Trevor Noah sa perché Trump e Fox News odiano così tanto Chicago

Intrattenimento


Trevor Noah sa perché Trump e Fox News odiano così tanto Chicago

Trevor Noah ha dato il viaLo spettacolo quotidianoLa settimana di episodi di Chicago di lunedì sera, esaminando attentamente la reputazione della città come una delle più violente del paese, una reputazione che è stata cementata dal presidente Donald Trump e dai suoi amici di Fox News.

Dopo una parodia aperta a freddo diGiorno libero di Ferris Buellerche aveva l'ospite che cantava 'Danke Schoen' in cima a un carro da parata, Noah è salito sul palco dell'Athenaeum Theatre e ha pronunciato un monologo di apertura che assomigliava al suo ultimo speciale in piedi più del suo tipicoSpettacolo quotidianopezzi da scrivania.


In pochi minuti, Noah ha riconosciuto una 'sfortunata' verità che Chicago è 'famosa per la sua violenza', uno stereotipo che è persino entrato in un cartone animato che ha visto da bambino in Sud Africa chiamatoSharky e Georgesui pesci che combattono il crimine in 'Seacago'.

Noah ha spiegato che ha deciso di prendereLo spettacolo quotidianoa Chicago perché lo vede come un 'microcosmo per tutti i problemi che il resto del paese deve affrontare'. Se credeva solo a ciò che sentiva in TV, diceva che 'non avrebbe mai voluto venire a Chicago'.

'Secondo il presidente, Chicago è fondamentalmente la Siria, ma con una pizza diversa', ha continuato Noah, riproducendo un montaggio di Trump che imbratta la città. Dal momento che altre città in America hanno più violenza pro capite di Chicago, ha chiesto: 'Perché la destra dovrebbe essere così ossessionata da Chicago?'

Con ciò, Noah ha tagliato una serie di clip di Sean Hannity di Fox News, Brian Kilmeade e Il candidato sindaco di New York Bo Dietl incolpare il presidente Barack Obama per non essere riuscito a frenare la violenza nella sua 'città natale'.


'Oh, ora ho capito', disse Noah. “Quando ci sono sparatorie, Obama è di Chicago. Tutte le altre volte è del Kenya. Adesso ha senso'.

'A queste persone non interessano i tassi di omicidi di Chicago', ha continuato. “Si preoccupano di come possono usare Chicago per ottenere punti politici. In definitiva, non importa se Chicago è classificata n. 1 negli omicidi o n. 9 negli omicidi. L'importante è fermare gli omicidi».

Quindi, invece di lamentarsi del problema,Lo spettacolo quotidianoinviato il corrispondente Roy Wood Jr. a seguire Il programma di cessate il fuoco di Cure Violence per vedere come stanno effettivamente facendo la differenza.