Jena Malone su 'Neon Demon' e la necrofilia che ha sbalordito Cannes: 'Stavo quasi singhiozzando'

Intrattenimento


Jena Malone su 'Neon Demon' e la necrofilia che ha sbalordito Cannes: 'Stavo quasi singhiozzando'

Un anno dopo aver filmato la sua provocante svolta in Nicolas Winding Refn è glam femme horrorIl demone al neon, Jena Malone ha dato alla luce il suo primo figlio. Quindi, mentre Refn e la co-protagonista Elle Fanning stavano colpendo il tappeto rosso a Cannes a maggio, Malone si stava preparando per l'arrivo di suo figlio, il cui ingresso nel mondo è stato annunciato in a amorevole post su Instagram : “Che incredibile benedizione essere stati scelti da quest'anima straordinaria, gentile, gentile e bella per essere i suoi genitori. Umiliati e in completa soggezione, possiamo sperimentare l'amore più antico e trascendente che esiste. Grazie Ode Mountain DeLorenzo Malone.”

Quando Malone si fermò durante il tour stampa perDemone al neonquesta settimana, il suo compagno Ethan DeLorenzo e il loro bambino di 3 settimane al suo fianco, si è trovata nella posizione unica di discutere argomenti così apparentemente disparati come la nuova maternità e, beh, la necrofilia lesbica, grazie alla scena memorabile che ha avuto Euro critici gridando 'depravazione!' suDemone al neonil debutto francese


Non è niente che l'attrice più versatile del cinema indipendente non possa gestire con grazia e, ovviamente, una notevole premura. La pacata Malone, 31 anni, è nel settore dall'età di 12 anni, quando ha fatto il suo debutto come attrice professionista inBastardo fuori dalla Carolinanel ruolo della protagonista Ruth Anne “Bone” Boatwright, una performance che è valsa a Malone una nomination all'Indie Spirit Award. I progetti più recenti includono So Yong Kim'sCanzone d'amore, il massiccioGiochi della famefranchise e il thriller gotico di Mitchell LichtensteinAngelica.

Questa estate la vivace apparizione segreta di Malone in Warner Bros.'Batman v. Superman: Dawn of Justiceha mandato in tilt i fan. Il suo ruolo è stato tagliato fuori dall'uscita nelle sale, ma sarà reintessuto in un prossimo taglio esteso, scatenando voci sul fatto che stesse interpretando Barbara Gordon aka Batgirl.

Chiacchierando con The Daily Beast a Los Angeles, Malone, che si è riunito con leiSucker Punchil regista Zack Snyder per il ruolo, ride del trambusto mentre tiene la bocca chiusa su cosa esattamente sta facendo nel franchise DC. 'Ecco perché l'ho fatto', sorride misteriosamente. 'Un amico ti chiama e ti dice 'Vieni e gioca', e ovviamente tu vieni a giocare. Non pensavo che sarebbe stata una cosa così grande...'

Come ha finito per lavorare con Malone?UnitàeSolo Dio perdonal'autore Refn era una storia diversa. Il regista danese ha co-scrittoDemone al neoncon Mary Laws e Polly Stenham, evocando una storia di bellezza, ambizione, lussuria e disperazione ambientata nel mondo spietato della moda. Ha scelto Malone per il ruolo di Ruby, una truccatrice che prende la giovane aspirante modella Jesse (Elle Fanning) sotto la sua ala protettrice mentre scende in una scena inebriante circondata da predatori, corteggiatori e rivali come l'altera Gigi (Bella Heathcoate) e l'affamato Sarah (Abbey Lee), che tutti vogliono un pezzo di leinon so che cosa.


Malone ricorda di aver pensato che la sua audizione stava andando terribilmente storta prima di scoprire che Refn la voleva per il ruolo. 'Sembrava un po' scoraggiante', ride. 'Una volta che lo conosci, sai che è così dolce, ma ho pensato che fosse un po' freddo e ho pensato: 'Non credo di riuscire a capire questo ragazzo. Probabilmente dovrei andarmene perché questo non funziona.'”

Ma portarla a bordo è stato più fruttuoso di quanto Refn avrebbe potuto prevedere. È andata subito d'accordo con Fanning, e la loro chimica sullo schermo ha acceso l'ispirazione creativa in Refn mentre le riprese erano in corso. Il suo metodo di ripresa in sequenza cronologica crea una narrazione costantemente malleabile e, mentre l'amicizia carica di sessualmente tra i personaggi di Malone e Fanning si è sviluppata in modi sorprendenti davanti alla telecamera, Refn ha deciso di riscrivere il suo finale originale.

'L'abbiamo in qualche modo dirottato', sorride Malone, il cui personaggio era inizialmente destinato a interpretare un arco diverso e più appuntito. Invece, spiega, le è stato permesso di dare a Ruby un'ambiguità più complessa: è guidata da un amore non corrisposto per Jesse o da un'agenda metafisica molto più oscura?

'Non doveva diventare così debole come originariamente era stato pianificato', offre Malone. 'Le sue vulnerabilità sono state in grado di essere più umane e meno prevedibili, permettendole di vivere in un modo più psichedelico di questa via di mezzo'. A differenza delle minacciose amiche modello Gigi e Sarah che bramano la bellezza magnetica di Jesse, Ruby vede la promessa di qualcos'altro.


“Con lei, la ricerca della bellezza è diversa. È una bellezza interiore, di amore per se stessi e il desiderio di essere amati, di essere visti e toccati', afferma Malone. “La bellezza di sentirsi desiderati ed essere desiderabili.”

La scena più memorabile inDemone al neonnon appartiene all'ingenua e ricercata Jesse di Fanning, ma a Ruby, che si ritrae quando le sue avance romantiche e sessuali sull'oggetto del suo affetto vengono respinte. Esorcizza il suo desiderio su un cadavere femminile, nell'obitorio dove lavora part-time, in una scena carica di sensazionalismo, ma anche di sorprendente emozione.

Refn potrebbe aver originariamente scritto la scena tra Malone e l'attrice adulta che ha assunto per interpretare la donna morta come un semplice bacio, ma 'Sapevo che dal modo in cui scrive non è solo questo', spiega Malone. “Sottoscrive sulla pagina in modo che un attore possa sovrascrivere nella sua testa e penso che sia una tecnica davvero interessante. Lo ha fatto per tutto il film.

“Dopo aver fatto la prima ripresa, penso che abbia avuto la visione di ciò che voleva, ed entrambi siamo stati molto attenti a verbalizzare ciò che volevamo perché volevamo solo che accadesse. Continuavo a pensare che stavo andando troppo lontano. Nella ripresa successiva ho detto: 'Grazie per avermi permesso di avere quella ripresa come ispirazione; nel prossimo voglio che tu mi dica esattamente cosa vuoi che faccia.' È stato fantastico. A volte in una scena d'amore devi solo dire, 'Hand qui, questo qui'. Penso che una volta che ho avuto quella libertà di vivere in quello, è diventato qualcosa di completamente diverso. Ogni volta che finivamo una ripresa stavo quasi singhiozzando, piangendo sopra di lei'.


A Cannes, si diceva che quella scena sensuale contribuisse ai fischi che risuonavano per il Palais. Ma Malone condivide una visione ponderata e ponderata delle motivazioni del suo angosciato necrofilo.

'Riuscire a sentire davvero quell'intensa solitudine, quell'intenso bisogno di essere toccati e di provare attrazione, di sentire la connessione con qualcuno - non c'è forma di depravazione che non attraverserai per sentirlo solo per un secondo', dice. “Mi sento come se sapessi che entrare in scena psicologicamente, ma davvero fisicizzarlo nel tuo corpo era così estremo. Ero tipo, wow, la amo molto di più ora a causa di quello che ha dovuto sopportare'.

Lei fa una pausa. È una cosa decisamente divertente da dire su una scena 'che coinvolge un cadavere', ridacchia.

Forse è che ora Malone sta rivisitando quella scena come una nuova madre, i suoi istinti e le sue emozioni materne in aumento. La maternità, spiega, ha avuto un impatto sul modo in cui vedeDemone al neone la sua cautela sulla tossicità dell'auto-ossessione e del narcisismo tra le giovani donne.

'Come genitore penso che le tue priorità cambino all'istante', riflette, 'e questo mi fa rispettare molto di più Nic per essere stato così coinvolto con la sua famiglia quando lavora, proteggerlo e mantenerlo davvero importante nella sua vita, e anche nel suo lavoro. Essere il padre di due ragazze e sapere che è importante fare questo tipo di domande, per loro. Penso che sia davvero fantastico.'

Il demone al neon diDemone al neonpotrebbe essere letta come una serie di cose: ambizione brutale, inebriante brama di bellezza, invidia femminile, Los Angeles, persino il personaggio ingenuo di Fanning stessa.

'Ne ho quasi visti di più, operazioni chirurgiche estreme e super arcaiche nel sud, con donne tra i quaranta e i cinquanta', dice Malone. “E ragazze adolescenti nello stato di New York o Manhattan che si fanno rifrazione del naso e gareggiano. Lo vedo quasi meno [nell'industria dell'intrattenimento] perché è più una società basata sull'immagine in cui se ne parla di più, è più una cosa sana. Trucchiamo davvero ragazzi e ragazze e andiamo a fare servizi fotografici, mentre penso che nella società in generale sia molto più chiuso ed è molto più pericoloso.

Rilasciando interviste pochi giorni dopo la tragica e storica sparatoria di massa a Orlando, Malone sta deliberatamente cercando di mantenere il suo senso di ottimismo.

'Sento che dovremmo parlare tutti di [Orlando]', dice. “Questo film parla di qualcosa di altrettanto urgente. Non è così urgente cambiare la politica oggi, no. Il lato oscuro della nostra bellezza ossessionata, la mancanza di amor proprio è un problema più ampio che parla di molte cose. Orlando parla di cambiamento di politica, oggi. Ieri!

'È difficile, perché è una cosa molto emotiva, essere una nuova mamma', spiega. 'È quasi come se tu e tuo figlio assumeste aspetti simili in cui ho fame quando ha fame lui, sono stanco quando è stanco lui. Diventi più sensibile alla luce, al freddo, alla fame e alle energie delle persone. Quando ho letto di [Orlando], stavo singhiozzando. È una cosa davvero difficile emotivamente. In un certo senso mi sto proteggendo un po' perché quelle emozioni vengono fuori da te per nutrire letteralmente tuo figlio. Quindi sto cercando di pensare ad altre cose'.

Malone ha dato il suo sostegno alla speranza presidenziale Bernie Sanders durante la campagna delle primarie. I suoi ideali corrispondono al suo senso di speranza, anche se, come ammette, potrebbe non essere il momento di brillare per Bernie.

'Parla per il cambiamento che desideravo da quando ho imparato a conoscere la politica quando avevo 14 anni', sorride. “Siamo sull'orlo del precipizio in questo momento, e se vuoi parlarne scientificamente, se vuoi parlarne emotivamente, vuoi parlarne fisicamente, siamo sull'orlo dell'estinzione in molti modi. E dobbiamo fare qualcosa di diverso. La sua non funziona. Non funziona davvero.

'Sento solo che il cambiamento deve arrivare', continua. “Non è cosìavereessere Bernie Sanders. Non deve essere questo, non deve essere quello. Ma in realtà sta facendo qualcosa al riguardo e sta effettivamente usando la sua voce per apportare cambiamenti che dobbiamo vedere'.

Per quanto riguarda il leader del GOP Donald Trump, 'sento che molti esseri umani fanno paura', afferma Malone. “L'umanità, quando gli viene permesso di diventare ciò che vuole diventare, può essere una cosa molto oscura e spaventosa. Ma una volta eravamo tutti bambini. Eravamo tutti bambini, senza capire cosa fosse il mondo.

“Il mondo”, continua, raggiante di una pace gentile e rassicurante, “è imperfetto. Siamo imperfetti, lo sai? Quindi cerco di non giudicare perché tutti hanno la capacità di cambiare. Anche le creature più spaventose e malvagie hanno la capacità di cambiare, quindi devi continuare a credere in loro'.