Anniversario dei disordini di Los Angeles: 8 video infami

Blog


Anniversario dei disordini di Los Angeles: 8 video infami

Rodney King: 'Possiamo andare tutti d'accordo?'

Dopo un anno di processo, tre degli agenti coinvolti nel pestaggio di Rodney King sono stati assolti dalle accuse. Il verdetto ha scioccato molti e ha innescato sei giorni di rivolte a Los Angeles. Senza speranza di una soluzione in vista, l'uomo dietro la controversia si è fatto avanti nel tentativo di...allentare le tensioni. Parlando lentamente e visibilmente scosso, King ha cercato di unire Los Angeles con la sua linea semplice e ormai famosa”Possiamo allungarci tutti?'


Reginald Denny: alla guida di una folla

Il 29 aprilequesto, Reginald Denny stava guidando il suo veicolo a 18 ruote attraverso Los Angeles quando è atterrato nel bel mezzo di una folla inferocita. Senza una radio nel suo camion, Denny non era a conoscenza deldisordini volatili che il verdetto del re aveva scatenato, ed è stato attaccato mentre entrava in un incrocio. Dopo essere stato trascinato dal suo camion, Denny è stato bersagliato di mattoni e picchiato per un centimetro della sua vita da una folla di uomini di colore. Alla fine, un camionista nero che guardava l'attacco dalla sua televisione a casa si è precipitato all'incrocio per aiutare. Denny è sopravvissuto all'attacco. La sua parola e la sua mobilità, tuttavia, furono permanentemente danneggiate.

Koreatown: il diritto di portare le armi

Gli agenti di polizia giurano di servire e proteggere. Tuttavia, la violenza a Los Angeles era diventata così opprimente che le forze dell'ordine furono ritirate da quartieri selezionati. Koreatown è stata una delle zone più colpite dai saccheggi, quindi quando i poliziotti hanno lasciato la cauzione, i proprietari dei negozi coreani hanno preso la decisionenelle proprie mani.Armati di pistole, i proprietari proteggevano i loro negozi, impegnandosi in scontri a fuoco con aspiranti intrusi. Alcuni dicono che i violenti scontri tra neri e coreani hanno ulteriormente intensificato le relazioni già tese tra i due gruppi. Tuttavia, molti proprietari di negozi affermano che stavano semplicemente cercando di proteggere i propri mezzi di sussistenza.


Il capo della polizia Daryl Gates: 'Siamo stati sopraffatti'

Dov'era la polizia? Mentre la città precipitava sempre più nel caos, i cittadini spaventati e i media hanno messo in dubbio la preparazione delle forze dell'ordine locali. In una conferenza stampa televisiva nazionale,Il capo della polizia di Los Angeles Daryl Gatesspiegato il ragionamento alla base delle loro azioni e gli ostacoli che devono affrontare la polizia locale. Quando è stato contestato dai giornalisti sull'apparente ritardo dell'intervento, il capo ha parlato candidamente. 'Tutte le nostre risorse extra che abbiamo distribuito', ha detto Gates. 'Sono stati sopraffatti quasi immediatamente.'

Bush: 'Una tragica serie di eventi'

Questa è probabilmente l'ultima cosa che voleva in un anno elettorale. Il terzo giorno di violenza,il presidente Bushsi rivolse alla nazione in un'apparizione televisiva dallo Studio Ovale. Dopo aver dato un aggiornamento sullo stato della città, Bush ha esposto i suoi passi per il ripristino dell'ordine. Oltre al dispiegamento di 3.000 guardie nazionali, Bush ha anche chiamato unità di controllo antisommossa specializzate e altre forze dell'ordine federali. 'Come vostro presidente', disse severamente Bush, 'vi garantisco che questa violenza finirà'.


Los Angeles è in fiamme

Per coloro che non avevano pistole, l'incendio doloso era l'arma preferita. Dall'alto, Los Angeles sembrava una zona di guerra con diversi quartieri avvolti dalle fiamme. Gli equipaggi hanno cercato di contenere le fiamme, ma con il passare dei giorni il numero degli incendi era semplicemente fuori dal loro controllo. In molti casi, i vigili del fuoco non sono stati in grado di spegnere gli incendi a causa degli attacchi fisici dei rivoltosi. Quando la violenza cessò,la città bruciataha subito danni per un miliardo di dollari.

Bill Cosby: Un punto dolce nel caos

La televisione offre una fuga dalla realtà. E il 30 aprile 1992, la realtà è l'ultimo posto in cui qualcuno avrebbe voluto essere. Le strade di Los Angeles erano sotto assedio con saccheggi, incendi dolosi eomicidiofacendo titoli costanti. Entra nella famiglia Huxtable. 'Lo spettacolo di Cosby' era diventato un punto fermo della famiglia, facendo la sua parte per sfidare gli stereotipi negativi della comunità nera. Dopo molte discussioni, la KNBC ha deciso di mettere in pausa la copertura della distruzione e mandare in onda il finale dello spettacolo salutare. Il sindaco Tom Bradley ha sostenuto la loro scelta, esortando Angelinos a stare lontano dalle strade e restare a casa per salutare gli Huxtables.


Arsenio Hall fa sul serio

Non c'è tempo per gli scherzi. Ospite notturnoSala Arsenioè stato uno dei principali intrattenitori neri nei primi anni '90. Prendendo spunto dal reverendo Cecil Murray, Hall ha usato la sua voce durante le rivolte per incoraggiare la comunità nera a porre fine agli attacchi brutali. 'Non puoi ottenere la pace con la violenza', ha detto Hall. 'Non siamo un popolo violento'.