Questo 4 luglio ha avuto tutto: carri armati, Trump e scandalo

Politica


Questo 4 luglio ha avuto tutto: carri armati, Trump e scandalo

Dopo due anni di tentativi, il presidente Donald Trump ha finalmente ottenuto lo sfarzo militare che desiderava così disperatamente.

La celebrazione annuale del 4 luglio a Washington, DC, una parata, un concerto e fuochi d'artificio, comprendeva carri armati, aerei da combattimento e lo stesso Trump. Si chiamava 'Un saluto all'America', ma sembrava più un saluto a Trump, che ha fatto un raro discorso per un presidente nel Giorno dell'Indipendenza dal Lincoln Memorial.


Una folla bagnata di pioggia intorno al Lincoln Memorial ha cantato 'USA USA!' e l'Air Force One sorvolava Washington mentre Trump saliva a grandi passi sul podio. Mentre l'acqua scorreva lungo la parte anteriore del vetro antiproiettile che avvolgeva il podio, ha aperto le sue osservazioni con 'Ciao, America, ciao'.

'Oggi ci riuniamo come un'unica nazione', ha detto alla folla, che era divisa da un recinto che teneva separati gli ospiti VIP dagli spettatori ordinari.

Trump si è attenuto alla sceneggiatura, pronunciando il suo discorso con la sua tipica cadenza pomposa del gobbo, portando gli ascoltatori attraverso i punti più alti della storia e della grandezza americana e riconoscendo ospiti speciali come il direttore del volo Apollo 11 Gene Kranz e l'eroe dei diritti civili Clarence Henderson.

'Torneremo sulla Luna molto presto, e un giorno, presto, pianteremo la bandiera americana su Marte', ha promesso Trump a Kranz.


Carlos Barria / Reuters

Il discorso includeva anche un lungo tributo alle Forze Armate e sorvoli cronometrati di vari velivoli.

A un certo punto, Trump, che ha ricevuto cinque rinvii dal Vietnam, ha incoraggiato i giovani che stavano ascoltando ad arruolarsi nell'esercito “e fare una grande dichiarazione nella vita. E dovresti farlo.”

Folle considerevoli si sono presentate giovedì mattina per la parata annuale su Constitution Ave. I sostenitori di Trump costituivano una gran parte della folla, con cappelli MAGA, magliette pro-Trump e bandiere della campagna Trump in bella vista. Sul percorso della parata, una persona ha sollevato un grande cartello che diceva 'GRAZIE PRESIDENTE TRUMP'. I venditori hanno venduto una vasta gamma di prodotti pro-Trump, dalle camicie Trump 2020 ai bottoni che dichiarano che 'Hillary Clinton fa schifo'.

Le recinzioni che circondano il Lincoln Memorial e attraverso la Reflecting Pool hanno tenuto lontani i non possessori di biglietto dal memoriale. I tanto discussi carri armati erano anche dietro le recinzioni, il che significa che la stragrande maggioranza dei partecipanti non poteva vederli.


Con il discorso di Trump a circa due ore dalla fine, ha iniziato a piovere a dirotto. Decine di partecipanti pro-Trump si sono messi in fila nel vano tentativo di entrare nell'area ristretta e recintata più vicina al palco, mentre altri si sono messi al riparo, abbandonando temporaneamente il Mall.

Gli spettatori hanno resistito alla pioggia a metà pomeriggio.

Voglia d'estate

Al Trump International Hotel appena in fondo alla Pennsylvania Ave. dalla Casa Bianca, numerosi sostenitori e celebranti di Trump hanno popolato la hall, ordinando bevande e minuscoli hamburger con piccole bandiere americane che spuntavano da loro, riempiendo più soldi nelle casse della famiglia Trump. Il ristorante della hall e l'area del bar, per anni una destinazione top e un punto di ritrovo per i luminari di Trumpworld e le figure dell'amministrazione, era piena di fan entusiasti di Trump, tra cui un uomo che indossava un abito con bandiera americana pieno di un mantello TRUMP. I clienti abituali dell'hotel si sono mescolati nella hall giovedì pomeriggio, con Eric Bolling, un caro amico di Trump e un conduttore di BlazeTV, che ha aperto un negozio per trasmettere il suo spettacolo del 4 luglio vicino al bar.


I fan di QAnon si sono presentati anche all'hotel sfoggiando magliette di John F. Kennedy Jr., che credono abbia simulato la sua morte 20 anni fa e che riemergerà oggi come parte di una cospirazione di ampio respiro per perseguire i Democratici per i bambini. schiavitù sessuale.

Una donna ha detto che pensava ci fosse una possibilità che Kennedy annunciasse la sua presenza al raduno. 'Sarebbe meraviglioso se lo facesse', ha detto la donna, che ha rifiutato di dare il suo nome.

Vincent Fusca, un sostenitore di Trump che i sostenitori di QAnon credono sia JFK Jr. sotto mentite spoglie, ha detto a The Daily Beast che sarà presente al raduno di oggi.

La giornata ha anche attirato i detrattori di Trump. David Beigel, residente nel Maryland, ha protestato portando tre piccoli palloncini 'Baby Trump' all'hotel Trump e posando per le foto con altri critici di Trump. Beigel ha detto che ha deciso di venire alla parata quando ha sentito che Trump lo stava trasformando in un 'festival di Trump'.

'Ho solo pensato che ne avevo bisogno', ha detto Beigel, mentre si trovava in una temperatura di 90 gradi. «L'unica cosa buona di questo hotel è l'ombra.»

Ma il clima subtropicale di D.C. non è stato l'unico fattore di complicazione.

Ci sono state diverse proteste anti-Trump durante il giorno, inclusa una di Code Pink che presentava il famoso palloncino Baby Trump (sebbene non potesse essere riempito con elio a causa delle restrizioni della Federal Aviation Administration) e contro-proteste da parte di collettivi pro-Trump che cercavano di sostenere il presidente. Il Parks Service ha concesso i permessi per un incendio di bandiera da parte della Casa Bianca e una manifestazione per Michael Flynn, l'ex consigliere per la sicurezza nazionale del presidente che si è dichiarato colpevole di aver mentito all'FBI durante l'indagine Mueller (e attende la sentenza).

Mentre Trump ha addestrato i suoi carri armati dalla Georgia, non sono stati in grado di rotolare per le strade di D.C. a causa delle preoccupazioni che il loro peso avrebbe devastato le strade della città. E, secondo Mother Jones , il Pentagono ha inviato una guida scritta alle truppe coinvolte nello spettacolo di Trump per dire cose come: 'Sono orgoglioso del mio lavoro e del mio veicolo/carro armato. Sono lieto di condividere la mia esperienza con il popolo americano”, se richiesto nel corso dell'evento.

Il vero 'Saluto all'America' ​​potrebbe probabilmente finire oggetto di un'inchiesta del Congresso, non solo per il costo ancora non divulgato dell'intero evento, che includeva i sorvoli degli aerei militari e i preziosi carri armati del presidente, ma anche per la decisione della Casa Bianca creare una sezione VIP per sostenitori e donatori di alto profilo al Lincoln Memorial. Biglietti VIP sono stati forniti al Comitato nazionale repubblicano, ma non al Comitato nazionale democratico, che sono stati poi offerti ai donatori del GOP di alto livello. La campagna di rielezione di Trump ha anche ottenuto alcuni biglietti da distribuire come meglio credevano.

“Questo è ciò che fanno gli autoritari: @realDonaldTrump sta sottraendo $ 2,5 milioni al nostro National Park Service per glorificarsi con uno spettacolo di carri armati militari che attraversano Washington. E i migliori donatori del GOP stanno ottenendo posti VIP, il tutto a spese dei contribuenti ' twittato Il senatore Bernie Sanders (I-Vt.), attualmente in lizza per essere il candidato democratico del 2020 per sostituire Trump.

Il 'Salute to America' ​​non è un evento ufficiale della campagna Trump, ma non è nemmeno un progetto del National Park Service, che generalmente gestisce i festeggiamenti del 4 luglio nel centro commerciale. Piuttosto, secondo il Dipartimento degli Interni, l'evento è stato 'ospitato dal presidente degli Stati Uniti'. Ciò lo ha messo alla pari con altri eventi cerimoniali della Casa Bianca come la sua festa di Natale annuale e il rotolo di uova di Pasqua, eventi in cui la Casa Bianca in genere ritaglia la partecipazione di importanti sostenitori e donatori politici.

Il Washington Post ha riferito che 2,5 milioni di dollari sono stati prelevati dal fondo per la ricreazione e le tasse d'ingresso dei parchi nazionali per pagare la festa di Trump, ma a questo punto non è chiaro quanto alto possa essere il costo.

La ricerca di Trump per una parata militare è iniziata in Francia. Fresco da partecipando ai festeggiamenti del giorno della presa della Bastiglia a Parigi nel 2017 con il presidente francese Emmanuel Macron, Trump si è rannicchiato con alcuni aiutanti nella sala da pranzo privata della Casa Bianca e ha osservato come l'America non potesse lasciare che un altro paese metta in secondo piano gli Stati Uniti, secondo una persona che ha sentito Trump fare questi commenti. Trump ha quindi proceduto a lanciarsi in un lungo riff su come la parata francese avesse folle di soldati in marcia, grandi carri armati e uno spettacolare spettacolo di fuochi d'artificio.

Mentre il presidente andava avanti, avanti e avanti su quanto fosse magnifica l'intera celebrazione, è giunto alla ferma conclusione che l'America potrebbe e dovrebbe farlo in modo più grande e migliore, ha raccontato la fonte.

L'anno scorso, il Dipartimento della Difesa ha annunciato che una parata militare richiesta dal presidente, originariamente prevista in concomitanza con il Veterans Day, sarebbe stata rinviata. Internamente, c'era un forte disaccordo tra gli alti funzionari dell'amministrazione sul fatto che la parata avrebbe dovuto essere pianificata in primo luogo. L'allora segretario alla Difesa James Mattis si è opposto con veemenza, ha detto una fonte vicina a Mattis.

Non essendo riuscito a fare del Veterans Day tutto intorno a lui, il presidente ha optato per il Giorno dell'Indipendenza.

Anche il tanto acclamato spettacolo di fuochi d'artificio aveva una sfumatura di politica.

Due società, Phantom Fireworks e Fireworks di Grucci, hanno donato circa $ 750.000 in fuochi d'artificio per la cerimonia, promettendo il più grande spettacolo pirotecnico del 4 luglio. La donazione ha fatto guadagnare agli amministratori delegati delle società ringraziamenti personali sull'account Twitter personale del presidente martedì.

Dietro le quinte, entrambi gli uomini stanno anche premendo affinché l'amministrazione Trump abbandoni i dazi sulle importazioni dalla Cina che, secondo loro, darebbero un duro colpo all'industria statunitense dei fuochi d'artificio. Le tariffe facevano parte di un pacchetto da 300 miliardi di dollari di tali misure che il presidente ha anticipato la scorsa settimana, garantendo ai produttori di fuochi d'artificio, così come a decine di altre industrie, una sospensione temporanea.

Il rappresentante commerciale degli Stati Uniti ha inizialmente annunciato le tariffe dopo l'inizio delle discussioni sulla donazione di fuochi d'artificio e tutte le parti coinvolte affermano che non esiste alcun collegamento tra la donazione e la campagna di lobby del settore. La lobby dei fuochi d'artificio ha comunque espresso una certa preoccupazione per il fatto che la comparsa di tale connessione, e le notizie dei media su di essa, abbiano creato l'impressione di una sorta di tentativo di quid pro quo.

'Sono un po' preoccupato che l'ottica possa non giocare molto positivamente per l'industria dei fuochi d'artificio', ha detto mercoledì in un'intervista Julie Heckman, direttore esecutivo dell'American Pyrotechnics Association. 'La donazione era genuina', non motivata da considerazioni politiche, ha affermato Heckman.

'Siamo tutti a favore di più fuochi d'artificio, più grandi sono, meglio è e vogliamo supportare il presidente con la celebrazione del D.C.', ha aggiunto Heckman. “Certamente non vorremmo nessuna ottica negativa. Credo che la testimonianza e i commenti formali dell'APA [all'USTR] ci concederanno un'esclusione basata sui meriti'.

Quelle donazioni di fuochi d'artificio hanno comunque dato impulso a una cerimonia che ha visto in primo piano lo stesso Trump proprio mentre la sua campagna per la rielezione del 2020 prendeva il via. E non si trattava solo di avvantaggiarlo politicamente; Anche l'hotel di Trump a Washington ha capitalizzato sul boom del turismo che circonda i festeggiamenti del Giorno dell'Indipendenza.

A partire da mercoledì mattina, il Trump International Hotel, a pochi isolati dalla Casa Bianca, era offrendo stanze per un soggiorno minimo di tre notti a partire da mercoledì per $ 1.151 o più a notte.

Ospiti dell'hotel potrebbe anche godere uno speciale 'trattamento di massaggio rosso, bianco e beatitudine' presso la 'Spa by Ivanka Trump' in loco. Cinquanta minuti ti faranno guadagnare $ 165.

Tuttavia, il raduno di Trump non ha completamente distrutto le tradizioni nella capitale della nazione.

All'estremità opposta del Mall, la tradizionale celebrazione apartitica - 'A Capitol Fourth', trasmessa su PBS - ha avuto luogo dopo lo spettacolo di Trump. I promotori di 'A Capitol Fourth' fanno di tutto per notare che il loro evento non ha nulla a che fare con la festa piena di carri armati di Trump. Un tweet appuntato nella parte superiore dell'account Twitter ufficiale per l'evento recitava che la celebrazione ospitata da John Stamos 'rimane non affiliata con nessun altro evento del 4 luglio in tutto il paese e in altre località a Washington, DC.'

Segnalazione aggiuntiva di Jackie Kucinich.