Come Paul Ryan è passato da Wingnut a RINO

Politica


Come Paul Ryan è passato da Wingnut a RINO

C'è molta gamma tra l'essere a ideologo senza cuore, assassino della nonna ed essendo un RINO effeminato e sdolcinato, ma in un breve periodo di tempo, Paul Ryan ha raggiunto la gamma. La cosa interessante è che questo è successo in un periodo di tempo relativamente breve e che Ryan non ha subito alcun tipo diDavid Brockiantipo un cambiamento di visione del mondo che giustificherebbe l'etichettatura di un apostata.

È importante stabilire due cose. Primo, anche quando il set del Tea Party lo amava, Paul Ryan non è mai stato un perfetto conservatore. E in secondo luogo, Ryan era, e continua ad essere, un ottimo conservatore, e sarebbe sicuramente il presidente della Camera più conservatore nella storia moderna.


Cominciamo ammettendo il fatto che il record di voto di Ryan ha i suoi difetti. Infatti, nel lontano febbraio del 2010, Ho scritto una colonna che rimprovera Ryan per aver votato il Troubled Asset Relief Program (TARP), l'auto-salvataggio e per una tassa confiscatoria sui bonus CEO. La colonna è stata abbastanza controversa da ottieni una risposta da Ryan . C'è stato anche qualche respingimento da parte dei conservatori. Un paio di ragazzi del Fondazione del Patrimonio e adesso) Azione del patrimonio non erano contenti di me.

In qualità di libero professionista, i voti di Ryan mi sono sembrati allarmanti—nosqualifica—ma certamente degno di nota. È interessante notare, tuttavia, che gli autoproclamati 'truuu' conservatori non hanno battuto ciglio. In effetti, molto tempo dopo i voti non così fiscalmente conservatori di Ryan, gli eroi conservatori del Tea Party lo stavano applaudendo.

Sarah Palin si è detta 'molto colpita' da lui. 'Amico, è acuto, è intelligente, articolato ed è appassionato di queste soluzioni di buon senso che l'America deve adottare per portarci sulla strada giusta', Palin ha detto a Fox News .

Laura Ingraham (che ora lo chiama “Boehner 2.0” ) una volta dichiarò 'Mitt Romney ha fatto una buona scelta in Paul Ryan', aggiungendo: 'Oggi più di ogni altra cosa, abbiamo bisogno di un uomo con coraggio e lucidità. Ryan ha entrambi'. Il conduttore radiofonico Mark Levin (che afferma che l'odiato stabilimento di Bush vuole Ryan come relatore) precedentemente chiamato Ryan un'ottima scelta VP . Ann Coulter (che è ora attaccando Ryaneil suo mentore morto, Jack Kemp ) ha definito Paul Ryan la scelta 'perfetta' per Mitt Romney nel 2012.


Nonostante il fatto che, come notato in precedenza, il record di voti di Ryan (specialmente su questioni fiscali di alto profilo) non sia perfetto, i conservatori dovrebbero confrontarlo con le alternative. Uno sguardo più attento lo dimostra Il record assoluto di Ryan è piuttosto conservatore, anche quando lo si confronta con i suoi presunti sfidanti più di destra nella gara dell'Oratore.

Naturalmente, l'ipocrisia dell'esperto e il modello di flip-flop non si fermano solo a Ryan. Molti degli esperti che lo picchiavano portavano acqua per le grandi spese di George W. Bush quando era logico essere un apologeta di Bush. Molti di loro erano (o sono ) grandi fan di Mitt Romney, sai, il ragazzo che ci ha dato 'Romneycare'. E molti di loro (OK,tuttodi loro?) sembrano pensare che Donald Trump (le cui posizioni liberali sono legioni) sia un grande conservatore, mentre Paul Ryan in qualche modo ènon.

Allora cosa spiega questo cambiamento radicale?

La prima ragione è che ci sono incentivi perversi per gli esperti conservatori a dire e fare cose che sono radicali. Questo è un problema di “tragedia dei beni comuni”; i singoli esperti ne beneficiano professionalmente, mentre il conservatorismo e il GOP sono danneggiati collettivamente.


Per competere e raccogliere voti e clic, sembra che i provocatori conservatori di oggi stiano sempre più seguendo, nonprimo— il loro pubblico sempre più rabbioso.

Naturalmente, questi esperti affermeranno che Paul Ryan è diventato un orribile liberale dell'establishment negli ultimi anni...dopola loro ardente lode a lui. E, in effetti, ci sono esempi a cui si potrebbe fare riferimento. Ad esempio, ha sostenuto il piano di budget Ryan-Murray a cui molti conservatori si sono opposti perché (tra i motivi) eliminerebbe alcuni tagli al sequestro.

Quindi, solo per divertimento, supponiamo che Ryanhaè cambiato dal 2012. Il fatto che questi esperti conservatori e conduttori radiofonici siano stati così espansivi nel lodare un ragazzo che li ha immediatamente venduti non solleva la questione se possiamo fidarci o meno del loro giudizio?

Voglio dire, se si sbagliavano così tanto su Paul Ryan, perché dovremmo credergli quando ci dicono che così e così è la prossima grande rockstar conservatrice?


La seconda cosa da notare è che il GOP è a un bivio. Questo non è del tutto nuovo. Ma una volta la battaglia conservatrice contro l''establishment' riguardava l'ideologia; i “Repubblicani Rockefeller” erano davvero dei liberali. Oggi, la lotta non riguarda la filosofia politica. Non si tratta di destra contro sinistra, manoi contro di loro. Essere un istituzionalista (qualcuno che in senso figurato non vuole bruciare tutto) equivale ad essere un liberale. Credere nella prudenza, nell'esperienza e nella saggezza una volta definiva l'essere un conservatore burkeano; oggi, quei valori ti etichettano come RINO.

Abbiamo anche assistito a un cambiamento in termini di problemi. In alcuni casi, non si tratta di determinate questioni che assumono una priorità più alta, ma di un completo rovesciamento di quali questioni costituiscono 'conservatori'. Il libero scambio e la riforma dei diritti erano una volta piuttosto importanti per i conservatori. Oggi, Donald Trump, il nuovo signor conservatore?, si oppone a entrambi a gran voce. Essere contro l'aumento delle tasse e l'aborto faceva di una persona un conservatore in regola. Oggi Trump vuole aumentare le tasse sui ricchi e Ann Coulter afferma che Trump può eseguire aborti alla Casa Bianca —purché espelle tutti i clandestini.

Il che ci porta al punto ovvio. Gran parte di questo si riduce al passato sostegno di Paul Ryan alla riforma dell'immigrazione e al fatto che questa è diventata l'unica e unica cartina di tornasole per i conservatori populisti.

Il punto qui è che Paul Ryan non è davvero cambiato; in un brevissimo lasso di tempo, il movimento conservatore si è drammaticamente spostato in una direzione populista, e ciò significa abbracciare posizioni su commercio, tasse e diritti che fino a pochi anni fa erano considerate piuttosto di sinistra. La storia qui è solo un microcosmo di una lotta più ampia per il futuro del GOP (una storia che racconto in modo molto più dettagliato nel mio prossimo libro, Troppo stupido per fallire .)

Questo è il momento di scegliere. In un anno, è possibile che il Partito Repubblicano controlli la Casa Bianca, il Senato e la Camera. Ed è possibile che i giovani leader carismatici come Marco Rubio e Paul Ryan aiuteranno il GOP a trascendere la sua base attuale, che include quasi esclusivamente americani anziani, bianchi, rurali, sposati e a vincere il 21° secolo. Oppure è possibile che andremo in un'altra direzione, la direzione più populista (e liberale) di Donald Trump, dove la politica dell'identità bianca e il protezionismo dominano la giornata.

La vostra chiamata, conservatori.