Velocità di lettura: 12 bit cattivi da '50 sfumature di nero'

Blog


Velocità di lettura: 12 bit cattivi da '50 sfumature di nero'

La frenesia dei media è finita50 sfumature di grigio'Sle buffonate sadomaso e la narrativa trita sono diminuite, ma la trilogia continua a crescereil più vendutoliste e comodini. Domenica, più di 500 donne e uomini di tutte le età si sono messi in fila per incontrare l'autrice della trilogia erotica, arrivata a Miami per il suo tour del libro negli Stati Uniti.

Se il pubblico misto di E.L. La firma del libro di James in Florida era indicativa, il 'porno mamma' dell'autore sta prendendo piede tra i papà e persino i nonni. Vale a dire: mio zio di 72 anni ha rubato le copie dei libri di sua moglie. Devo ammettere che dopo aver terminato la prima puntata ero pronta per una pausa dalla 'dea interiore' di Anastasia e dall'anima torturata e torturata di Christian. Ma a quanto pare ero in minoranza, come 50 sfumature più scure è attualmente il n. 2 in corsoUSA Todayla lista dei bestseller di , appena dietro50 sfumature di grigio.


La trama di Cenerentola e le sculacciate continuano in50 sfumature più scure, ma Christian Gray il sadico si è notevolmente addolcito nei cinque giorni da quando Anastasia è scappata dalla sua “Stanza Rossa del Dolore” alla fine del primo libro. Non passa molto tempo prima che lei torni nelle sue grinfie e,Mucca sacra!-la sua 'dea interiore' agisce in ogni sorta di modi psicologicamente e fisicamente non plausibili. Il desiderio scorre nelle sue vene, si accumula nel suo inguine e scorre nel suo flusso sanguigno durante i preliminari, ma è chiaro che ciò su cui si sta davvero eccitando è la loro relazione sempre più amorosa. Christian non prova nemmeno a sculacciarla, figuriamoci a tirare fuori i morsetti per capezzoli e i bavagli a palla, fino a quasi a metà del libro.

Privato delle scene BDSM più audaci, il lettore impara di più sul passato oscuro di Christian (da cui il titolo del libro): la sua madre puttana crack; la “signora Robinson” che lo ha trasformato in un masochista; il suo ex 'Sottomesso'. Queste rivelazioni sono costellate di scene di sesso esplicite, ma c'è più 'amore gentile e dolce' che in50 sfumature di grigio. La trama feticista di Cenerentola è al centro della scena, con Christian che acquista orecchini Anastasia Cartier e uniPadriempito con il suo preferito 19th-secolo, letteratura romantica. La accompagna a feste in maschera, la porta a navigare sul suo yacht, le alimenta forzatamente le ostriche. Senza rivelare troppo, ci sono diversi casi di inversione di ruolo al limite tra il 'Dominante e il Sottomesso'. Ma anche quando Anastasia sta dando ordini sessuali, è sempre la stessa brava ragazza stancamente puritana che ricordiamo dal primo libro, solo che ora è più a suo agio a giocare a fare la cattiva.

Avviso spoiler: ilcrepuscolo-Yla storia d'amore si intensifica in50 sfumature più scure, ma l'autrice non ha perso il suo tocco quando si tratta di scrivere di sesso nei dettagli cruenti. Di seguito, i brani più “jamesiani” del secondo libro in leiGrigioserie.

Anastasia ha ancora paura della 'Red Room of Pain' di Christian, ma vuole la sua 'scopata viziosa'.


''Vuoi una relazione normale alla vaniglia senza alcuna stronzata viziosa?'' La mia bocca si spalanca.

''Scopata viziosa?'' Squittisco... La mia dea interiore è in ginocchio con le mani giunte in segno di supplica che mi implora. ''Mi piace la tua stronzata viziosa'', sussurro.' (Pagina 34)

'Kinky fuckery' include cibo durante i preliminari e sesso violento.

“[Christian] trascina un cucchiaio di gelato lungo il centro del mio corpo, attraverso il mio stomaco e nel mio ombelico … Bacia ciascuno dei miei seni e succhia ciascuno dei miei capezzoli con forza, quindi segue la linea del gelato lungo il mio corpo , succhiando e leccando mentre va... 'Da questa parte', mormora e all'improvviso è dentro di me... Si china in avanti, lascia le mie mani, e mi tira su così che sono praticamente seduta su di lui... Mi strofina il collo, mordendo, come flette i fianchi, deliziosamente lentamente, riempiendomi ancora e ancora. Sorride contro il mio collo e le sue dita si arricciano intorno alla mia mascella e alla mia gola, tenendomi forte per un momento'. (78, 79)


Anastasia vorrebbe non volere così tanto qualcuno che è 'pazzo con la K maiuscola'.

'Perché, oh perché mi sono innamorato di qualcuno che è semplicemente pazzo, bello, sexy come un cazzo, più ricco di Creso e pazzo con la K maiuscola?' (104)

Anastasia ha dimenticato quanto le piace quando Christian la sculaccia con forza.

“Sembra diverso dall'ultima volta, così carnale, così… necessario. Mi accarezza il sedere con le sue mani dalle lunghe dita, e io sono impotente, legato e schiacciato nel materasso, alla sua mercé, e di mia spontanea volontà. Mi colpisce di nuovo, leggermente di lato, e di nuovo, dall'altra parte, poi si ferma lentamente mentre mi toglie le mutandine. Passa di nuovo delicatamente il palmo della mano sul mio didietro prima di continuare a sculacciarmi. Mi abbandono al ritmo dei colpi, assorbendo ciascuno, assaporando ciascuno ... Gemo forte mentre il mio corpo prende il sopravvento, e vengo e vengo, convulsamente intorno alle sue dita. (153)


Il sesso violento si trasforma in 'amore gentile e dolce'.

'Flette i fianchi in modo che la sua erezione mi spinga contro...Sì. Proprio qui …Fa scorrere i denti lungo il mio mento, si rilassa all'indietro, poi scivola di nuovo dentro di me, così lento, così dolce, così tenero, il suo corpo che preme su di me, i suoi gomiti e le sue mani su entrambi i lati del mio viso. 'Oh, Ana', sussurra mentre si lascia andare, il mio nome una benedizione sulle sue labbra mentre trova la sua liberazione. La sua testa poggia sulla mia pancia, le sue braccia mi avvolgono... Voglio solo godermi il tranquillo bagliore serena di fare l'amore con Christian Grey, perché è quello che abbiamo fatto: fare l'amore con dolcezza'. (186, 187)

Dopo aver guidato lo yacht di Christian, Anastasia cede a più 'audacia inaspettata'.

“Faccio un passo verso di lui, infilo le mie dita senza paura nella cintura dei suoi jeans e lo tiro in modo che sia costretto a fare un passo più vicino a me. Ansima involontariamente per la mia inaspettata audacia, poi mi sorride. Slaccio il bottone, ma prima di slacciarlo lascio vagare le mie dita, tracciando la sua erezione attraverso il morbido denim. Flette i fianchi nel mio palmo e chiude brevemente gli occhi, assaporando il mio tocco... sposto le mani sul davanti dei suoi jeans e tiro giù la cerniera. Le mie dita intrepide si muovono tra i suoi peli pubici fino alla sua erezione, e io lo afferro forte.' (218)

Christian piega Anastasia su un tavolo da biliardo, la sua 'dea interiore inizia a ballare il tango', poi la sculaccia con un righello.

''Non mi interessa' se colpisci o manchi piccola. Voglio solo vederti così, parzialmente vestito, disteso sul tavolo da biliardo.' Arrossisco e la mia dea interiore afferra una rosa tra i denti e inizia a ballare il tango... Mi accarezza il sedere, ancora e ancora... Mi piego sul tavolo ancora una volta... 'Ti sei perso', mi dice dolcemente all'orecchio... Delicatamente, mi accarezza il sedere e mi avvolge l'altra mano intorno alla nuca, le sue dita si stringono intorno ai miei capelli sulla nuca, il suo gomito sulla mia indietro, tenendomi giù... 'Apri le gambe', mormora e per un momento esito. E luischiaffime duro... con il righello!» (243, 244, 245)

Anastasia sull'incontro con l'ex 'Sottomessa' di Christian:Santo cazzo.

“Santo cazzo. È qui, mi fissa con un'espressione vuota e snervante, con in mano una pistola. Il mio subconscio sviene e non credo che nemmeno l'odore dei sali la riporterà indietro... L'espressione di Christian è cruda, piena di qualche emozione senza nome. Questo è Dominant Christian, e come sembra a suo agio... Alla fine le dice una parola. Non riesco a capire cosa sia, ma l'effetto su Leila è immediato. Cade a terra in ginocchio, la testa china, e la pistola cade e scivola inutilmente sul pavimento di legno.santo cazzo. ' (309, 313)

Christian si sottomette ad Anastasia e si lascia toccare 'nella zona proibita'...!

“Con gli occhi spalancati e pieni di paura, mi tira delicatamente la mano e se la posa sul petto sul suo cuore, nella zona proibita. Il suo respiro si accelera. Il suo cuore batte un frenetico, martellante tatuaggio sotto le mie dita... sussulto.Oh, mio ​​Cinquanta! Mi sta permettendo di toccarlo'. (326)

Peccato che sia ancora un 'sadico' e gli piaccia 'frustare le bambine dai capelli castani'.

«'Sono un sadico, Ana. Mi piace frustare le bambine dai capelli castani come te perché assomigliate tutte alla puttana del crack—la mia madre naturale…” Si passa una mano tra i capelli e quasi sorride, ma invece sospira mestamente. 'Sto parlando della merda pesante, Anastasia. Dovresti vedere cosa posso fare con un bastone o un gatto.'”

Ma poi la implora di 'toccarlo dove non l'ho mai toccato prima' e di 'distruggerlo'.

“Gengo e passo le mie unghie sulla sua schiena. E sussulta, un gemito strozzato... 'Stai per disarmarmi, Ana... Tu... prendimi'. Mi sprofondo su di lui... godendomi la pienezza del mio possesso, godendomi la sua reazione, guardandolo dipanarsi sotto di me. Mi sento una dea... 'Ana, toccami... per favore.' Mi chino in avanti e mi appoggio con le mani sul suo petto... 'Dai piccola, ne ho bisogno. Dammelo.' E io esplodo, il mio corpo è schiavo del suo, e mi avvolgo intorno a lui, aggrappandomi a lui come una vite mentre grida il mio nome, e raggiunge l'orgasmo con me, poi crolla, il suo peso mi preme contro il materasso». (343, 344)

Anastasia è tutta incentrata sul BDSM ora! Si fida del suo dolce sadico e 'mentore sessuale'.

“‘Questi morsetti sono viziosi.’ Pungola i morsetti per capezzoli. 'Utilizzeremo questi... Sono regolabili.' Christian, il mio mentore sessuale... La mia bocca è già aperta dall'ansimare. Apro di più, e lui fa scivolare un grande oggetto di metallo freddo tra le mie labbra. A forma di ciuccio di un bambino di grandi dimensioni, ha piccole scanalature o intagli... 'Te lo metterò dentro...'laggiù! ... Sembra alieno, pieno, proibito ... ma oh ... così ... bene ... Mentre il mio corpo esplode, non sono altro che sensazione, ovunque. ' (487, 492, 493)