Jesse Watters si scioglie dopo il controllo della realtà del co-conduttore nero Juan Williams

Metà


Jesse Watters si scioglie dopo il controllo della realtà del co-conduttore nero Juan Williams

Lunedì pomeriggio, quando i giurati hanno iniziato a deliberato sul destino dell'ex ufficiale Derek Chauvin , Juan Williams ha tentato di spiegare con calma qualcosa ai suoi co-conduttori suI cinqueche può sembrare ovvio per i telespettatori non Fox News: la brutalità della polizia è un vero problema in America. Jesse Watters non voleva sentirlo.

Nei momenti finali della trasmissione di quello spettacolo,I cinque's solo co-conduttore di colore ha semplicemente cercato di aumentare l'importanza delle prove video nel caso George Floyd. 'Diamo sempre il beneficio del dubbio alle forze dell'ordine in questo paese', ha detto Williams. 'Ma abbiamo attraversato un cambiamento epocale negli ultimi anni perché le persone hanno cellulari e fotocamere dei cellulari e le persone hanno registrato ciò che fa la polizia'.


'Il fatto che tu avessi la visuale, che la giuria potesse vedere, che la nazione potesse vedere cosa è successo, potrebbe cronometrare la misura in cui il ginocchio era sul collo', ha continuato, 'Penso che abbia fatto un'enorme differenza e ha aggiunto credibilità all'idea che, sai una cosa? La polizia spesso va a estremi che sono indifendibili quando si tratta di trattare i cittadini americani e soprattutto i cittadini di colore”.

Questa serie di fatti di base era troppo per Watters, che a questo punto interruppe immediatamente il suo co-conduttore, gridando: 'Non è vero! Non vanno spesso agli estremi, Juan, non è vero! La polizia non va spesso agli estremi. Non è vero e dovresti sapere che non è vero'.

'Certo che è vero', ha risposto Williams, offrendo di esaminare l'elenco delle persone di colore disarmate uccise dalla polizia negli ultimi anni. 'Quanti nomi vuoi che faccia, Jesse?'

Watters, a sua volta, ha inveito e delirato sul numero di cellulari in America rispetto agli episodi di brutalità ripresi dalla telecamera. 'C'è solo una manciata di questi incidenti all'anno!' egli esclamò. 'In realtà penso che parli bene della polizia, vero?'


Sebbene dipenda dalla tua definizione di 'spesso', i numeri sembrano essere dalla parte di Williams. proprio questa settimana,Il New York Times segnalato che nelle tre settimane dall'inizio del processo Chauvin, la polizia ha ucciso almeno 64 persone negli Stati Uniti, una media di più di tre omicidi al giorno.

Mentre Watters continuava ad accusare il suo co-conduttore di 'diffamare' ogni agente di polizia del paese, Williams ha risposto che stava semplicemente cercando di riconoscere la 'storia'.