Testi di Meghan Markle: ho solo scritto a mio padre per fermare il 'ripreso costante' di Charles contro il principe Harry

Mondo


Testi di Meghan Markle: ho solo scritto a mio padre per fermare il 'ripreso costante' di Charles contro il principe Harry

Meghan Markle ha scritto la sua ormai famigerata lettera a suo padre chiedendogli di smettere di parlare con i media per proteggere suo marito, il principe Harry, dai 'costanti rimproveri' della sua famiglia prima del loro matrimonio del 2018, una serie di messaggi di testo rilasciati venerdì dalla Corte d'Appello di Londra rivelato clamorosamente.

In uno sguardo senza precedenti in la relazione travagliata tra Harry e il principe Carlo, Meghan ha scritto al suo ex capo delle comunicazioni, Jason Knauf, che le stava scrivendo la lettera padre estraniato , Thomas Markle , perché Harry era stato messo sotto pressione da suo padre.


In una serie di testi a Knauf, che ha consegnato alla corte, Meghan ha scritto del suo piano per scrivere la lettera: 'Il catalizzatore per il mio fare questo è vedere quanto dolore sta causando a H. Anche dopo una settimana con suo padre e spiegando all'infinito la situazione, la sua famiglia sembra dimenticare il contesto e tornare a 'non può semplicemente andare a vederlo e farla finita?' Fondamentalmente non capiscono, quindi almeno scrivendo H sarà in grado di dire alla sua famiglia... 'Lei gli ha scritto una lettera e lui lo sta ancora facendo.' Prendendo questa forma di azione proteggo mio marito da questo costante rimprovero e, sebbene improbabile, forse darà a mio padre un momento di pausa. '

Meghan ha citato in giudizio Associated Newspapers Ltd. (ANL) dopo ilPosta la domenicaha pubblicato estratti della lettera, che secondo lei violava la sua privacy e i suoi diritti d'autore. ANL ha sostenuto che Meghan intendeva o si aspettava che la lettera trapelasse e l'ha scritta con l'assistenza del suo ufficio comunicazioni, e quindi avrebbe dovuto avere un'aspettativa di privacy inferiore rispetto a una normale lettera privata. Ha anche affermato che Thomas Markle aveva il diritto di rilasciarlo perché uno degli amici di Meghan ha discusso la lettera in un'intervista e, a suo avviso, l'ha interpretata male.

Meghan ha vinto quel caso con un 'giudizio sommario': il giudice ha effettivamente deciso unilateralmente che non c'era assolutamente alcuna possibilità che l'ANL vincesse il caso e lo ha fermato. L'ANL ha presentato ricorso contro tale decisione e, come parte del suo ricorso, ha prodotto nuove prove da parte di Knauf, che ha inviato e-mail, testi e una nuova testimonianza che sembra minare la versione dei fatti di Megan.

L'appello si è concluso giovedì; tuttavia i testi sono stati rilasciati venerdì e sono stati in qualche modo redatti.


La decisione di Knauf di testimoniare e rilasciare informazioni che potrebbero essere usate contro Meghan è arrivata, come riportato da The Daily Beast , dopo aver contattato l'ANL, dicendo che si era 'rammaricato' di non aver fornito prove prima. Questo alla fine lo ha portato a fornire la dichiarazione esplosiva rilasciata giovedì e le comunicazioni rilasciate oggi. Sembra che Knauf abbia cambiato posizione dopo che l'intervista bomba di Harry e Meghan con Oprah Winfrey è stata trasmessa, e dopo che i dettagli della sua denuncia interna secondo cui Meghan ha fatto il prepotente con i membri del suo staff sono stati divulgati aI tempidi Londra,accuse che sono state descritte come false 'diffamazioni' dai Sussex.

Nei testi emersi venerdì tra la duchessa e il suo capo delle comunicazioni, Meghan ha incluso una bozza elettronica della lettera nei suoi messaggi a Knauf, tuttavia questa è stata modificata dal tribunale. Alcuni dettagli dei testi sono già stati rilasciati nella dichiarazione del testimone di Knauf, come riportato da The Daily Beast, ad esempio Megan che afferma che si rivolgerebbe a lui chiamandolo 'papà' perché 'tirerebbe le corde del cuore' nello 'sfortunato evento che è trapelato'.

Nella sua risposta iniziale alla lettura della prima bozza, Knauf, che all'epoca si trovava a Tonga per programmare una futura visita reale lì, ha risposto: 'La mia opinione iniziale è che questa sia un'ottima idea. La bozza di lettera è molto forte: abbastanza emozione per essere autentica, ma tutta in rassegnata tristezza piuttosto che rabbia. Inoltre è focalizzato sui fatti in un modo che non si legge come un deposito legale - non è facile da fare'.

Knauf ha poi aggiunto di un altro assistente anziano, Sam Coen: “Ti dispiace se discuto con Sam questa mattina? È appena arrivata qui.»


Meghan ha risposto dicendo che non voleva che la bozza fosse condivisa, 'in ogni caso con Sam Coen come ho detto inizialmente'.

Una parte fondamentale del caso di ANL è che Knauf ha aiutato a scrivere la lettera, che non era tutta opera di Meghan, e quindi Meghan non è legalmente autorizzata a citare in giudizio per il copyright senza che lui si unisca all'azione.

In una sezione, Knauf le suggerisce di affrontare l'infarto di suo padre alla vigilia del matrimonio. Scrive: “La verità è che hai cercato disperatamente di scoprire le cure mediche che diceva di ricevere e ha smesso di comunicare con te. Lo hai implorato di accettare aiuto per portarlo in ospedale, ecc. E invece di parlare con te per organizzare questo ha smesso di rispondere al telefono e ho parlato solo con TMZ . '

La lettera finale conteneva un passaggio simile a questo , dicendo: “La settimana del matrimonio in cui ho sentito parlare di te che hai avuto un attacco di cuore attraverso un tabloid è stata orribile. Ho chiamato e scritto. Ti ho pregato di accettare l'aiuto. Abbiamo mandato qualcuno a casa tua e invece di parlare con me per accettare questo o qualsiasi altro aiuto, hai smesso di rispondere al telefono e hai scelto di parlare solo con i tabloid. Non mi contatti dalla settimana del nostro matrimonio e, anche se affermi di non avere modo di contattarmi, il mio numero di telefono è rimasto lo stesso. Questo lo sai.»


​​Il comunicato includeva anche il testo completo di una lunga e-mail che Meghan ha inviato a Knauf per essere utilizzata nel briefing degli autori del libro Trovare la libertà , che Meghan si è scusata con la corte per non averla menzionata prima, dicendo che se ne era dimenticata.