Harris avrebbe suonato la campana a morto delle teorie del complotto di QAnon. Ora che Biden è in realtà il presidente e le previsioni di QAnon sulla continua presa del potere di Trump non si sono realizzate, sembrerebbe logico che facciano le valigie e ammettano di essersi sbagliate. Ma se la storia ci ha insegnato qualcosa è che le profezie fallite e le previsioni frustrate non sempre segnano l'inizio della fine per i movimenti sociali radicali. Con le scuse a Madonna, sono i profeti le madri della reinvenzione.

All'inizio del XIX secolo, l'agricoltore di New York e predicatore battista William Miller predicò che il ritorno di Gesù Cristo era imminente. La sua profezia si basava in gran parte sul suo studio del libro biblico di Daniele. La sua interpretazione lo portò a concludere, almeno inizialmente, che Cristo sarebbe tornato tra il marzo 1843 e il 1844. Quando il marzo 1844 passò senza l'apparizione di Cristo e dei suoi angeli nel cielo, Miller scelse un'altra data — 18 aprile 1844 — che anche scivolato via senza incidenti cosmici o intervento divino. Un seguace di Miller, Samuel Snow, propose un terzo appuntamento in ottobre, ma il Giorno del Giudizio non era ancora arrivato. I Milleriti erano comprensibilmente delusi. Un membro, Henry Emmons, scrisse che doveva essere aiutato nella sua camera da letto, dove giaceva 'malato di delusione'.


Penseresti che tre false profezie, conosciute collettivamente come la Grande Delusione, sarebbero la fine dei Milleriti. A dire il vero, alcuni membri se ne andarono per unirsi agli Shakers, ma altri iniziarono a reinterpretare le profezie sulla fine dei giorni. Un gruppo ha iniziato a sostenere che si sbagliavano solo in parte. Le profezie non riguardavano la Seconda Venuta e la fine del mondo ma, piuttosto, la purificazione di un santuario celeste. Non era un evento terreno, era un evento celeste, e questo spiegava perché, a noi semplici umani, poteva sembrare che non fosse successo nulla. Fu da questo gruppo che sorse la Chiesa Avventista del Settimo Giorno. Oggi la Chiesa Avventista del Settimo Giorno ha tra 20-25 milioni membri. Sono, secondo aCristianesimo oggi, “la quinta più grande comunione cristiana mondiale”.

Ironia della sorte, le profezie in Daniele che hanno costituito la base per le profezie millerita (e molte altre!) Sulla fine del mondo erano esse stesse il prodotto di aspettative deluse. Sebbene sia ambientato nel VI secolo a.C., Daniele fu scritto durante il regno del re seleucide Antioco Epifane IV (175-164 a.C.). A quel tempo i giudei stavano lottando con i tentativi di Antioco di sradicare i costumi e le tradizioni ebraiche come l'osservanza del sabato, la circoncisione e le leggi alimentari. In risposta a questa crisi il libro contiene una serie di profezie su ciò che sarebbe accaduto alla fine dei tempi. Le date sono molto specifiche e, dopo la prima data per il restauro del Tempio data in Dan. 8:12 è passato senza incidenti, un autore successivo è stato costretto ad aggiungere una seconda profezia (Daniele 12:11-12) per spiegare l'errore.

Aggrapparsi a una credenza nonostante le prove contrarie non è solo un fenomeno religioso. L'8 giugno del 68 d.C. l'imperatore romano Nerone morì a poche miglia dalla città di Roma. Temendo l'ira del Senato e preoccupato che lo attendesse una fine raccapricciante, Nerone si fece aiutare dal suo segretario a suicidarsi. Anche se Nerone era morto, le leggende sul suo ritorno persistevano per secoli. Almeno tre impostori sono emersi durante i regni dei suoi successori. Ogni pretendente ha guadagnato seguaci, è stato catturato e ucciso, ma ilNero Redivusla leggenda ha continuato a guadagnare terreno con i suoi sostenitori.

Anche se potrebbe sembrare che la morale di questa storia sia 'sii vago riguardo alle tue profezie', il libro di Daniele è nelle nostre Bibbie e la chiesa avventista del settimo giorno è una delle principali denominazioni del cristianesimo. Le profezie iniziali non erano del tutto accurate, ma i movimenti che generavano ruotavano e prosperavano.


Gli psicologi sociali chiamano questo fenomeno dissonanza cognitiva. Nel loro trattamento classico, Quando la profezia fallisce ,Leon Festinger, Henry Riecken e Stanley Schachter hanno studiato il caso dei Seekers, una piccola religione UFO che credeva che avrebbero lasciato la Terra in un disco volante prima dell'alba del 21 dicembre 1954. Dopo il mancato arrivo degli extraterrestri, il la leader del gruppo, Dorothy Martin, cambiò nome e continuò a profetizzare. Festinger e i suoi colleghi hanno concluso che quando i gruppi sono profondamente convinti di essere corretti e gli individui hanno il sostegno sociale di altri membri del loro gruppo, le convinzioni possono essere mantenute anche di fronte a prove contrarie schiaccianti. Secondo Festinger, i membri marginali di un movimento che stanno vivendo un momento di dissonanza cognitiva hanno maggiori probabilità di ammettere di aver sbagliato, ma i devoti raddoppiano, reinterpretano e si raggruppano.

Sebbene il lavoro di Festinger sia stato criticato da altri, la teoria può spiegare come alcune persone si aggrappano alle loro strutture di credenze anche quando è stato smentito. Nel caso di QAnon questo è già successo. Hilary Clinton avrebbe dovuto essere arrestata tre anni fa. Joe Biden non sarebbe mai dovuto diventare presidente. Come Chine Labbe, caporedattore europeo di NewsGuard detto ilFinancial Times, 'ci sono state molte previsioni fin dall'inizio, nessuna delle quali si è avverata... ma questo non ha impedito al Movimento [QAnon] di crescere'.

QAnon ha già reclamato un seggio al Congresso e si diramava nel benessere industria, quindi non c'è motivo di pensare che le elezioni americane del 2020 saranno la morte del movimento. Certamente non aiuta l'ex presidente Donald Trump nel suo addio osservazioni che 'ritornerà in qualche forma'. Tutto ciò suggerisce che anche se Trump viene condannato, i lealisti di QAnon Trump, come i sostenitori di Nerone, potrebbero nutrire speranza per gli anni a venire.