Il caos sublime della crisi di mezza età di Jeremy Renner

Intrattenimento


Il caos sublime della crisi di mezza età di Jeremy Renner

All'inizio di questa settimana, Jeremy Renner fan sbalorditi con un tragico annuncio. A causa di circostanze disperate, decise di chiudere il app ufficiale Jeremy Renner dopo che è stato superato da troll ossessionati dalla pornografia che si spacciavano per l'attore di 48 anni. Renner ha fatto il annuncio tramite l'app, in un messaggio digitato con un carattere finto che inizialmente pensavo fosse Papyrus, ma a un esame più attento sembra essere Bradley Hand.

“L'app ha scavalcato lo squalo. Letteralmente', scrive Renner nel post, dimostrando un apparente fraintendimento sia della frase 'ha saltato lo squalo', che implica che l'app fosse popolare all'inizio, sia della parola 'letteralmente'. Spiega che la caduta è stata dovuta a 'individui intelligenti' che lo hanno impersonato sulla piattaforma. 'Quello che doveva essere un luogo in cui i fan potevano connettersi tra loro si è trasformato in un luogo che è tutto ciò che detesto o che non posso e non voglio perdonare', si lamenta Renner.


'Com'è possibile che questo accada una cosa reale a un attore nominato all'Oscar?' potresti chiederti. 'Sei sicuro che il post di Bradley Hand non sia stato scritto anche da uno degli 'individui intelligenti' che impersona Renner?' Più probabilmente, potresti non aver saputo che esisteva una cosa come l'app ufficiale di Jeremy Renner per cominciare. Ma lascia che ti assicuri che tutto questo è molto, molto reale, ed è solo un piccolo capitolo nell'estate della crisi di mezza età di Jeremy Renner.

Gli ultimi mesi sono stati un vortice per Renner. Ad aprile, ha ripreso il suo ruolo di Vendicatore meno interessante della Marvel in Avengers: Endgame , che è diventato il film con il maggior incasso di tutti i tempi. Si potrebbe pensare che, nonostante la tenue malinconia di vivere nell'ombra incombente di Tony Stark per sette anni, si sentirebbe abbastanza bene con se stesso dopo un così profondo successo al botteghino.

Eppure dalFine del gioco, Renner si è tenuto occupato tentando di lanciare una 'carriera musicale fregatura degli Imagine Dragons', come uno L'utente di Twitter lo mette , e ha recitato in non uno, non due, ma tre spot di video musicali per Jeep. La campagna 'Summer of Jeep' mostra Renner che fa la sua migliore imitazione di un crooner country in jeans stonewashed troppo attillati e un assortimento di giacche con colletti aperti.

In un video, ambientato sulla sua canzone 'Sign', Renner balla tra le dune di sabbia e guida una Jeep wrangler blu brillante attraverso il deserto. Le sue altre canzoni si chiamano 'Nomad' e 'Main Attraction' e i video di accompagnamento trasudano un'energia simile, aggressivamente maschile da pneumatici sporchi e whisky. Le canzoni non sono molto belle, ma questo è irrilevante. Con l'uscita di quattro singoli solo quest'estate e la disperazione dei video musicali sponsorizzati, Renner si è unito ai ranghi di innumerevoli altri attori favoriti dalla critica che prendono la sfortunata decisione di interpretare le loro fantasie da rockstar nella mezza età.


'Negli ultimi dieci o due anni', scrive Shawn Cooke per il contorno , 'attori di una certa età, inclusi, ma non solo, Kiefer Sutherland, Kevin Costner, Idris Elba, David Duchovny, Russell Crowe, Johnny Depp e molti altri, hanno percorso un terreno simile. Da lontano, la maggior parte di questi uomini condivide una serie di cose in comune: divorzio, talento musicale poco riconoscibile e la fama di protezione che può fornirti dal fallimento. Renner è, perlomeno, in buona compagnia.

“‘L'app ha scavalcato lo squalo. Letteralmente', scrive Renner nel post, dimostrando un apparente fraintendimento sia della frase 'ha saltato lo squalo' che della parola 'letteralmente'.

Tra le riprese degli spot pubblicitari, quest'estate l'aspirante rocker ha anche trovato il tempo per dedicarsi al suo hobby vendita di attrezzatura da campeggio agli sconosciuti su Internet. Il Jeremy Renner Store su Amazon è un one-stop-shop per tutte le tue esigenze di tiro con l'arco, con prodotti come 'Scout Youth Bow Set' e 'Barnett Carbon Crossbow Arrows'. I clienti possono anche fare scorta di crema solare, flanella e carne secca. In una foto sulla pagina, Renner siede su un fuoco da campo mentre fa il suo miglior lavoro di acciaio blu, probabilmente rilassandosi dopo una lunga giornata di fuoristrada nella sua Jeep Grand Cherokee.

Nessun segno di crisi è più eclatante, tuttavia, della scomparsa dell'app ufficiale di Jeremy Renner. Renner ha presentato la sua app, sviluppata dalla società Escapex, nel 2017 come piattaforma per condividere contenuti esclusivi e interagire direttamente con i fan. Con una funzione che consente ai fan di guadagnare e acquistare stelle per assicurarsi posti nelle migliori classifiche dei fan, l'app è stata anche un modo conveniente per Renner di guadagnare un po' di soldi extra. Nel comunicato stampa per 'Jeremy Renner Official', come è stata chiamata l'app, Renner ha dichiarato: 'Sono sempre alla ricerca di nuovi modi per connettermi direttamente con i miei fan in tutto il mondo nel nostro ambiente condiviso'.

Secondo a Deadspin articolo intitolato 'Ho rotto l'app ufficiale di Jeremy Renner pubblicando la parola 'Porno' su di essa', il comico di Vancouver Stefan Heck rivendica la responsabilità della caduta dell'hub dei fan. In sostanza, Heck ha scoperto che il formato delle notifiche push dell'app fa sembrare che ogni messaggio o risposta ai commenti provenga direttamente dallo stesso Occhio di Falco. Ha appreso per la prima volta di questa funzionalità mal concepita commentando scherzosamente sotto un post sull'app che aveva pianificato di trascorrere il fine settimana 'guardando porno sul mio computer', a cui un utente (non Jeremy Renner) ha risposto: 'Cattivo!! Non è bello.' A causa della suddetta svista, è apparso nella notifica come se Renner stesse disapprovando direttamente l'affinità di Heck per il porno.


Heck ha condiviso gli screenshot divertenti su Twitter e poi si è scollegato per un weekend in campeggio, ignaro del caos che ha inavvertitamente innescato. 'Quando sono tornato nella civiltà una domenica pomeriggio, il panorama calmo e accogliente dell'app ufficiale di Jeremy Renner che avevo imparato ad amare nell'ultima settimana sembrava essere stato irreversibilmente distrutto', scrive Heck nell'articolo di Deadspin. “Dozzine di falsi Renner erano spuntati, seminando il caos e facendo finta di amare il porno. I legittimi fan di Renner erano giustamente confusi e terrorizzati'.

E così è arrivata la fine di un'era. L'app ufficiale di Jeremy Renner non è più disponibile per l'acquisto nell'App Store di Apple, ma almeno ora l'attore ha più tempo per concentrarsi sulla scrittura della prossima grande canzone pop rock sulla trazione integrale.