'The Midnight Gospel': questa serie Netflix eccitante e arrapata è il prossimo grande spettacolo animato

Intrattenimento


'The Midnight Gospel': questa serie Netflix eccitante e arrapata è il prossimo grande spettacolo animato

di NetflixIl Vangelo di mezzanotte—l'ultima da Tempo di avventura la mente Pendleton Ward e il comico e straordinario podcaster Duncan Trussell, non è uno spettacolo animato facilmente spiegabile.

Nel corso di otto episodi euforicamente folli, questa allegra odissea racconta la storia di Clancy, un giovane dalla pelle rosa in una dimensione alternativa allucinatoria conosciuta come 'The Chromatic Ribbon' che usa un Simulatore di Universo per visitare mondi morenti, dove si impegna in conversazioni virtuali che poi trasmette in tutto il cosmo tramite il suo popolare 'spacecast'. È un gioco psichedelico attraverso mondi remoti e discussioni più lontane su salute, felicità, dolore, mortalità, droghe e altri argomenti inebrianti, il problema è che queste chat sono state prese dal podcast del mondo reale di Trussell e sono state date nuove scandalose storie di fantasia contesti.


È stranamente originale quanto profondo e diverso da qualsiasi cosa tu abbia mai visto prima.

Alla domanda su come descrive la serie, Ward ha un riassunto tipicamente esilarante. 'Ho detto che è comeindiana Jonesse elimini il dialogo e lo sostituisci con una conversazione sulla vita, la morte e la serenità... e le battute... e poi sostituisci le immagini con merda selvaggia di cartoni animati e bellissime opere d'arte... e aggiungi delle canzoni', opina via e-mail, un giorno prima dell'inizio dello spettacolo debutto in streaming (oggi). Trussell, che ha contribuito al lavoro vocale suTempo di avventurama è meglio conosciuto perL'ora della famiglia Duncan Trussellpodcast, concorda, affermando che 'c'è una magia nel podcasting che non puoi catturare del tutto se sei bloccato con 8 minuti tra gli annunci pubblicitari. Quindi è abbinato a un'avventura apocalittica selvaggia, che crea questa realtà comica che può anche diventare commovente, psichedelica e divertente'.

'Il simpatico sangue è una caramella... la conversazione è una medicina', afferma Ward. “Quell'analogia però fa schifo, perché Duncan è così divertente. Lui è la caramella!'

Non è una coincidenza, ovviamente, che uno spettacolo di questo tipo sia in anteprima il 20/4. “Questo è il compleanno di Duncan! Tutti impazziscono', suggerisce Ward. Un dichiarato sostenitore degli psichedelici e dell'erba ('Penso che sia uno dei grandi doni che la dimensione in cui ci troviamo ha da offrire alle persone, se usata in modo responsabile'), Trussell ricorda il momento in cui i dirigenti di Netflix hanno suggerito per la prima volta di abbandonare la serie durante la vacanza non ufficiale dello stoner. . 'Uno di loro ha detto: 'Duncan, cosa ne pensi di noi che pubblichiamo lo spettacolo il 20/4?'


Adatto a menti poco sobrie,Il Vangelo di mezzanottesegue Clancy (doppiato da Trussell) mentre viaggia in una varietà di terre gonzo, iniziando con una Terra invasa dagli zombi, combattuta dal Presidente degli Stati Uniti, che, in questa realtà, è doppiato da Il dottor Drew Pinsky . Mentre respingono i non morti, i due discutono sulla legalizzazione dei narcotici e sulla natura buona/cattiva delle droghe. Il risultato è una struttura narrativa parallela, con il convoglio di Duncan e il Dr. Drew, e Clancy e il caos horror d'azione del presidente, che procede lungo binari simultanei. Ad essere onesti, è molto da accettare e Ward ammette che trovare il giusto equilibrio tra i due ha richiesto del tempo. 'L'inizio della produzione è stato un folle scatto per perfezionare la formula... da quanta storia a quanta conversazione podcast a quanta azione... trovare posti dove riposare... volevo che le persone navigassero tra le immagini e la conversazione. È il futuro della televisione, baby.

I tête-à-tête di Clancy coprono tutto, dalla magia (con i West Memphis Three's Damien Echols ) al “complesso industriale della morte” (con Caitlin Doughty). La scelta di quale usare era, secondo Trussell, sull'evidenziare i momenti rivelatori della sua carriera. “Quando faccio un podcast, ci sono momenti in cui il mio intero universo cambia perché qualcuno mi ha detto qualcosa che non ho mai saputo. Una volta che lo senti, sei cambiato per sempre; vivi in ​​una dimensione completamente diversa da quella in cui vivevi prima”.

Ward rivela che sono state le chat audio di lunga durata di Trussell a ispirarlo a tornare all'animazione televisiva dopo il successo stratosferico diTempo di avventura. “Avevo il desiderio di creare qualcosa di significativo per me…qualcosa che trattasse di compassione e gentilezza e che fosse divertente. Stavo ascoltando il podcast di Duncan e... ho capito che stava facendo qualcosa che avrei voluto fare. Duncan intervista insegnanti di meditazione e filosofi e persone dolci che praticano la gentilezza, e poiché è un comico, rende l'ascolto e l'apprendimento di queste cose davvero divertente.

Annuncio pubblicitario

Per Trussell, l'opportunità di collaborare con Ward è stata un gioco da ragazzi. “Quando ho ricevuto un'e-mail da Pendleton, che non avevo mai incontrato, che diceva di aver ascoltato il podcast di Duncan Trussell Family Hour, è stato davvero selvaggio, amico. È come, merda, quel ragazzo ha fattoTempo di avventura, una delle più grandi serie animate di sempre, e mi sta ascoltando? Whoa! Quello era selvaggio. E negli anni siamo diventati amici». Quando Ward ha contattato per discutere una possibile partnership sul progetto che sarebbe diventatoIl Vangelo di mezzanotte, 'il cuore mi è saltato nel petto, perché non avevo idea che un giorno questo podcast sarebbe diventato un cartone animato psichedelico. Non l'avrei mai pensato in un milione di anni. È un podcast!”


Quel tipo di imprevedibilità è fondamentale perIl Vangelo di mezzanotte, che balla al suo ritmo idiosincratico e pesantemente sintetizzato. C'è una verve disinibita nella sua azione sullo schermo che è in completa, anche se bizzarra, armonia con i suoi dialoghi tortuosi, gli ultimi dei quali sono punteggiati dal dono di Trussell per intuizioni comiche clamorosamente inaspettate. Prendi, ad esempio, il sesto episodio, quando Clancy ha un'illuminazione sul vero scopo della meditazione, vale a dire, che 'Non è che dovresti infilare una specie di butt plug nel buco del culo della tua mente'.

'Non è che dovresti infilare una specie di plug anale nel buco del culo della tua mente.'

La metafora perfettamente assurda di Trussell arriva a metà del suo incontro con l'insegnante di meditazione di lunga data David, per il quale il comico non ha altro che elogi. “È come una conversazione che ascolteresti tra qualcuno che è una persona di livello molto, molto, molto, molto, molto, molto basso in un tempio Shaolin e un insegnante Shaolin di altissimo livello. Ecco dove sono nella mia pratica spirituale; Riesco a malapena a far stare fermo il mio culo per cinque minuti di fila, e David ha questa grande pazienza', ridacchia Trussell. La suddetta metafora, quindi, è il modo profano di Clancy di articolare il suo ritrovato riconoscimento che la meditazione riguarda 'non tanto fermare [i pensieri], e costruire una diga o tapparli, ma lasciarli fluire liberamente senza che tu reagisca costantemente a qualsiasi cosa emerge una particolare formazione di pensiero che sta attirando la tua attenzione.”

Come si addice a una serie traboccante di cose pazze, grottesche, sessuali e surreali, Clancy viaggia in questi mondi in scadenza tramite un Simulatore di Universo che sembra, beh, una vagina gigante. “Questa è stata solo la prima cosa a cui ho pensato per un simulatore di universo. Sono più interessato ad ascoltare le teorie di Internet che a iniettare il mio significato in qualsiasi cosa', afferma Ward. Trussell, nel frattempo, confessa: “Se lo guardi da una prospettiva metafisica, tutto ciò che esiste è nel grembo progenitore dell'universo. Questo è ciò in cui ci troviamo. Esistiamo in un bellissimo spazio creativo che dà vita a stelle, alberi, scoiattoli, persone e tutte le altre cose che non vedremo, annuseremo, toccheremo o ascolteremo. Quindi penso che se dovessi realizzare una macchina bioorganica che simula l'universo, penso che avrebbe più senso che quella cosa assomigli a una vagina piuttosto che a un cazzo.

“Un sacco di persone sono come, amico, sembra una figa. E lo capisco! Sì, hai ragione, lo fa!” lui ride. “Ma non è che ci siamo semplicemente seduti e abbiamo detto, che ne dici di farlo sembrare una figa? C'è stato qualche pensiero che è andato in esso.'


Annuncio pubblicitario

C'è un metodo per tuttoIl Vangelo di mezzanotteè follia, che si tratti di pagliacci ragno e ippopotami affamati, o di mucchi di carne senzienti, anche se non è sempre immediatamente evidente. Per Ward, tuttavia, i criteri di base per modellare contesti fantascientifici loopy per i podcast di Trussell erano semplici. 'Ci stavamo solo divertendo. Penso che ci possano essere ragioni per cui abbiamo fatto le cose, ma le ho cancellate dalla mia memoria. Ho una casella di controllo nella mia testa per 'È divertente?' e 'Il tempismo scorre?'

Per gentile concessione di Netflix

MentreIl Vangelo di mezzanotteinvariabilmente viene fuori suonando sciocchezze, ha molto di più da offrire oltre al semplice pandemonio, come evidenziato, in modo più commovente, dal suo episodio di chiusura, che è strutturato attorno alla conversazione del podcast di Trussell con sua madre Deneen Fendig poco prima che soccombesse al cancro. Per Ward, è l'innegabile momento clou della serie. “Ogni volta che ascolto quell'episodio rifletto e imparo qualcosa di nuovo su me stesso che mi aiuta così tanto. Sono così orgoglioso di aver preso parte alla sua realizzazione. Spero che le persone lo condividano tra loro'.

Inoltre, naturalmente, occupa un posto speciale nel cuore di Trussell. “Pendleton è uno degli esseri umani più meravigliosi con cui abbia mai incrociato la strada. È una persona così dolce e ricordo quando ha detto: 'L'episodio della mamma: dovremmo farlo'', ricorda. 'Il fatto con quell'intervista è che è morta poche settimane dopo quella conversazione, e avevo ascoltato quel podcast una volta dopo la sua morte, ed era con mia moglie dopo aver scoperto di essere incinta di nostro figlio'. È stato così difficile rivisitare quell'intervista che Trussell ha ceduto la responsabilità della creazione dell'episodio agli animatori straordinari dello show. “Per me è una delle cose più mistiche, vedere che il team di animatori, che non ha mai incontrato mia madre, e solo dal sentire la sua voce e vedere le sue immagini, in qualche modo l'ha trasformata nel suo spirito. non lo capisco. È uno dei grandi miracoli della mia vita. Ogni volta che lo guardo, mi sento come se potessi passare di nuovo un po' di tempo con mia madre'.

Più intellettualmente stimolante e commovente di quanto suggerisca la sua presunzione,Il Vangelo di mezzanotteè in parte fantasia drogata, in parte ruminazione filosofica sulle grandi domande della vita, e quindi destinata ad essere cose diverse per persone diverse. Trussell, per esempio, è felice di lasciare che gli spettatori scoprano le proprie interpretazioni. 'Non voglio che pensino che ci sia un modo giusto di guardare lo spettacolo', avverte. “Ma detto questo, nella mia vita, quando ho iniziato a fare il podcast ed ero molto più giovane di quanto non lo sia ora, avevo un papà, una mamma e due palle. Ora ho una palla e niente papà e niente mamma, perché ho avuto il cancro ai testicoli e mia madre ha avuto il cancro al seno e mio padre ha avuto la BPCO [broncopneumopatia cronica ostruttiva] ed è morto. In quegli incontri con la verità, e non solo in quegli incontri, ma ogni volta che faccio un'intervista a qualcuno che si apre a me, ho scoperto che il mondo, in ogni singola fase che ti viene incontro, ha della bellezza in sé. È lì.'