I GOP statali non possono spiegare i milioni in contanti 'Trump Victory'

Politica


I GOP statali non possono spiegare i milioni in contanti 'Trump Victory'

Mesi dopo che la Commissione elettorale federale ha notificato a diversi stati membri del GOP importanti lacune nei rapporti sulla raccolta fondi e sulla spesa del 2020, i comitati stanno correggendo i loro numeri, ma non sono ancora in grado di spiegare perché si siano verificate le discrepanze.

La questione ha sollevato nuove domande sul possibile abuso di una scappatoia finanziaria della campagna di vecchia data che consente ai ricchi megadonatori di tagliare massicci controlli. L'anno scorso un certo numero di partiti statali repubblicani non ha rivelato trasferimenti di centinaia di migliaia, a volte milioni, di dollari, il che viola i requisiti di segnalazione.


'Ci sono livelli di problemi qui, ma la domanda fondamentale è se i partiti statali hanno rispettato i requisiti di divulgazione federale', ha detto al Daily Beast Paul Ryan, vicepresidente della politica e del contenzioso presso il gruppo di difesa della riforma elettorale Common Cause.

Sembra sistemico. La FEC ha finora inviato avvisi a 10 di quei 46 stati parti che non sono riusciti a segnalare i trasferimenti in giornata per importi elevati dai comitati congiunti di raccolta fondi e all'RNC. Finora hanno risposto tutti tranne uno.

Ma le loro spiegazioni sono state incomplete o inesistenti. Ad esempio, il Partito Repubblicano del Rhode Island sembrava solo... riconoscere l'errore si è verificato ma non ha affrontato come o perché. 'Il rapporto di $ 251.771,78 per il rapporto Post General è stato perso nel rapporto originale di 30 Day Post General che è stato archiviato, quindi è stato presentato un rapporto modificato per includerlo.' La parte ne ha poi presentata un'altra emendamento rivelando più di $ 455.500 in trasferimenti da Trump Victory, ma non ha offerto una spiegazione nemmeno in quella lettera.

Il problema deriva da accordi di raccolta fondi congiunti: squadre di comitati politici che si uniscono per aumentare il potere e la portata di raccolta fondi del loro partito. Gli accordi sono legali, ma sembra che il GOP li abbia usati per passare segretamente milioni di dollari da Trump Victory all'RNC attraverso comitati statali apparentemente ignari.


'Una violazione 'consapevole e intenzionale' della legge federale sul finanziamento della campagna elettorale è punibile con una multa fino al 200% di qualsiasi contributo o spesa coinvolti in tale violazione.'— Paul Ryan, vicepresidente della politica e del contenzioso presso il gruppo di difesa della riforma elettorale Common Causa

E i documenti corretti mostrano anche che alcuni comitati non avevano detto alla FEC di essersi uniti a Trump Victory, anche se Trump Victory li aveva inclusi. Le loro spiegazioni non sono state chiare.

Le Hawaii non hanno annunciato il loro ruolo in Trump Victory fino a questo febbraio . Quattro giorni dopo, il comitato ha rivelato quasi 1,7 milioni di dollari in trasferimenti, affermando di aver perso le transazioni 'a causa di un malinteso relativo ai requisiti di segnalazione'.

Il mese scorso, l'Arkansas GOP ha rivelato ben 3,5 milioni di dollari in trasferimenti con Trump Victory, un gruppo a cui non ha mai aderito ufficialmente, secondo i dati della FEC. 'I trasferimenti non sono stati inavvertitamente divulgati sui rapporti originali a causa di errori materiali', ha spiegato lo stato parte.

L'anno scorso l'Oklahoma GOP ha passato centinaia di migliaia di dollari da Trump Victory all'RNC, ma non ha ancora mai aderito ufficialmente all'accordo. Il mese scorso, il tesoriere ha scritto - due volte -che ha sofferto di 'seri problemi di salute'.


Tuttavia, mentre gli stati parti potrebbero non essere stati a conoscenza dell'accordo, l'RNC non lo era. I rapporti RNC includono i trasferimenti.

La FEC voleva sapere come fosse possibile. In risposta a una domanda sui trasferimenti non dichiarati del GOP del Colorado, l'RNC spostato tutta la colpa allo stato, scrivendo: 'Abbiamo confermato di aver ricevuto fondi dal [del] Comitato repubblicano del Colorado. Non è richiesta alcuna ulteriore azione.'

Questo non significa che la FEC fosse sconcertata. Infatti, lo stesso mese in cui ha chiesto all'RNC di spiegarsi, il Wyoming GOP ha pagato alla FEC una grossa multa per gli stessi tipi di omissioni nel 2016.

Ma ora c'è una nuova dimensione: nel mirino potrebbe esserci anche una piccola banca dell'area di Washington.


Nel gennaio 2020, Trump Victory ha detto ai federali che avrebbe utilizzato la Chain Bridge Bank, un'istituzione popolare tra i comitati repubblicani. Anche l'RNC tenne un conto lì, ma alcuni comitati statali no. Altri di recente hanno detto alla FEC di averne uno, ma inizialmente non sono riusciti a segnalarlo.

Due parti, Arkansas e Oklahoma, non hanno ancora segnalato un account con Chain Bridge. L'Hawaii GOP ha aggiunto la banca solo a febbraio.

Se i comitati avessero stabilito i conti da soli, non è chiaro come avrebbero potuto dimenticarsi di farlo. Nessuno di loro ha spiegato questo alla FEC e nessuno ha risposto alle domande di The Daily Beast. Chain Bridge non commenterà pubblicamente i suoi clienti.

Le modalità di raccolta fondi congiunte sono complicate, ma comportano notevoli vantaggi finanziari. Ecco come funziona.

I comitati congiunti per la raccolta fondi aprono una porta sul retro, consentendo ai partiti nazionali di raccogliere più soldi dai megadonatori di quanto altrimenti consentito dalla legge. Poiché Trump Victory ha 48 membri, una persona può tagliare un singolo assegno pari ai limiti di contributo combinati di tutte e quattro le dozzine di comitati. Trump Victory poi distribuisce quei soldi agli altri comitati.

Ad esempio, due donatori hanno donato a Trump Victory $ 817.800 nel 2020: dirigente farmaceutico Richard Roberts , e Nicole Luckey, moglie del pioniere della tecnologia miliardario Palmer Luckey, rispettivamente a settembre e ottobre.

L'accordo ha un secondo vantaggio. Mentre un donatore può dare solo $ 10.000 a un partito statale, i comitati statali possono trasferire somme illimitate al partito nazionale, l'RNC. Ciò significa che l'RNC può effettivamente recuperare tutti i contributi di Trump Victory dagli stati, compresi i donatori che hanno già dato all'RNC l'importo massimo.

La strategia risale al 2016, quando l'allora candidata Hillary Clinton è stata la prima ad approfittare della decisione della Corte Suprema del 2014 che ha aperto le porte della raccolta fondi congiunta. Ciò ha aiutato il Comitato Nazionale Democratico a costruire una macchina che ha tirato dentro $ 80 milioni per il DNC, circa tre volte di più della macchina di Trump quell'anno.

Il sistema è stato ampiamente criticato di sostenitori della riforma elettorale per distorcendo il campo di gioco a favore di un gruppo elitario di megadonatori .

'Queste pratiche di raccolta fondi congiunte equivalgono a poco più di un riciclaggio di denaro legalizzato e consentono ai ricchi donatori di eludere i limiti contributivi e di scrivere assegni a sei cifre a beneficio dei candidati presidenziali e dei partiti nazionali', Brendan Fischer, direttore della riforma federale presso la Campagna Legal Center, un gruppo di controllo apartitico, ha dichiarato a The Daily Beast.

'È una cattiva politica, ma è legalmente ammissibile', ha detto Ryan, coautore di una Corte Suprema del 2013 amicus breve sostenendo che la raccolta fondi congiunta darebbe ingiustamente potere ai donatori facoltosi.

Anche in questo caso, di solito è tutto legale. Ma l'anno scorso molti di questi trasferimenti sembrano essere passati inosservati da un certo numero di esperti tesorieri del comitato statale.

La FEC ha precedentemente emesso scopi per analoghe infrazioni. Data la quantità di denaro in gioco, le sanzioni potrebbero essere salate.

'Una violazione 'consapevole e intenzionale' della legge federale sul finanziamento della campagna è punibile con una multa fino al 200 percento di qualsiasi contributo o spesa coinvolti in tale violazione', ha affermato Ryan.

C'è un'altra svolta: i conti bancari. Ad aprile, Axios ha riferito che tali omissioni sono sollevando nuove domande sul fatto che i tesorieri del partito, che devono firmare quei conti, sapessero che i loro comitati avevano aperto un conto al Ponte delle Catene. Questo potrebbe esporli legalmente, ha detto Ryan.

'La legge sulla finanza della campagna sarebbe compromessa se un comitato statale utilizzasse un account e non lo divulgasse, cosa che i tesorieri devono fare sotto pena di spergiuro'. ha detto Ryan. 'Sarebbe ancora più grave se l'RNC stesse aprendo un account e non ne parlasse allo stato'.

La FEC pensa che i problemi possano essere correlati.

Nel 2019, l'agenzia ha schiaffeggiato il Wyoming GOP con una grossa multa per i suoi trasferimenti 2016 non dichiarati. Il rapporto citava accuse di attività bancarie sospette, indicando preoccupazioni sul fatto che i fondi fossero stati trasferiti direttamente da Trump Victory all'RNC, 'rendendo fraudolenti tutti i rapporti FEC relativi a tali trasferimenti'.

Il consigliere generale consigliato una vasta indagine. I commissari nominati dai repubblicani, tuttavia, lo bocciarono.

La ragione delle apparenti scorciatoie è difficile da discernere.

'Non riesco a pensare a molte ragioni per cui avrebbero organizzato questo', ha detto Ryan. “Potrebbero trovarlo più facile o potrebbero cercare di risparmiare sulle commissioni bancarie. Ma potrebbe anche essere un modo per aumentare il raggio dell'RNC. Supponiamo che tu abbia un partito statale che non avrebbe partecipato, ma l'RNC voleva coinvolgere un altro stato in modo da poter raccogliere più denaro. Questo permetterebbe loro di farlo”.

Il caso del Wyoming potrebbe offrire un indizio a sostegno della sua intuizione.

Lunedì, WyoFile segnalato che il tesoriere del Wyoming GOP ha accusato il presidente del partito di stato e l'RNC di aver concluso un accordo alle sue spalle nel 2016, definendolo un 'ovvio' fine corsa 'per aggirare le singole leggi statali'.