Studio: il trasporto nascosto porta a un aumento del 15% dei crimini violenti

Noi-Notizie


Studio: il trasporto nascosto porta a un aumento del 15% dei crimini violenti

Sulla scia della sparatoria mortale alla Marjory Stoneman Douglas High School in Florida, ci sono state un assalto di proposte per affrontare quella che è stata variamente definita come un'epidemia di armi da fuoco o un problema di sparatorie di massa negli Stati Uniti.

Tra i principi centrali delle proposte del presidente Trump per aiutare a risolvere il problema ci sono i concetti di armare di pistole il 20% degli insegnanti di ogni scuola e assegnando loro dei bonus . Il pensiero va che così facendo lo farà consentire agli insegnanti —i “bravi ragazzi”, in questa situazione— abbattere un tiratore attivo , il cattivo.'


Se avessi un insegnante esperto con l'arma da fuoco, potrebbe porre fine all'attacco molto rapidamente. Questo sarebbe ovviamente solo per le persone che erano molto abili nel maneggiare una pistola, e sarebbe, si chiama porto nascosto, dove un insegnante avrebbe una pistola nascosta su di loro. Farebbero un addestramento speciale e sarebbero lì e non avresti più una zona senza armi. Zona senza armi per un maniaco - perché sono tutti codardi - una zona senza armi è 'entriamo e attacchiamo perché i proiettili non ci tornano'.

— Il presidente Donald Trump

È l'ipotetico 'bravo ragazzo con una pistola' che il presidente, il capo della NRA Wayne LaPierre e altri attivisti per i diritti delle armi hanno usato per vendere l'idea che portare un'arma può aiutare a prevenire attacchi futuri .

ma a recente documento di lavoro diffuso dal National Bureau of Economic Research suggerisce che quel pensiero potrebbe essere sbagliato (con un esempio recente e potente di una guardia armata alla Stoneman Douglas High School che ha mostrato di aver fatto niente ).

I ricercatori hanno eseguito diverse regressioni analizzando 14 anni di dati in 11 stati che hanno leggi sul 'diritto di trasporto', vedendo se c'è stato qualche movimento nelle statistiche sulla criminalità dopo l'adozione di queste leggi.


Si scopre che essere in grado di portare una pistola aumenta la criminalità negli stati: entro il decimo anno di queste leggi, i crimini violenti erano aumentati tra il 13 e il 15 percento.

Per una città come New York, dove la criminalità è in declino e 774 spari sono stati segnalati verso la fine dell'anno , ciò significa che ci sarebbero 116 sparatorie in più di quanto altrimenti previsto tra circa un decennio se la città dovesse emanare leggi sul diritto di portare avanti.

Ed è fondamentale notare che questa non è un'informazione nuova di zecca; questo studio, infatti, stava costruendo un precedente relazione nel 2004 che ha evidenziato la correlazione. Gli accademici hanno citato il correlazione tra leggi anticrimine e occultamento ormai da quasi due decenni.

I ricercatori hanno citato il George Zimmerman e Trayvon Martin incidente come caso di studio su come il diritto al trasporto potrebbe portare a un alterco potenzialmente fatale. “Se sei un giovane arrabbiato, con una vena un po' paranoica, e non sei ancora stato condannato per un crimine o giudicato un difetto mentale, è probabile che la capacità di portare una pistola sia più attraente e più probabilmente in uno stato RTC', osservano gli autori. “Il fatto che tali individui, quindi, abbiano maggiori probabilità di essere aggressivi una volta armati e quindi più inclini a stimolare la violenza da parte di altri non dovrebbe sorprendere”.


in an editoriale pubblicato inScientifico americano , l'autore principale ed economista John Donohue della Stanford University Law School sostiene che armare gli insegnanti è in realtà l'esatto contrario di ciò che i politici dovrebbero proporre di indirizzo sparatoria a scuola S. Donohue cita l'esempio di Columbine, dove 13 persone sono morte nonostante una guardia armata e un totale di 141 colpi sparati contro gli uomini armati, nessuno dei quali li ha colpiti. In un Rapporto dell'FBI 2014 , l'agenzia ha indagato su 160 situazioni di tiratori attivi e ha scoperto che solo in cinque di questi incidenti, civili armati sono stati in grado di intervenire, con l'assassino che è morto o si è tolto la vita dopo un grave infortunio. Al contrario, altri 21 interventi non armati hanno portato all'immobilizzazione del tiratore.

Aggiungete a questo il fatto che le persone portare pistole sulla propria persona rende più facile l'obiettivo di rapina che potrebbe portare a 100.000 armi in più - e quindi, crimini e relative violenze - per strada (secondo la stima approssimativa di Donohue), e diventa sempre più chiaro che nascondere e portare ha l'effetto opposto della sua intenzione: rende il mondo più pericoloso , più violento, più mortale.

Gli autori dello studio prevedono che un futuro morboso dovrebbe diventare un movimento nazionale per il carry nascosto: “[A] più cittadini portano armi, più criminali troveranno sempre più vantaggioso portare armi e usarle più rapidamente e più violentemente per contrastare qualsiasi potenziale armata. resistenza.'