Recensione di Magic Mike: 5 spogliarelliste sul film di Channing Tatum

Blog


Recensione di Magic Mike: 5 spogliarelliste sul film di Channing Tatum

Tre uomini che indossano canottiere nere sono in piedi all'angolo di una strada nel centro di Manhattan, contro un cartello che dice 'Hunk-O-Mania'. I ragazzi, che hanno circa 20 anni e hanno bicipiti (e altre parti del corpo) straordinariamente grandi, ballano in questo club nei fine settimana. Ma è un pomeriggio nei giorni feriali, quindi passano inosservati fino a quando una donna che indossa una spilla a forma di ragno si avvicina improvvisamente a loro.

'Posso farti una domanda? Davvero una brutta domanda!?!” sbotta la donna. Vuole sapere: 'Non sei gay?'


'No', la rassicurano i ragazzi.

Sembra sollevata, poi chiede un biglietto da visita. Quello che segue è uno scambio imbarazzante su come le spogliarelliste non abbiano biglietti da visita. Alla fine scrive il nome del locale, prima di posare lo sguardo su di me, presumendo che anch'io sia una spogliarellista. Non sono! Lei guarda me, gli uomini, me, finché non siamo tutti spaventati. Quando esci con un gruppo di spogliarelliste, le persone si comportano in modo strano.

Pochi minuti dopo, una spogliarellista si accosta al marciapiede. È come la Batmobile, ma un furgone con istantanee di uomini muscolosi sul lato. L'autista è il proprietario del club, Armand Peri, che mi dice che possiede spettacoli di danza maschile in quattro stati e talvolta balla lui stesso. 'Sono un orgoglioso spogliarellista di 46 anni!' lui dice. Oggi lui e i suoi colleghi ci accompagnano a vederemagico Mike, il nuovo film di Steven Soderbergh basato su Channing Tatumvita da spogliarellista.

Quando arriviamo al teatro, la venditrice di biglietti si sventola, svenendo alla vista di tutti i fusti. All'interno, un'altra donna si fa utilmente da parte nostra in modo che possiamo sederci insieme. Essere una spogliarellista ha i suoi vantaggi. Vado al chiosco e tutti i ragazzi ordinano bottiglie d'acqua, non bibite.


Ecco: la nostra recensione delle cinque spogliarellistemagico Mike.

La trama

Channing Tatum si alza dal letto e la folla esulta. Il film è appena iniziato e il suo sedere è già in mostra. Ha avuto un rapporto a tre e sta partendo per lavorare come riparatore di tetti, dove incontra un nuovo collaboratore di nome Adam (Alex Pettyfer).

Più tardi, la sera, Mike porta Alex in un club e rivela la sua vera professione: lo spogliarello. Presenta Alex al proprietario del club, Dallas (Matthew McConaughey), che gli offre una posizione per aiutare gli altri ragazzi nel backstage. Includono Big Dick Richie (Joe Manganiello), Ken (Matt Bomer), Tito (Adam Rodriguez) e Tarzan (Kevin Nash). Alla fine della serata, Adam è diventato lui stesso uno spogliarellista, dopo essere stato chiamato sul palco per fare un numero improvvisato.


Tutti i nostri panel hanno segnato bene la prima metà del film, ma hanno detto che la trama si impantana nel mezzo. È allora che Soderbergh introduce una sottotrama tortuosa: Mike inizia a innamorarsi della sorella di Adam, Brooke (Cody Horn), che disapprova la carriera di Mike come spogliarellista. Mike sta cercando di avviare la propria attività di mobili, ma non ha una linea di credito abbastanza grande.

Giuliana Mora: 'La storia generale, non mi è piaciuta', dice Mora, 42 anni, che balla da 23 anni. “Ho avuto così tanti amici in questo settore che sono in grado di realizzare i loro sogni grazie alle persone che incontrano ai loro spettacoli. Non si sa mai chi c'è tra il pubblico'.

Armand Peri: “Ovviamente, la trama avrebbe potuto essere migliore. La parte in cui stava andando in banca per ottenere un prestito, attiriamo tante donne ricche! Non credo che avrebbe problemi a ottenere un prestito. Ci sono così tante ragazze che te lo offrono. Se avessi il desiderio di costruire mobili, avresti subito uno sponsor”.

Appartamento Ivan: 'La seconda metà del film è stata noiosa, perché hanno iniziato a drogarsi', afferma Ivan, 25 anni, che lavora anche come modello di fitness, nutrizionista e ristoratore. “Molti ragazzi hanno famiglie con bambini. Siamo tutti diversi. Non hanno mostrato quel lato.”


il ballo

Le nostre spogliarelliste hanno tutte ammirato il numero del gruppo, 'It's Raining Men', in cui i ragazzi si tolgono gli impermeabili. Hanno anche dato a Tatum un punteggio alto per il suo numero principale, che prevede molte rotazioni e può essere meglio descritto come Step Up senza pantaloni. Ma erano deludenti dal resto dei fianchi dei calchi.

Lajos Konya : 'Channing Tatum è un grande ballerino', dice Konya, 39 anni, che si fa chiamare Jean Louis e si spoglia da 18 anni. “Altri, no! Erano molto fuori dalla portata di quello che faccio. Il vecchio [Kevin Nash] era terribile. Non può muoversi. Stava semplicemente lì, non poteva fare le routine o altro'.

Julian Mora : “I ragazzi in sottofondo, se guardi la loro coreografia, erano parecchio fuori strada. Ci sono stati passi falsi. Manganiello non era eccezionale. Era rigido. La sua macinatura non era all'altezza'.

Nicola : “Chi era il più debole? Il ragazzo [Pettyfer]. Quando si è tolto i vestiti per la prima volta, sembrava estremamente imbarazzato. Non credo che nella vita reale ce l'avrebbe fatta' (Nicholas, 29 anni, ci ha chiesto di usare il suo soprannome perché i suoi genitori non sanno che è una spogliarellista. 'Pensano che lavori nella finanza.')

i corpi

Il rimorchio a banda rossa permagico Mikeè già diventato virale, con tutti gli scatti di McConaughey e Bomer seminudi. Ma le nostre vere spogliarelliste non sono rimaste impressionate da ciò che hanno visto.

Ivan: “La maggior parte dei ragazzi erano di bell'aspetto, ma erano piuttosto a posto.Non erano grandi.Quando Matthew McConaughey si è tolto i pantaloni, le sue gambe erano piccole'.

Konya: “Avrebbero dovuto usare ragazzi più grandi! Ragazzi più muscolosi, almeno. Dal davanti, McConaughey è stato fantastico. Da dietro, era davvero piatto. Dovrebbe lavorare su quel sedere. Nove ragazze su 10 cercano un sedere davvero sodo. Questo è ciò che vogliono toccare!” Di Rodriguez, dice, il suo “culo era soffice! Non era affatto stretto'.

Peri: “Channing è un po' più snello di quello che sono abituato ad assumere. Assumiamo ragazzi con un fisico fenomenale'.

Giorno d'allenamento

Tutte le nostre spogliarelliste sono rimaste inorridite dalla scena in cui McConaughey nei panni di Dallas, indossando un paio di pantaloncini minuscoli, cerca di insegnare a Pettfyer come ballare spingendosi dietro di lui in uno specchio.

Peri : “Quella scena in palestra era totalmente gay. I mini pantaloncini attillati sembravano ridicoli a Dallas. Il modo in cui sta dietro al bambino e non sa nemmeno come fare le mosse da solo!

Konya: “È stato davvero, davvero brutto. Non avevo mai visto niente di simile in vita mia! Qualcuno deve imparare le routine e un altro ragazzo cavalca a meno di un pollice dietro di lui? Non andava bene. Se sei dietro di lui in quel modo, la maggior parte dei ragazzi etero si sentirà a disagio. Non è il modo corretto di insegnare! Devi dare loro ritmo nei piedi. Devi avere una routine da coreografo'.

Droga, birra e sesso

Le spogliarelliste nel film bevono birra, prendono pillole e dormono con i loro clienti. Le spogliarelliste del nostro panel dicono che non sono autorizzate a fare nessuna di queste cose.

Nicola: “Questi ragazzi stanno bevendo birra e pancake. Voleva andare alla waffle house? Non lo facciamo! Non ho visto un solo ragazzo bere birra. Se bevo, bevo una vodka soda con lime'.

Ivan: 'Per le occasioni speciali, come il compleanno di mia mamma o di mio papà, posso bere un bicchiere o due di vino'.

Peri: “Cosa succede se una ragazza è ubriaca e al mattino si sveglia e dice di essere stata violentata? Saremo responsabili per quel comportamento. Non possono partire con nessuno'.

Festa privata

Tatum e Pettyfer si mettono nei guai quando vanno a una festa di una sorellanza vestiti da poliziotti e iniziano una rissa con i loro fidanzati gelosi. Secondo il nostro panel, il film si discosta davvero dalla realtà in questa scena.

Nicola: “Si è tolto prima i pantaloni. Non lo faremmo mai! Lo faremmo lentamente. Parlavamo a crepapelle, giocavamo con il bastone. Forse 10 minuti dopo una festa privata, ci toglievamo i pantaloni. Ricordo di aver organizzato una festa privata a Staten Island per una grande famiglia italiana. Ho visto una delle facce dei ragazzi, era geloso. Pensavo mi stesse dando la mancia, ma mi ha messo i broccoli nelle mutande'.

Peri: “Avere ragazzi in una stanza vicina non è mai una buona idea. E ti togli i pantaloni alla fine della tua routine. È come se stessi dando via la battuta finale. Vuoi costruirlo. È una presa in giro. Tutti aspettano la merce'.

Manscaping

Pettyfer viene sorpreso a usare il rasoio di sua sorella in bagno per radersi le gambe, uno scenario fin troppo familiare alle nostre spogliarelliste.

Ivan: “Non mi rado con il rasoio. Li ho appena tagliati con una macchina. È più sicuro. A volte la pelle esploderà e avrai molti brufoli'.

Dovere: 'Non so perché, sembra divertente quando indossi un perizoma e hai le gambe pelose.'

Voti finali

Peri: “C-più. Speravo che si sarebbe mostrato più positivo che negativo'.

Ivan: “B-meno. La parte del ballo è stata buona.”

Konya: 'C. Nella media e prevedibile.»

Dovere: “C-più. Era lento nel mezzo. Sentivo che potevo andarmene'.

Nicola: 'B. Non penso sia stato male. I film sono molto peggio'.