L'ultimo cazzo

Blog


L'ultimo cazzo

A partire dalscandali dimenticatia 'L'ultimo cazzo,' leggere l'intero Daily BeastAddio a Bush Chronicles.

Quando Richard B. Cheney lascerà la sua località segreta il mese prossimo, sarà probabilmente l'ultima figura importante nella vita americana a rispondere al nome 'Dick'.


Quando Richard B. Cheney lascerà il One Observatory Circle il 20 gennaio, segnerà la tanto attesa fine di un'era di casseforti a misura d'uomo, luoghi sconosciuti e sparatorie alla vicepresidenza. Meno notato è la scomparsa di un altro aspetto storicamente significativo dell'identità del 67enne veep: il suo nome. Con ogni probabilità, Cheney sarà l'ultima persona ad occupare una posizione così augusta nella vita americana rispondendo al soprannome sempre più imbarazzante 'Dick'.

Rick ha passato Dick sulla lista dei nomi del bambino nel 1947 e non si è mai guardato indietro.

Non molto tempo fa, tutti i Tom e gli Harry sembravano chiamarsi Dick. Come diminutivo di Riccardo, il nome risaliva al Medioevo, ben prima del primo uso documentato dell'eufemismo che ne sarebbe stato la rovina. I soprannomi dell'inestimabile due volumi del 1972 di Harold SharpManuale di pseudonimi e soprannomi personaliincludono un 'Dynamite Dick', un 'Galloping Dick' e non meno di tre personaggi storici noti come 'Fighting Dick'. Quest'ultimo gruppo include il generale della guerra civile Israel B. Richardson, che ha diffuso una carneficina su un tratto del campo di battaglia di Antietam che divenne noto come 'Bloody Lane'. Prendi in giro il suo nome a tuo rischio e pericolo.

Nel 20 ° secolo, i Dick erano ovunque. Era un nome solido e sano per il periodo di massimo splendore dell'era americana: sul campo di calcio (Dick Butkus), nei fumetti polizieschi (Dick Tracy) e persino nel tipo di commedia al limite che avrebbe potuto schernire i doppi sensi anatomici (Cazzo Soffoca). Le statistiche sui soprannomi sono difficili da trovare, dal momento che i termini non compaiono sui certificati di nascita, ma Dick stesso era tra i primi 200 nomi di bambini nel paese fino al 1945 come registrato dall'amministrazione della sicurezza sociale, con un massimo di 138. Nel 1941, l'anno di nascita di Cheney, era il n. 171. (Richard era il n. 5).


Dick rimase tra i primi 1.000 fino al 1968, forse per coincidenza, l'anno in cui l'elezione di Richard Nixon lo rese il primo Dick a trasferirsi alla Casa Bianca. A quel punto, ovviamente, il soprannome aveva problemi maggiori. Come può attestare chiunque abbia mai condiviso un cortile di una scuola elementare con qualcuno di nome Richard, Dick ha una certa associazione comica, una che, almeno per quanto riguarda i bambini di 8 anni, è molto divertente. 'Soprattutto ora, qualsiasi nome che acquisisce una connotazione sessuale sarà sicuramente problematico', afferma Frank Nuessel, professore dell'Università di Louisville ed editore di Nomi: un giornale di onomastica .

Una piccola presa in giro del cortile della scuola non poteva influenzare gli stolidi, adulti Dicks della generazione di Nixon. Ma i baby boomer apparentemente avevano una costituzione più debole. Rick ha passato Dick sulla lista dei nomi del bambino nel 1947 e non si è mai guardato indietro. Nel 1996, quando le 30.000 voci di Teresa Norman'sUn mondo di nomi per bambiniincluso Rich, Richie, Rick, Rickie e Ricky, Dick non si trovava da nessuna parte. Secondo Cleveland Evans, l'ex presidente del Società dei nomi americani , il nome aveva subito la stessa sorte di Fanny, che un tempo era un soprannome perfettamente normale per Frances. 'Non significava natiche in inglese americano fino a dopo la prima guerra mondiale', dice Evans. 'Era qualcosa che i ragazzini si sono portati dietro'.

Il secondo significato minuscolo e addominale inferiore di Dick è in circolazione da un po'. Secondo ilDizionario inglese di Oxford, risale alla fine del XIX secolo, prima che la parola fosse usata per i detective, ma dopo che era già stata utilizzata come sinonimo di un certo tipo di frusta da equitazione. Nessuno sa perché non siano stati Chuck o Hank o Jack ad attribuire il suo nome a quel particolare pezzo del corpo maschile. Ma quando i divieti di parolacce si sono allentati nel corso del 20 ° secolo, sempre più persone hanno iniziato a sentire la parola e a pensare a qualcosa di diverso, ad esempio, dal dirigente della NBC Dick Ebersol. I dizionari slang mostrano una progressione di altre connotazioni negative per la parola, che era usata per connotare un incompetente o un prepotente. Anche le congiunzioni abusive sono diventate di moda, quando la parola si è attaccata a -testa, -cervello e -naso, quest'ultimo dei quali ilETÀci informa che è apparso per la prima volta nel 1974, l'anno in cui Tricky Dick e il suo naso da pista da sci lasciarono Washington per sempre. Nel 1999, la parola ha fatto irruzione nella televisione di prima serata quando unAlly McBealpersonaggio è stato definito 'un grosso cazzo'. Non era una descrizione fisica.

Non c'è da stupirsi, quindi, che poiché la generazione di Dicks of Cheney - Gephardt, Armey - lo ha preceduto in pensione, i più giovani hanno evitato il termine. Il giornalista sportivo Eisen si fa chiamare Rich. Il governatore del Texas Perry è Rick. Il comico Gervais è Ricky. Anche il nome completo Richard ha subito un crollo, scendendo a solo il 99° nome maschile più popolare nel 2007, dietro Cooper, Antonio e Kaden. Sospetto che Cheney disapprovi questi appellativi così nuovi: così debole, così fragile, così post-Watergate! Secondo la logica di Cheney, gli standard leziosi dell'America moderna non dovrebbero costringere qualcuno a rinunciare alla tortura, o lasciare che gli ficcanaso del Congresso si intromettano nella pianificazione della guerra, o addirittura rivelare quante persone lavorano nell'ufficio del vicepresidente. E di certo non dovrebbero nemmeno far rinunciare a un soprannome tutto americano e virile. No signore.


Certo, Dick potrebbe solo avere una tregua. Il più stretto amico repubblicano del presidente eletto, il senatore dell'Indiana Richard Lugar, è noto come Dick. Così è un altro amico di Obama, Clinton Richard Holbrooke. Spero che nessuno dei due ottenga un lavoro nell'amministrazione. Mantenere il nome nei titoli dei titoli per i prossimi anni sembrerebbe una sorta di anticlimatico. Inoltre, nessuno dei due è davvero all'altezza del nome in tutta la sua essenza privilegiata di metà secolo: Lugar sembra troppo un bravo ragazzo; Holbrooke, con la sua svolta da star a mediare sfumature di grigio nei Balcani, sembra troppo moderno. Cheney, d'altra parte, è tutto ciò che potremmo desiderare per l'ultima svolta sotto i riflettori di un moniker già anacronistico: così calvo, così taciturno, così... beh, lo sai. Arrivederci, signor Vicepresidente. Hai reso orgoglioso il tuo nome.

Michael Schaffer è uno scrittore di Filadelfia. Una nazione sotto il cane , il suo libro sulla petmania, l'industria degli animali domestici e ciò che il moderno petkeeping dice sull'America moderna, sarà pubblicato da Henry Holt ad aprile.