Estratto di Wingnuts: 'Obama come Hitler'

Blog


Estratto di Wingnuts: 'Obama come Hitler'

Il primo confronto noto tra Obama e Hitler si è verificato nel febbraio 2008, quando il conduttore radiofonico di Fox News Tom Sullivan ha offerto un confronto fianco a fianco del discorso di Obama durante la cena Jefferson-Jackson dell'Iowa e un discorso di Hitler. Dopo il discorso di Obama in Germania fuori dalla Porta di Brandeburgo, l'editorialista conservatore Charles Krauthammer ha affermato seccamente lo stesso punto: 'Stare di fronte a 200.000 tedeschi a un raduno che stanno cantando il tuo nome - Cattive vibrazioni a volte, storicamente'. 'Settantacinquemila persone in un palazzetto dello sport all'aperto, beh, è ​​qualcosa che il Führer avrebbe fatto', ha concordato l'economista conservatore (e talvolta attore-'...Bueller? Bueller?”) Ben Stein dopo il discorso di accettazione della nomina di Obama di agosto al Mile High Stadium di Denver. Ann Coulter ha cercato un'altra forma di confronto letterario, lanciando “B. Il ricordo di HusseinSogni di mio padrecome 'un negozio da dieci centesimi'la mia lotta. '

'Quando hai a che fare con un tipo come Obama e il Partito Democratico, che imporranno politiche di socialismo di tipo nazista a questo paese', afferma Limbaugh, 'devi dirlo'.


Ben presto il confronto iniziò a prendere piede alla base. Un cartello stilato da un volontario in uno degli uffici sul campo della campagna di McCain in Florida ha paragonato 'Barack Hussein Obama' a una litania di dittatori da Hitler a Stalin, da Mussolini a Castro. 'Chi altri ha chiesto un cambiamento in questo modo?' chiese il segno. “Ognuno ha fatto appello ai movimenti giovanili. E vuoi Obama come presidente? Sei pazzo!'

Il progettista dell'insegna, un americano autodefinitosi di “dodicesima generazione” di nome Robert E.J. Driscoll è stato licenziato dal volontariato per la campagna, ma ha rifiutato di scusarsi. Ha detto di essere stato offeso dal modo in cui gli attivisti di sinistra hanno paragonato Bush a Hitler senza le critiche dei media mainstream. In ogni caso, ha detto al Sun-Sentinel, 'Clinicamente e moralmente non c'è niente di sbagliato nel poster... Se confronto l'abilità di orazione del senatore Obama con quella di Adolf Hitler (entrambi abbastanza bravi nel comunicare), significa che sto suggerendo che Obama sarà un assassino di massa? Ovviamente no.'

Lo sfogo post-elettorale del deputato Paul Broun che paragona Obama a Hitler ha offerto una qualifica simile: “Non lo sto paragonando ad Adolf Hitler. Quello che sto dicendo è che c'è il potenziale per percorrere quella strada'. 7

La delicata politica di questa differenziazione è stata spiegata in modo più dettagliato dal maestro dell'attacco politico come intrattenimento, Rush Limbaugh: “Quando hai a che fare con un tipo come Obama e il Partito Democratico, che imporranno stile nazista politiche del socialismo su questo paese, devi dirlo. E nello stesso momento in cui lo dici, devi uscire e sottolineare che non stiamo parlando del genocidio, che è alla fine di Hitler'.


Destra. Quindi l'argomento Wingnut è che non stanno paragonando Obama a Hitler il dittatore genocida, ma stanno paragonando Obama a Hitler il leader politico: quei sei milioni di ebrei assassinati nell'Olocausto sono solo un dettaglio su cui la gente continua a fissarsi.

Nell'aprile '09, mentre i funzionari del Partito Repubblicano cercavano di riorganizzarsi, il presidente del partito del Michigan Saul Anuzis - un aspirante ambizioso, anche se senza successo, alla carica di presidente nazionale dell'RNC - ha fatto avanzare la palla consigliando al GOP di caratterizzare le politiche di Obama come 'fascismo economico'. 'Abbiamo abusato così tanto della parola' socialismo 'che non ha più la connotazione negativa che aveva 20 anni fa, o anche 10 anni fa', ha ragionato Anuzis. 'Fascismo: tutti pensano ancora che sia una brutta cosa.'

Più tardi quel mese, Glenn Beck raccolse cortesemente il punto di discussione: 'Ci stanno marciando verso un fascismo non violento. O per dirla in un altro modo, ci stanno marciando verso1984. Grande Fratello. Piaccia o no, il fascismo è in aumento”. 10 I produttori della Fox hanno collaborato al commento con un minuto di b-roll nazista.

Il messaggio è stato ricevuto forte e chiaro. A giugno, il presidente delle donne repubblicane della contea di Anne Arundel, nel Maryland, ha inviato questa e-mail completa delle necessarie lettere maiuscole paranoiche: “A mio avviso, Obama e Hitler hanno molto in comune. Obama e Hitler usano il metodo della 'guerra lampo' per sopraffare i loro nemici. BOMBARDAMENTO VELOCE SU TAPPETO intento alla distruzione. Il bombardamento lampo di Hitler distrusse molte città europee in modo rapido ed efficace. Obama sta sistematicamente distruggendo l'economia americana e con essa l'AMERICA”. undici


I cartelli prefabbricati Obama-as-Hitler hanno cominciato a comparire nei municipi sanitari di agosto, con il presidente con i baffi stretti, con lo slogan: 'Sono cambiato'. Erano il prodotto del culto della teoria della cospirazione di Lyndon LaRouche. È stato un aiutante di LaRouche di nome Anton Chaitkin a irrigidire l'attacco Obama-come-Hitler in risposta a quello che ha definito 'un movimento di propaganda per l'eutanasia'. Presto furono prodotti opuscoli: 'Agisci ora per fermare il piano sanitario nazista di Obama!'

In Massachusetts, il municipio del membro del Congresso Barney Frank è stato interrotto da un giovane LaRouche-ite dagli occhi vitrei che ha chiesto: 'Perché stai sostenendo questa politica nazista, come ha fatto Obama?'

In Nevada, in un municipio di Las Vegas, un americano israeliano stava difendendo l'assistenza sanitaria nazionale israeliana davanti ai giornalisti quando una donna di nome Pamela Pigler ha gridato: 'Heil Hitler!' e poi procedeva a emettere suoni lamentosi, beffandolo, quando si offendeva. Pigler in seguito ha spiegato: 'Sono un conservatore e credo solo nei valori biblici'. Non è chiaro come gridare 'Heil Hitler' sia coerente con i valori biblici.

In Iowa, un veterano della seconda guerra mondiale di nome Tom Eisenhower (presumibilmente senza alcun legame con il defunto presidente) proclamò alla folla al municipio del senatore Chuck Grassley: 'Il presidente degli Stati Uniti, ecco di chi dovresti preoccuparti. Perché si sta comportando come un piccolo Hitler. ... Porterei una pistola a Washington se un numero sufficiente di voi volesse venire con me.' 13


Entro il 9/12 marzo su Washington, dozzine di insegne fatte in casa Obama-come-Hitler erano una parte importante dello scenario. Ho visto i ritratti fianco a fianco del presidente accanto a Hitler e Lenin, con l'etichetta: 'In tempi difficili i paurosi e gli ingenui sono sempre attratti dai radicali carismatici. Non permetteremo mai che questo cambiamento avvenga'. C'erano immagini iconiche dell'era nazista con il presidente Obama incollato come 'il nuovo volto del nazionalsocialismo'.

I semi dell'associazione erano sbocciati in una piena accettazione da parte di alcune persone su Main Street. Una coppia dell'Ohio non capiva perché gli fosse stato negato il permesso di guidare un carro durante l'annuale Fredricktown Tomato Show Parade che mostrava il presidente Obama con una fascia al braccio con la svastica accanto a una bandiera nazista. Richard e Jacqueline Ruhl hanno affermato di aver trovato 'forti paralleli tra ciò che sta facendo il presidente Obama e Adolf Hitler' e hanno proposto il carro come un modo per far 'svegliare' i loro vicini.

'Erano le svastiche che sembravano spegnere la maggior parte delle persone', riflette Jackie. “Non siamo estremisti e non abbiamo mai fatto nulla di simile prima. … Ci ha negato il nostro diritto al Primo Emendamento. È un estremista', ha detto Jackie, riferendosi al presidente Obama. 'Se qualcuno pensa che mi piaccia tirare una svastica in giro, sono pazzi', ha detto Richard. 'Lo odiavo tanto quanto chiunque altro.'

Con il crescente uso del confronto Obama-come-Hitler, anche alcuni leader del GOP hanno iniziato a indulgere.

L'ex funzionario dell'amministrazione Bush Ellen Sauerbrey, che ha servito come assistente segretario di Stato ed è stato due volte nominato governatore del GOP nel Maryland, secondo quanto riferito ha detto a un pubblico di settembre a cena Lincoln/Reagan che il presidente era circondato da 'un seguito simile a una setta che tendeva a quelli di dittatori del passato come Juan Perón e persino Adolf Hitler”. 16 Quando in seguito le è stato chiesto di chiarire i suoi commenti dal County Times, Sauerbrey ha negato di aver lanciato la bomba H, ma ha riconosciuto: 'Penso che abbiamo un governo che segue politiche socialiste e fasciste'.

Il membro del Congresso della Georgia John Linder, del potente House Ways and Means Committee, decise di fare i suoi confronti con Hitler in forma editoriale, scrivendo una condanna del progressismo per Politico che legava insieme Robespierre, Woodrow Wilson, Hitler, Mussolini e Obama: “Tutti credeva nel salario minimo, nel controllo statale della proprietà privata per il bene pubblico, nella sindacalizzazione e nell'ambientalismo. E credevano nell'eugenetica per purificare il pool genetico'.

Tutti questi paragoni nazisti mi hanno fatto chiedere cosa pensassero i nazisti reali dell'hype: deve essere agrodolce per loro avere il primo presidente afroamericano chiamato Hitler, un curioso mix di orgoglio e pregiudizio. Ho cercato il numero di telefono del capitolo nazista del nord-est (a quanto pare, sono pignoli sul fatto di essere chiamati Partito nazionalsocialista americano) e ho chiamato in linea qualcuno che si faceva chiamare caporale delle SS Schneider.

'Le persone che si riferiscono a lui come un nazista sanno molto poco o nulla dell'autentico nazismo', ha detto Schneider. “Riderei se non fosse così ridicolo. L'ultima cosa al mondo che chiamerei presidente Obama - e esito a chiamarlo presidente - è un nazista. Sicuramente non lo definirei un nazista. Mi sembra che se avesse avuto successo in quello che stava facendo, sarebbe stato più comunista che nazista. Un nazista è completamente all'estremo opposto dello spettro per quanto riguarda lui... e il suo non è un piano sanitario nazista, non con uno sforzo d'immaginazione'. Quindi abbiamo chiarito in modo inquietante ...

Forse la migliore risposta a tutta questa distorsione della storia Wingnut è venuta da un uomo di 70 anni, un musicista di formazione classica di nome Henry Gasparian. La sua famiglia aveva vissuto veri nazisti, non metaforici, in Armenia durante la seconda guerra mondiale.

Avevano ucciso i suoi zii e mandato un cugino a morire in un campo di concentramento. Quando ha visto i poster di Obama come Hitler durante una protesta sul marciapiede vicino a casa sua a Seattle, la sua reazione è stata 'personale ed emotiva'. Un'accesa conversazione si trasformò in uno scontro a fuoco, e i poliziotti arrivarono e portarono via Gasparian. Suo figlio, che lo ha fatto uscire di prigione otto ore dopo, è rimasto scioccato, dicendo che suo padre non aveva mai ricevuto più di una multa per eccesso di velocità. Ma Henry era impenitente. “Ho visto i soldati di Hitler. Ho visto svastiche ogni giorno', ha detto. “Definire Obama stupido, persino criminale, OK, questa è politica. Ma Hitler? Fa male a chiunque, non importa chi sia il presidente'.

7 http://www.breitbart.com/article.php?id=D94CDDM80&show_article=1

10 http://thinkprogress.org/2009/04/01/beck-march-to-Fascism/

undici http://thinkprogress.org/2009/06/23/md-gop-obama-hitler/

13 http://www.washingtonmonthly.com/archives/individual/2009_12/021407.php

16 http://tpmdc.talkingpointsmemo.com/2009/09/former-bush-administration-official-warns-against-economic-fascism-under-obama.php

Il nuovo libro di John Avlon Wingnuts: come il Lunatic Fringe sta dirottando l'America è ora disponibile da Beast Books sia sul Web che in versione tascabile. È anche autore di Nazione indipendente: come i centristi possono cambiare la politica americana . In precedenza, è stato capo redattore di discorsi per il sindaco di New York Rudy Giuliani ed è stato editorialista e redattore associato per The New York Sun.