Ted Cruz a Princeton: inquietante, a volte benvoluto ed esattamente lo stesso

Politica


Ted Cruz a Princeton: inquietante, a volte benvoluto ed esattamente lo stesso

Quando Craig Mazin incontrò per la prima volta il suo compagno di stanza matricola, Rafael Edward Cruz, sapeva che il diciassettenne texano non era come gli altri studenti a Princeton, o probabilmente in qualsiasi altro posto.

'Ricordo in modo molto specifico che aveva un libro in spagnolo e il titoloera Karl Marx un satanista?? E ho pensato, chi è questa persona?' Mazin dice diTed cruz. 'Anche nel 1988, era politicamente estremo in un modo che mi ha sorpreso'.


Secondo il resoconto di Mazin e quello di molti membri della classe di Princeton del 1992, il Ted Cruz che arrivò come matricola del college nel 1988 era quasi identico all'uomo che arrivò a Washington come matricola senatore repubblicano nel 2013: intelligente, sicuro di sé, fissato conteoria politica conservatrice, e profondamente polarizzante.

'Era la mia netta impressione che Ted non avesse nulla da imparare da nessun altro', ha detto Erik Leitch, che viveva al Butler College con Cruz. Leitch ha detto che ricorda Cruz come qualcuno che voleva discutere su qualsiasi cosa o niente, solo per l'esercizio della discussione. 'L'unico scopo di Ted che ti parlava era convincerti della giustezza delle sue opinioni.'

Oltre a Mazin e Leitch, diversi compagni di classe che hanno chiesto di non usare i loro nomi hanno descritto il giovane Cruz con parole come 'abrasivo', 'intenso', 'stridente', 'manovella' e 'arrogante'. Quattro hanno offerto indipendentemente la parola 'raccapricciante', con alcuni che indicavano l'abitudine di Cruz di indossare un accappatoio cachemire e camminare verso l'estremità opposta del corridoio del loro dormitorio dove vivevano le studentesse.

'Finirei per rispondere alle lamentele [delle ragazze]: 'Potresti per favore tenere la tua coinquilina fuori dal nostro corridoio?'' Dice Mazin.


Cruz ha anche fatto arrabbiare un certo numero di studenti del suo primo anno quando si è unito a una normale partita di poker e ha rapidamente accumulato $ 1.800 di debiti con altri studenti per le sue perdite. La portavoce di Cruz, Catherine Frazier, ha detto che Cruz riconosce di giocare ai giochi di poker, che ora considera 'folli'.

'È andato da sua zia, che lavorava in una banca a Dallas, e ha preso in prestito $ 1.800 da lei, che ha pagato in contanti e ha prontamente abbandonato il gioco', ha detto Frazier a The Daily Beast, spiegando che Cruz ha svolto due lavori e ha effettuato pagamenti mensili a sua zia per i prossimi due anni per ripagare il debito.

Anche se Cruz potrebbe essere stato antipatico, e così intensamente, da molti dei suoi compagni di classe, ha trovato un amico intimo e di lunga data in uno studente socievole e popolare della Giamaica di nome David Panton, che è diventato il compagno di squadra di Cruz nella famosa squadra di dibattito di Princeton, come così come il suo compagno di stanza per il resto del loro tempo a Princeton e quando entrambi hanno frequentato la Harvard Law School.

“A differenza di quello che potrebbero dire gli altri, considero Ted molto gentile. È una persona molto, molto gentile', ha detto Panton a The Daily Beast. “Mi ha preso sotto la sua ala protettrice ed è stato un mentore per me. È stato molto gentile con me. Oggi sono una persona molto più intelligente e migliore grazie a Ted Cruz».


Cruz e Panton hanno discusso insieme per quattro anni a Princeton e sono arrivati ​​a dominare il circuito dei dibattiti parlamentari collegiali, vincendo i campionati nordamericani nel 1992 ed essendo stati nominati i due migliori oratori collegiali del paese (Cruz era il numero 1). Il mondo del dibattito competitivo ha anche dato a Cruz un diverso circolo sociale, con altri oratori che si riunivano nella sua stanza per uscire e giocare a Super Mario Bros. I fine settimana di dibattito includevano feste del venerdì sera a cui Cruz partecipava spesso, dove era ricordato come 'una specie di stallone'. ' con le ragazze nel circuito del dibattito. Gli oratori di Princeton hanno anche affermato che ha trascorso più tempo a fare da mentore a loro per migliorare le loro abilità, anche se hanno gareggiato l'uno contro l'altro.

Michael Lubetsky, che era nella classe dietro Cruz e ha discusso con lui per tre anni, ha detto che considerava Cruz un ottimo amico mentre era al college. Lubetsky ha spiegato che gli studenti che hanno trovato Cruz combattivo potrebbero aver semplicemente visto ciò che ha reso Cruz così tanto successo come oratore.

'Il dibattito è un'argomentazione competitiva, quindi gli oratori tendono ad essere competitivi e polemici', ha detto Lubetsky. “Ted era il miglior oratore negli Stati Uniti, anche se non era il tipo di persona che si avvicina alle persone e inizia a litigare con loro.'

Cruz ha corso per il presidente del governo studentesco senza successo più di una volta, ma è salito a capo della parte conservatrice della Whig-Cliosophic Society del college, un club politico di alto livello che è stato co-fondato da James Madison (classe 1771). Ad altri studenti, Cruz sembrava singolarmente interessato alla vita ideologica, e Whig-Clio si dimostrò lo sbocco naturale per essa. Altri membri di Whig-Clio hanno incluso Aaron Burr, Woodrow Wilson, Samuel Alito e Mitch Daniels.


Da Princeton, Cruz si unì all'élite intellettuale e ideologica: la Harvard Law School, dove terminò la magna cum laude; un tirocinio per il giudice capo William Rehnquist; un periodo nella campagna Bush-Cheney 2000 lavorando per Josh Bolten (classe '76); e due lavori nell'amministrazione Bush prima di essere nominato procuratore generale del Texas nel 2003 e successivamente di lanciare la sua campagna per il Senato.

Durante quegli anni, Cruz e Panton sono rimasti amici, e Panton parla ancora bene di lui, dicendo con elogi che l'unica parola che descrive Cruz meglio è 'coerente'.

'Non è uno che si muove nel vento', dice Panton. “Il Ted Cruz che ho conosciuto a 17 anni è esattamente lo stesso del Ted Cruz che ho conosciuto a 42 anni. Era molto conservatore allora, e un conservatore schietto. Rimane fortemente conservatore oggi.'

Tale coerenza si rivela nella tesi di laurea di Cruz, che ha completato sotto la guida di Robert George, un professore di giurisprudenza che Il New York Times chiamato 'il cervello regnante della destra cristiana'.

La tesi di Cruz, 'Tagliare le ali degli angeli', citava James Madison nei Federalist Papers dicendo in parte che 'Se gli uomini fossero angeli, nessun governo sarebbe necessario'. Cruz si è concentrato sulla storia e la teoria dietro il nono e il decimo emendamento in una difesa costituzionale che si legge come un discorso che potrebbe tenere in qualsiasi evento del Tea Party nel paese.

La qualità della capsula del tempo della politica di Cruz non si perde in nessuno che lo conoscesse a Princeton, nessuno dei quali potrebbe indicare una posizione politica che ha ricoperto 25 anni fa e che non sembra mantenere ancora oggi. Per alcuni, ciò equivale a un sistema di credenze lodevolmente coerente. Per altri, rivela un uomo dal pensiero calcificato, pericolosamente insensibile ai fatti, alla realtà e a un mondo che cambia.

'Più di chiunque altro conoscessi, Ted sembrava essere arrivato al college con una visione del mondo completamente formata', ha detto il collega del Butler College Erik Leitch. 'E quello che mi colpisce ora, guardandolo da adulto e ascoltando le cose che sta dicendo, sembra come se nulla fosse cambiato. Quattro anni di istruzione alla Ivy League, legge di Harvard e anni di esperienza di vita non hanno cambiato nulla».

Mentre gli amici di Cruz della squadra di dibattito prevedevano una carriera di successo in politica per Cruz, molti degli ex allievi di Princeton si sono offerti di essere profondamente turbati dalla possibilità che Cruz si candidasse alla presidenza, un'idea che uno, che non voleva essere citato parlando contro un ex compagno di classe che ora è senatore, ha definito l'idea 'orribile'.

Craig Mazin ha detto di sapere che alcune persone potrebbero aver paura di parlare alla stampa di un senatore, ma ha aggiunto di Cruz: 'Dovremmo aver paura che qualcuno del genere abbia il potere'.

E l'idea che il suo compagno di stanza matricola potrebbe un giorno essere il leader del mondo libero? “Preferirei che qualcun altro fosse il presidente degli Stati Uniti. Chiunque', ha detto Mazin. 'Preferirei scegliere qualcuno dall'elenco telefonico.'