Il segreto del caratteristico colore rosso dell'uragano è uno sciroppo misterioso?

Mezzo Pieno


Il segreto del caratteristico colore rosso dell'uragano è uno sciroppo misterioso?

Quaggiù a New Orleans, la stagione del Carnevale è già iniziata. Quindi, naturalmente, la nostra attenzione si rivolge al bere. E per molti che hanno trascorso del tempo a New Orleans durante la stagione, quella bevanda è l'uragano, la famosa bevanda rossa con l'estintore nel bicchiere a forma di Kardashian.

L'uragano è ampiamente noto come a Camera bevanda, ma non così conosciuta per l'ingrediente che la rende così cremisi. In teoria, questo è frutto della passione. Storicamente è stato spesso Fassionola, originariamente scritto come un nome proprio con la 'F' maiuscola, ma ora più spesso con le maiuscole abbassate, per ragioni che vedremo.


Allora, cos'è la fassionola? Ad essere onesti, nessuno è esattamente sicuro. La migliore descrizione potrebbe essere semplicemente uno 'sciroppo tropicale'. Cioè, ha i sapori vivaci dei tropici, o almeno i sapori vivaci come percepiti da coloro che sono cresciuti bevendo Hawaiian Punch o altre bevande in lattina in cui il sapore principale era 'rosso'.

Un ovvio indizio di ciò che lo ispira è la doppia 'S' nel nome. La fassionola ha spesso affermato di trasmettere il sapore del frutto della passione, un frutto aspro, aromatico, a volte gelatinoso che può avere il sapore del figlio innamorato di ananas e papaya, con alcune linee di sangue secondarie che rappresentano mango e guava.

Il produttore originale di fassionola era la Jonathan English Co., azienda fondata da un barman che vendeva miscelatori da bar più di un secolo fa. Sostiene di aver venduto fassionola dal 1914, anche se non ho trovato documentazione a supporto di ciò; è probabile che inizialmente fosse venduto con un nome più generico, come 'mix tropicale'. Nota: il marchio Jonathan English vendeva anche granatina, mix di chinino, mix di ginger ale e Tom Collins mix . Hanno anche offerto un 'succo di lime zuccherato per succhielli'.

Il nome fassionola, evidentemente, è apparso per la prima volta negli anni '50. Nel 1955 il Puritan Dairy Store di Bellingham, nello stato di Washington, lo pubblicizzava con lo striscione 'Fancy Foods for your New Year's Party'. (Altri articoli includevano la pastella di Tom e Jerry, acciughe svedesi o jugoslave e zampe di maiale, disossate o semidisossate.) La fassionola presto emigrò verso le bevande del tiki-era , che stava allora entrando nel suo periodo d'oro, poiché poteva facilmente portare i tropici in periferia senza il disordine o il fastidio dei succhi di frutta freschi. 'Il mixer perfetto per tutte le bevande esotiche dei mari del sud (Mai Tai, Zombie, Daiquiri, ecc.)', recitava una pubblicità del 1965.


Il mito dell'origine dell'uragano decreta che sia stato creato da Pat O'Brien a New Orleans durante la carenza di whisky della seconda guerra mondiale: il gestore del bar ha dovuto ordinare diverse casse di rum da assegnare a una cassa di whisky. Così ha inventato una bevanda che conteneva quattro once di rum che generano esaurimento, insieme a una volta ciascuno di succo di limone e lime, più due once di sciroppo di frutto della passione. La prima data che ho trovato per questa ricetta è il 1941, in un opuscolo diffuso da Ron Rico, anche se non è chiaro se questa fosse l'esatta ricetta della casa di Pat O'Brien. Ma nel 1956, secondo aCabaretarticolo di una rivista che citava un bar manager di Pat O'Brien, la ricetta consisteva in quattro once di rum, due di succo di limone e due di fassionola. (Il bar, che è ancora aperto nel quartiere francese, ora produce bevande con il proprio mix proprietario.)

La fassionola era disponibile in tre colori: verde, oro e rosso. Un opuscolo che lo storico tiki Jeff 'Beachbum' Berry ha scoperto alcuni anni fa (ha inviato una busta affrancata con il proprio indirizzo a un indirizzo stampato su un'antica bottiglia di Fassionola, e in realtà ha ricevuto questo in cambio), ha osservato che l'oro era pura passione sapore di frutta, il rosso aveva un sentore di ciliegia e il verde un tocco di lime. Fassionola si è autodefinita 'Il brivido del gusto del secolo'.

Sebbene la Jonathan English Co. fosse abile nel marketing, non ha mai registrato il nome 'fassionola' e nel tempo è diventato un termine generico. Due produttori di una fassionola dei giorni nostri, Max Messier e sua moglie Lauren Myerscough, che gestiscono Cocktail & Sons a New Orleans, hanno imparato questo quando hanno cercato il proprio marchio per il termine. È stato respinto, con le autorità federali che hanno notato che il marchio era di dominio pubblico. (Poco dopo, Jonathan English Co. ha fatto domanda per un marchio, un po' tardi, e gli è stato anche negato.)

Di conseguenza, potremmo entrare in una nuova età dell'oro della fassionola. Dal momento che nessuno è abbastanza sicuro di cosa sia entrato nel prodotto originale, è spalancato per la sperimentazione, un'avventura nell'imbottigliare i tropici. Messier e Myerscough producono la loro premiata fassionola con ananas, purea di frutto della passione e mango, ravvivata con fragole della Louisiana e uno sciroppo di ibisco per conferire un ricco colore rosso rubino. La loro fassionola è stata raccolta da catene di ristoranti di fascia alta e resort di Las Vegas, tra gli altri, così come dal Louisiana Superdome. L'anno scorso, hanno fatto un po' meno di 2.000 galloni e mirano ad espandere la produzione quest'anno.


Blair Reynolds di BG Reynolds Syrups a Portland, Oregon, che produce prodotti tiki come il falernum e l'orzata, vende anche una fassionola online. Nel suo, l'amarena funge da frutto determinante. 'Ho scoperto che ha colpito quel punto perfettamente meraviglioso che tutti i grandi ingredienti tiki offrono, un senso di 'mistero'', ha detto. Porta anche quella nota di ciliegia del mix rosso fassionola, che è stato probabilmente preferito da molti baristi per la tonalità che ha conferito.

Anche i cocktail bar artigianali stanno abbracciando le variazioni di fassionola della casa. Cane & Table a New Orleans ha una bevanda 'Hurricane & Table' nella sua lista, fatta con il proprio sciroppo tropicale. Questo è stato ideato dal comproprietario Kirk Estopinal, dopo considerevoli andirivieni e diverse false partenze. Inizia con la polpa del frutto della passione mescolata con acqua, quindi aggiunge la buccia d'arancia, la melassa di melograno, lo zucchero e un pizzico di sale. Viene poi ridotto a fuoco, durante il quale si aggiunge gelatina di guava e, infine, foglie di ibisco per il colore rosso.

Per la loro bevanda, è mescolato con due rum (Coruba e Don Q) e viene servito in un tradizionale bicchiere Hurricane. È più sofisticato della famosa versione che deriva da un mix. Ed Estopinal pensa che vedremo più variazioni regionali di fassionola in futuro, nota che la fragola che illumina la versione della Louisiana e le variazioni di amarena del nord-ovest hanno senso.

Quindi alle “novità 2019” aggiungiamo: Fassionola: Esiste. Ancora.