Il leader del tempio satanico Lucien Greaves: 'Mike Pence mi spaventa davvero'

Intrattenimento


Il leader del tempio satanico Lucien Greaves: 'Mike Pence mi spaventa davvero'

Il leader del Tempio Satanico è—sorpresa, sorpresa—non è un fan del vicepresidente Mike Pence. In effetti, Lucien Greaves crede che, in quanto evangelico intransigente, il vicepresidente rappresenti una minaccia molto più grande per gli Stati Uniti rispetto al nostro eccentrico presidente, Donald J. Trump.

“Bush era un vero credente; Trump non ci prova davvero. Ma penso che gli evangelici siano contenti di Pence, e contenti che assegni gli incaricati [del giudice federale]', spiega Greaves. “Trump è troppo stupido per fare previsioni; il ragazzo non ha idea dei propri limiti. La cosa che mi fa sentire più a mio agio con Trump è il fatto che non ha una visione. Mike Penceveramentemi spaventa: Pence ha una visione chiara e teocratica per gli Stati Uniti”.


In effetti, Pence è un uomo che non solo una volta si è descritto come 'un cristiano, un conservatore e un repubblicano, in quell'ordine', ma nega anche la teoria dell'evoluzione, ha firmato il Religious Freedom Restoration Act come governatore dell'Indiana e è rabbiosamente anti-gay, avendo precedentemente sostenuto la terapia di conversione.

E Greaves, 43 anni, è emerso come la star più improbabile di il Sundance Film Festival 2019 . Lui, insieme al Satanic Temple—che ha co-fondato con Malcolm Jarry nel 2013—sono i soggetti del nuovo documentarioAve Satana?, un film di regista Penny Lane che ha avuto un'accoglienza sorprendentemente calorosa a Park City, nello Utah, nel cuore del paese mormone.

A rischio di rivelare uno 'spoiler', una delle scene più cruciali diAve Satana?riguarda Jex Blackmore, allora portavoce nazionale del Satanic Temple e leader del loro capitolo di Detroit, che chiede l'esecuzione del presidente Trump durante un'opera d'arte performativa. Blackmore è uno degli amici più cari di Greaves; dopo la sua dichiarazione incendiaria, tuttavia, dice che non gli era rimasta altra scelta che cacciarla dal Tempio Satanico.

'Quando diciamo che qualcuno è stato rimosso per minaccia di esecuzione al presidente, questo non vuol dire che qualcuno nel nostro gruppo piangerebbe se Trump morisse per soffocamento su un panino al prosciutto domani', mi dice Greaves. “Non diremmo che abbiamo “perso un grande uomo” o qualcosa del genere, nessuno si sente così. Ma poiché siamo pubblicamente satanisti, siamo molto vulnerabili alle accuse e siamo un movimento di base che può finanziare solo una parte del nostro contenzioso e gran parte della nostra difesa legale. Se c'è uno sforzo concertato da parte dello stato per chiuderci, potrebbe essere difficile tenere il passo con le fatture legali'.


Greaves vuole anche sottolineare: 'Siamo un'organizzazione non violenta ed è imperativo che le persone sappiano questo di noi. Non pianteremo bombe, spareremo alle persone o sosterremo alcun tipo di violenza, quindi sentivamo di non avere davvero scelta a quel punto. Io e lei eravamo molto legati, ed è stata un'esperienza dolorosa, ma non credo che abbiamo fatto la cosa sbagliata'.

Ave Satana? sarà distribuito da Magnolia Pictures entro la fine dell'anno. Il nostro profilo completo di Lucien Greaves sarà pubblicato alla fine di questa settimana.