Maureen Dowd: George Bush odia Trump, 'lancerebbe la scarpa contro la TV' quando arriva Trump

Intrattenimento


Maureen Dowd: George Bush odia Trump, 'lancerebbe la scarpa contro la TV' quando arriva Trump

Questa settimana, rapporti emersi indicando che l'ex presidente George H.W. Bush, alias Bush 41, voterebbe per Hillary Clinton in queste elezioni presidenziali invece del candidato del suo partito, l'ex star dei reality Donald J. Trump. La notizia, non sorprendente anche se è dato il modo in cui Trump ha insultato e sminuito suo figlio Jeb durante la battaglia primaria, ha causato increspature all'interno dell'establishment del Partito Repubblicano. Così nell'edizione di venerdì di HBO In tempo reale con Bill Maher , l'ospite titolare ha affrontato la notizia durante un'intervista sit-down conNew York Times editorialista Maureen Dowd . Anche se Dowd è stata ossessivamente fissata su Hillary Clinton per due decenni, sparando dozzine su dozzine di pezzi di successo, l'ex Segretario di Stato non ha mai pronunciato una parola negativa su di lei pubblicamente. Ma questa settimana, con una colonna critica, Dowd ha attirato l'ira del troll di Twitter più famoso del mondo: Donald Trump.

'Ragazzo, tu e Hillary, eh?' scherzò Maher, trascurando di esplorare ulteriormente l'animosità. 'So che sei amico di [Trump] da anni, e questo è ciò che ha twittato di te di recente...':


'Non ero amico di [Trump], l'ho appena intervistato', ha risposto Dowd. “Lo intervistavo ogni volta che partiva per le prime spedizioni come candidato presidenziale, ma ero profondamente turbato dai suoi tweet perchéovviamentenon ci ha dedicato molto tempo perché stava solo riciclando cose che aveva fatto su altre giornaliste. Quindi li chiama sempre 'pazzi' o 'nevrotici' o 'stravaganti' e avrei preferito un soprannome migliore, come almeno [George W. Bush] mi ha dato 'cobra' che ha un fascino da rettile.

Maher ha poi parlato di come 'il fatto che [Trump] twitti alle tre del mattino sia una cosa così psicotica' da fare subito prima di andare a letto, a cui Dowd ha aggiunto: 'Gli ho chiesto se l'ha fatto nei suoi pigiami, e ha detto: 'Sì'. Si mette il pigiama e twitta le sue [cose]”.

Quindi la coppia ha affrontato la notizia dell'approvazione di Bush 41. La Dowd si è fatta un nome per la prima volta coprendo George H.W. Il mandato di Bush come POTUS quando era una giornalista beat perIl New York Times, e alla fine i due svilupparono quella che Bush chiamerebbe una 'relazione di amore-odio'. Quindi, quando Maher ha parlato di come Bush avrebbe sostenuto Hillary su Trump nelle imminenti elezioni generali, Dowd ha condiviso una storia illuminante su quanto esattamente il vecchio Bush disprezzi Trump.

'Sono andato a pranzare con [Bush] nel 2011 ed era proprio al culmine della cosa del parto e ne stavo parlando con lui', ha offerto Dowd. 'Donald Trump stava guidando il momento della nascita, e l'ex presidente Bush dice: 'È uno stronzo'. E stava parlando di quanto amava davvero Bill Clinton e Barack Obama, e quindi posso solo immaginare quanto sia stato doloroso vedere Jeb , che aveva sempre voluto essere presidente, viene distrutto nella fase del dibattito da ciò che Trump definisce 'un'uccisione di un giorno', che è la cosa 'a basso consumo energetico'. E così Bush Sr. lanciava la scarpa al televisore quando si accendeva Trump. Quando vedeva Trump, lo lanciava'.


Questo, ovviamente, ha spinto Maher a scherzare sull'incidente del 2008 in cui il giornalista iracheno Muntadhar al-Zaidi ha scagliato entrambe le sue scarpe contro l'allora POTUS George W. Bush.

'Non mi dà fastidio', ha osservato Bush all'epoca. 'Se vuoi i fatti, è una scarpa numero 10 che ha lanciato'.