I repubblicani tornano al loro posto felice: tutti pazzi

Politica


I repubblicani tornano al loro posto felice: tutti pazzi

In politica una settimana è una vita.

Solo una settimana fa, le grandi storie erano repubblicane Glenn Youngkin vince le elezioni governative della Virginia e Democratici che girano nel caos dei loro marchi di fabbrica . Tra gli altri problemi, la festa sembrava fuori dal mondo con mamme e papà di periferia. Inoltre, i progressisti stavano impedendo ai Democratici di approvare un disegno di legge bipartisan sulle infrastrutture che avrebbe potuto, semplicemente dimostrando competenza e slancio, gettare un'ancora di salvezza sul candidato democratico della Virginia Terry McAuliffe.


Giorni dopo, i Democratici, con l'aiuto di 13 repubblicani, finalmente ha approvato un disegno di legge sulle infrastrutture? . Quindi, invece di costruire sulla promessa del repubblicanesimo 'normale' (come rappresentato da Youngkin), i repubblicani hanno ricordato a tutti chi erano veramente.

Lo hanno fatto con il rappresentante bianco nazionalista adiacente. Il bizzarro e inquietante video anime di Paul Gosar (che lo raffigura mentre uccide Alexandria Ocasio-Cortez). Lo hanno fatto con il sen. L'attacco di Ted Cruz a Big Bird . E lo hanno fatto con minacce rivolte ai 13 repubblicani della Camera che hanno rotto i ranghi e hanno votato per il disegno di legge sulle infrastrutture. (Dopo che il rappresentante Marjorie Taylor Greene si è riferito a loro come 'traditori' e ha pubblicato i loro nomi e numeri di telefono, il rappresentante. Fred Upton ha ricevuto minacce di morte .)

Le minacce contro questi 13 repubblicani sono ovviamente inaccettabili, anche se sono solidale con i conservatori che si sentono frustrati dalle loro azioni (Rassegna Nazionalechiamato salvataggio Dems ' negligenza politica '). Ma proprio come potresti criticare i 13 repubblicani per aver disobbedito alla massima 'Non interferire mai con un nemico nel processo di autodistruzione', i loro critici stanno commettendo lo stesso errore. I democratici, fino a una settimana fa, erano in procinto di commettere suicidio politico. Cruz, Gosar e Greene hanno osservato efficacemente il casino in cui si trovavano i Democratici e hanno detto: 'Fermati la mia birra!'

Lo scrittore conservatore Jonah Goldberg ha osservato che nessuna delle parti vuole essere un partito di maggioranza . Invece, entrambi i principali partiti politici sembrano decisi a raggiungere lo status di minoranza. Questa valutazione suona vera, ma merita un asterisco: non puoi davvero incolpare i leader del partito o l'apparato del partito perpiùdei problemi. I social media e altre innovazioni hanno reso molto più difficile per i leader mantenere la disciplina dei messaggi. La maggior parte delle cose folli attribuite a entrambe le 'parti' - cose che potrebbero giustamente allontanare i normali americani - sono il risultato del lavoro autonomo.


Ora, secondo me, questa è una distinzione senza grandi differenze. Quando importanti scrittori progressisti, atleti, accademici, celebrità o membri della squadra di sinistra dicono o fanno qualcosa di radicale o estremo, è importante, anche se non è ufficialmente sanzionato dal DNC. Allo stesso modo, quando l'ex presidente Donald Trump ( chi vuole punire i 13 repubblicani ), Tucker Carlson o Marjorie Taylor Greene dicono o fanno qualcosa di controverso, che parla del carattere del GOP.

La cosa interessante è che questi attori in entrambe le parti non possono andarsene abbastanza bene da soli. Questo è vero sia in termini di sciocchezze che in termini di decisioni politiche sostanziali. Sei mesi fa, Joe Biden stava andando alla grande. Poi decise di ritirarsi dall'Afghanistan e si scatenò l'inferno. Nei mesi intercorsi, ha forse avuto uno o due cicli di buone notizie.Forse. E la cosa veramente pazzesca è che il il ritiro è stato in gran parte un disastro di sua scelta . Tutto quello che doveva fare era niente .

Allo stesso modo, i repubblicani non potevano godersi la vittoria della Virginia per alcuni giorni senza cambiare la narrativa.

'Qualunque sia la motivazione, la follia ha delle conseguenze: i peggiori arrivano in cima'.

Ancora una volta, il desiderio di immischiarsi è il risultato perfettamente razionale di incentivi perversi. Ci sono soldi e attenzione e segmenti TV e buzz su Twitter per il politico disposto a dire o fare cose oltraggiose. Quindi parte di questo è calcolato e performativo. Parte della follia, però, è sincera. E parte di ciò è semplicemente il risultato di supposizioni sbagliate o poco sagge su ciò che il pubblico vuole.


Qualunque sia la motivazione, la follia ha delle conseguenze— il peggio sali sopra .

Proprio come attrae candidati anormali (vedi Herschel Walker e Sean Parnell ), l'estrema destra scoraggia le persone serie dal cercare una carica. Tale è stato il caso questa settimana, quando il governatore del New Hampshire. Chris Sununu ha annunciato che non si candiderà al Senato degli Stati Uniti l'anno prossimo. Questo è un grosso problema, dal momento che i Democratici attualmente detengono una tenue maggioranza 50-50. Ma comeEsquire's Charles Pierce ha ipotizzato , 'La riluttanza di Sununu a unirsi all'attuale comitato congressuale del suo partito potrebbe benissimo essere una misura di quanto poco voglia partecipare mentre i repubblicani alla Camera spingono i repubblicani al Senato più vicini a stabilire una casa delle scimmie unicamerale invece di una legislatura nazionale'.

È diventato di moda incolpare il pubblico per i nostri schifosi politici. E c'è del vero in questo. Ma solo perché i pol rispondono all'intensità dei peggiori tra noi non significa che la maggioranza degli americani non sia gente buona e perbene che vuole solo leader politici normali.

Glenn Youngkin ha dimostrato che c'è una domanda repressa per un ritorno alla normalità. Resta da vedere se qualcuno in politica sta prestando attenzione e se una delle parti vuole davvero vincere.