Il punto cieco razziale di Taylor Swift

Intrattenimento


Il punto cieco razziale di Taylor Swift

Nella sua nuova Rolling Stone storia di copertina, The Weeknd ha lanciato una bomba sulla prima notte in cui ha incontrato la regina del pop in carica Taylor Swift , ovvero la ragazza più bianca alla festa.

Secondo la cantante di 'Can't Feel My Face', Swift ha aperto con un complimento, definendo uno dei suoi primi successi 'The Morning' una delle sue 'canzoni preferite di sempre!' Ma la capacità incredibilmente dolce e sincera di Swift di effettuare una ricerca su Google è stata rapidamente minata dal fatto che ha poi proceduto ad accarezzare i capelli di The Weeknd. Naturalmente, l'artista R&B non era esattamente d'accordo con l'essere stata scambiata per Olivia Benson (il gatto di Taylor Swift, non il detective fittizio di crimini sessuali): 'Penso che ne fosse solo attratta—deve essere un po' fuori di testa pochi drink. E ovviamente non dirò, 'Ehi, puoi smetterla?' Voglio dire, è stato bello!... Ma quando ha iniziato ad accarezzarmi i capelli, è stato allora che ho pensato, 'Ho decisamente bisogno di un drink .'”


Per quanto sia esilarante immaginare Swift perennemente lucido e senza ombelico come un pasticcio ubriaco con un senso di meraviglia infantile / desiderio irrefrenabile di presentarsi a The Weeknd - ci siamo passati tutti - questo incidente fa sicuramente scattare la Taylor Swift campanello d'allarme microaggressione. La stessa Swift ha confermato la storia in una precedente intervista radiofonica, spiegando: 'Mi sono svegliato con un'e-mail da Weeknd, e lui era come se mi avessi detto quanto fossi bella per 15 minuti di fila e hai iniziato ad accarezzarmi i capelli', a cui Il presentatore della BBC Nick Grimshaw ha risposto: 'Sembra proprio la sera. Hai coccolato The Weeknd. Come un animale'.

Prendiamoci un secondo per disfare ciò di cui parliamo quando parliamo di accarezzare The Weeknd 'come un animale'. Dopotutto, toccare in modo non consensuale i capelli delle persone di colore è fondamentalmente un passatempo nazionale bianco, come possedere una Toyota Prius o parlare di musica indie/Whole Foods/Lo spettacolo quotidiano/David Sedaris. Questa mossa da manuale è offensivo su più livelli . Innanzitutto, rafforza le nozioni di differenza ed esotismo; implicando che i capelli di qualcuno sono abbastanza affascinanti da essere esaminati, interrogati o toccati rispecchiano gli standard di bellezza occidentali che rendono qualsiasi fisico non bianco come strano, altro e inferiore. In secondo luogo, entra in tutti i tipi di questioni spinose del consenso e dello spazio personale. Tutti dovrebbero avere il controllo di come il proprio corpo viene toccato, interagito o percepito, e questa regola empirica assume un significato aggiunto quando entra in gioco la razza. È spaventoso pensare che l'incauta inquadratura di Taylor Swift di questa storia come un aneddoto esilarante possa essere letto dai suoi fan bianchi come un pass gratuito per le loro ottuse esplorazioni tattili.

Quando si tratta di questa storia decisamente strana, è chiaro che Tay Tay non pensava di oggettivare, feticizzare o violare in alcun modo lo spazio/i confini personali di The Weeknd. Questo è ovvio a causa della storia di Swift di irriverente ignoranza quando si tratta di qualcosa di lontanamente legato alla razza. L'esempio più evocativo del punto cieco di Taylor era lei Faida tra i VMA con Nicki Minaj, in cui la cantante bianca incarnava da sola il solipsismo femminista bianco in 140 caratteri o meno. Il passo falso su Twitter di Swift, in cui ha ignorato le lamentele di Minaj sul razzismo contro le donne nere nell'industria musicale e invece ha chiamato Nicki per non supportare le donne, non è esattamente volato con i fan di Minaj. Invece di convalidare l'esperienza di un'artista donna nera, Swift ha fatto tutto su di lei.

Non contenta del suo status di ragazza bianca abbastanza problematica, Taylor ha portato il suo imbiancamento al livello successivo con il suo video 'Wildest Dreams', che presentava Swift e un cast tutto bianco che rievoca la fantasia di un film romantico in stile anni '50. In Africa. Perché niente dice 'cancellazione razziale' come Taylor Swift, un abito da ballo, alcune giraffe e assolutamente nessun nero. Quando il contraccolpo post-prima ha iniziato a riversarsi, il regista di video musicali Joseph Kahn licenziato su Twitter : “Gli asiatici non possono essere razzisti. Bianco o nero, non ci interessa, tutti i cani hanno lo stesso sapore per noi”. Aiuto?!


Aggiungendo la beffa al danno (con un lato sano di ignoranza diretta), Taylor ha fatto una spinta recente per ricentrare la sua immagine pubblica intorno il suo gruppo di amiche , che sono quasi esclusivamente—avete indovinato! -bianco. Come nota a margine, sono anche convenzionalmente belli e sottili; la maggior parte dei suoi circoli interni è composta da supermodelle vive e attive. In una chiara risposta alle critiche nei confronti dell'equipaggio bianco di Swift, la cantante spaventosamente efficiente ha immediatamente fatto della ricerca di un amico nero il suo nuovo #squadgoal. durante lei1989tour, Swift ha migliorato la sua abitudine di mostrare le sue bellissime amiche modelle bianche arruolando Serena Williams, Uzo Aduba, Mary J. Blige, Chris Rock, Fetty Wap e altri famosi personaggi di colore con cui Swift ha molto poco in comune per unirsi a lei sul palco. I tentativi di 'diversità', razziali e non, possono essere spiacevolmente trasparenti in una varietà di situazioni, ma pochi sono imbarazzanti come questa Taylor Swift copertina di 'Trap Queen'. Scusa Taylor, ma tutti pensano ancora che la tua squadra sia esclusivamente bianca. Uzo Aduba può sistemare la maggior parte delle cose, ma questa non è una di queste.

Per Chuck Klosterman è estremamente perspicace/vagamente terrificante GQ profilo di Taylor Swift, la superstar odia assolutamente essere descritta come 'calcolatrice'. Tuttavia, apprezza chiaramente la sua capacità di leggere il clima culturale e il suo dono correlato per personalizzare il proprio suono e la propria immagine. Secondo Swift, 'Puoi avere successo accidentalmente per tre o quattro anni. Gli incidenti accadono. Ma le carriere richiedono un duro lavoro'. Sebbene la traiettoria professionale di Swift sia stata nientemeno che leggendaria, le sue palesi tendenze da maniaco del controllo e il suo buon senso di auto-marketing sono in contrasto con il suo punto cieco razziale. Per qualcuno che ha mostrato un tale talento nel manipolare ogni aspetto della sua vita personale e professionale, cosa significa che Swift non sembra riuscire a prendere sul serio queste critiche? Perché un solo membro del team PR di Taylor Swift non può monitorare il suo Twitter per il palese privilegio bianco, o semplicemente insegnare al cantante cosa significa una microaggressione? Almeno per il bene di The Weeknd.