Collaboratore di panchine MSNBC che ha diffamato Bernie Sanders Staff

Metà


Collaboratore di panchine MSNBC che ha diffamato Bernie Sanders Staff

A seguito delle osservazioni incendiarie del collaboratore di MSNBC, il dottor Jason Johnson, sui sostenitori e sullo staff della campagna del candidato presidenziale democratico Sen. Bernie Sanders (I-VT), l'accademico è stato temporaneamente messo in panchina dalla rete, fonti confermate a The Daily Beast.

Negli ultimi mesi, Johnson, un appuntamento fisso dell'analisi delle primarie democratiche della rete, ha suscitato un notevole calore per il suo commento inesorabilmente anti-Sanders su MSNBC, che è stato anche preso di mira dalla sinistra per la sua copertura scettica e in gran parte negativa del socialismo democratico senatore.


Durante un'intervista la scorsa settimana su SiriusXM'sLo spettacolo di Karen Hunter, Johnson ha affermato che i 'liberali bianchi razzisti' sostengono Sanders e che il senatore non ha fatto 'niente per l'intersezionalità'.

Il collaboratore di MSNBC ha poi preso di mira le donne di colore che lavorano per Sanders. 'Non mi interessa quante persone dall'isola di ragazze nere disadattate butti là fuori per difenderti', ha esclamato Johnson.

L'osservazione ha spinto il segretario stampa nazionale di Sanders, Briahna Joy Gray, a ribattere su Twitter: 'Spero che possiamo avere controversie politiche senza impegnarci in aperto razzismo e sessismo. Questo misoginio è deludente, ma non sorprendente da parte di @DrJasonJohnson.

Le osservazioni esagerate di Johnson hanno anche suscitato richieste più ampie alla MSNBC di licenziarlo, ma la rete non ha risposto ufficialmente.


L'emarginazione temporanea di Johnson ha incluso il fatto che non fosse coinvolto nella copertura dei caucus del Nevada dello scorso fine settimana o nella copertura post-partita del dibattito della Carolina del Sud di martedì sera, andato in onda sulla CBS. In un'e-mail ai media che pubblicizzavano i suoi piani post-dibattito, il nome di Johnson non si trovava da nessuna parte.

La punizione sembra essere costata anche a Johnson la possibilità di essere in onda durante la copertura della rete dei caucus del Nevada di sabato scorso, che Sanders ha vinto in modo schiacciante.

L'assenza di Johnson è stata notevole, poiché è diventato un punto fermo dell'elenco delle analisi primarie democratiche di MSNBC. Prima della sua panchina, nel solo 2020 ha collezionato quasi 40 presenze in rete.

Oltre ad essere regolarmente presente su programmi di alto profilo comeBuongiorno Joe,Scadenza: Casa Bianca,The Beat con Ari Melber, eL'undicesima casar, MSNBC si è rivolto a lui per fornire analisi durante il processo di impeachment del mese scorso, i voti primari statali anticipati e diversi dibattiti sulle primarie democratiche.


In effetti, durante il dibattito in Nevada della scorsa settimana, Johnson è stato un appuntamento fisso nei pannelli della rete, iniziando la giornata con un'apparizione suBuongiorno Joee rimanendo attraverso l'analisi post-dibattito di MSNBC, che non si è conclusa fino a dopo mezzanotte.

La sua apparizione più recente alla MSNBC è avvenuta durante la trasmissione del 21 febbraio diL'ultima parola, che è andato in onda ore prima della sua fatidica intervista radiofonica che ha portato alla sua panchina.

MSNBC ha rifiutato di commentare questa storia.