'La persona peggiore di sempre': incontra CoinDaddy, un rapper di Bitcoin bianco che ama le criptovalute

Intrattenimento


'La persona peggiore di sempre': incontra CoinDaddy, un rapper di Bitcoin bianco che ama le criptovalute

La maggior parte di noi è arrivata ad essere d'accordo che discutere di criptovaluta è imbarazzante, specialmente quando non sei tu a diventare ricco. Ma è anche piuttosto imbarazzante quando lo sei. Ora immagina di rappare su di esso.

Arya Bahmanyar, 28 anni, vive le sue notti e i suoi fine settimana come CoinDaddy, un rapper emotivamente volatile fortemente investito nei flussi e riflussi di bitcoin.


Cresciuto nella Bay Area e attualmente residente nel sobborgo di Walnut Creek, dolorosamente poco cool, nella East Bay (per scelta), Bahmanyar ha creato CoinDaddy in una chat room di trading di criptovalute troppo esclusiva per lui da rivelarmi per nome. Nell'autunno del 2017, Bahmanyar, che di recente ha iniziato a vivere a tempo pieno con i suoi guadagni dalla criptovaluta, ha iniziato un hobby per tenersi occupato: ha scritto una canzone sulla perdita di un bitcoin in una cattiva operazione e l'ha inviata ad altri trader nella chat.

'Pensavamo tutti che fosse la cosa peggiore che avessimo mai sentito in tutta la nostra vita, quindi abbiamo deciso di farne di più', spiega in un vivace sfogo commerciale.

Le prime canzoni di CoinDaddy suonate in sottofondo a un livestream di scambio di monete su YouTube. 'La gente diceva, 'Cos'è questa merda fantastica che sono costretto ad ascoltare?' E l'hanno adorata', dice. Da lì, il suo canale YouTube ha iniziato a crescere e quello che era iniziato come uno scherzo ha preso vita propria.

CoinDaddy si riferisce spesso a se stesso in terza persona. A un certo punto della popolarità percepita, ha determinato—considera che, al momento della stesura, il video YouTube più popolare di CoinDaddy ha solo circa 20.000 visualizzazioni—era necessario formare un personaggio più concreto per CoinDaddy. 'Deve essere la persona peggiore di sempre', dice Bahmanyar. Quindi, naturalmente, ha iniziato a curare un costume: un orologio in stile Flava Flav, un cappotto di pelliccia sintetica bianca (prezzo: $ 60), un cappello bianco e una catena di simboli bitcoin. Ha iniziato a indossare il costume durante gli incontri di criptovaluta e gli happy hour a San Francisco. La gente chiedeva: 'Chi sei?' e lui rispondeva con sicurezza: 'Sono CoinDaddy'.


“Tutti parlano di soldi, di ridimensionamento, della blockchain, la mia moneta è migliore della tua moneta. Nessuno è come, nessun uomo, vi comportate tutti come bambini…”— Arya Bahmanyar alias “CoinDaddy”

Imitando la chiara dizione-incontra-inquietante-drawl di rapper bianchi come Mickey Avalon, Necro e Jon Lajoie, le canzoni di CoinDaddy sono esattamente ciò che potresti aspettarti. In ' Sangue contro Cripto ', nomina più criptovalute con un gancio che si basa su un gioco di parole basato sulla rivalità tra le gang Bloods vs. Crips.

In uno dei suoi brani più famosi, “ Cripto vita ”, CoinDaddy si dipinge come un donnaiolo da stracci a ricchi. Ma IRL CoinDaddy è deluso dalla mancanza di chiamate femminili nei suoi messaggi diretti. “Vorrei poter ricevere un DM salace ogni tanto, ma non ne ricevo mai. Dico solo 'ehi, puoi insegnarmi le criptovalute?'', confida il rapper.

Come molti rapper, CoinDaddy sottolinea i suoi inizi 'umili', sia in questa intervista che nei suoi testi (con un sacco di iperboli). Nella vita reale, Arya non è un tecnico. Ma le criptovalute sono raramente una storia da stracci a ricchi. Di solito è più di un North Face-to-richs.

Dopo essersi laureato in economia alla George Washington University nel 2011, si è trasferito a New York in cerca di lavoro ed è finito in un appartamento pieno zeppo con altre quattro persone. Nel 2013, si è ritrovato a un incontro di bitcoin a Manhattan e successivamente è stato invitato in uno degli appartamenti dei fondatori per un tutorial sui bitcoin. Ciò lo ha portato a comprare nonostante fosse terrorizzato dal rischio. “Mi ha detto di mettere quello che avevo. 'Metti solo i tuoi soldi, lo farai funzionare'', ricorda. “Ero spaventato a morte, la mia mano tremava sul mouse. Non potevo nemmeno fare clic. Il cuore mi batteva negli occhi'.


Da lì, si è nascosto e ha tenuto, o come la chiama la comunità cripto,HODL(tieni duro per la vita). Ha visto bitcoin salire a mille dollari e poi precipitare a duecento, rimanendo tranquillo e lavorando nel settore immobiliare commerciale, fino al 2017, quando il bitcoin è salito al suo picco di quasi ventimila dollari, oltre 320 volte il suo investimento iniziale, la somma di cui non rivelerà.

CoinDaddy non guadagna soldi con il rap. In effetti, potrebbe perdere denaro. Il suo sette patroni Patreon di certo non stanno pagando le bollette. Ammette che avviare il Patreon è stato principalmente uno scherzo e i suoi risultati sono stati 'tristi'. Anche se vivere 'modestamente' dei suoi guadagni in criptovalute non è un argomento troppo divertente per i testi rap, gli alti e bassi dell'ecosistema delle criptovalute servono come ispirazione per ciò che CoinDaddy dice essere 'infotainment rap'.

“Ho canzoni chiamate ‘ il sifonamento ' e ' Legato .' Quelle due canzoni parlano legittimamente di quello che stava succedendo nel momento in cui sono state scritte', dice. “Sono quasi come notizie legate all'assurdo e all'estremismo. bitcoin cambia così tanto che quando sale, è [CoinDaddy] un ballerino. Ma quando va giù, improvvisamente hai scene di CoinDaddy per strada e il suo vestito da pappone è a brandelli. Deve lavorare da McDonald's. Non sai mai dove si trova; lui va con il mercato».

Il prossimo passo per CoinDaddy è un rap ispirato a 'Stan' su LiteCoin. CoinDaddy interpreterà sia il fondatore della superstar di LiteCoin Charlie Lee che il suo ossessionato stalker diventato fan nel video musicale. (I video e i beat di CoinDaddy sono, come ci si potrebbe aspettare, autoprodotti.)


'Sono tutti così seri', dice della comunità cripto. “Tutti parlano di soldi, di ridimensionamento, della blockchain, la mia moneta è migliore della tua moneta. Nessuno è come, nessun uomo, vi comportate tutti come bambini. È qui che è entrato in gioco CoinDaddy: rompiamo la tensione. È tutto assurdo, ma l'ironia è che in realtà sta iniziando a migliorare'.

È tutto in parte informativo, in parte parodia e occasionalmente sincero. CoinDaddy potrebbe tentare la strada di Weird Al verso la fama di parodia di nicchia, ma non è quello che sta cercando. Vuole collaborare con personaggi di primo piano come Kanye West, che sostiene essere un 'fiammifero fatto in paradiso da una prospettiva egoistica' e seguire le orme di Pitbull nell'ospitare eventi culturali tra cui, ma non solo, il New di Dick Clark Capodanno Rockin'.

Mentre i tecnici sono noti per le loro manie di grandezza e sfrontatezza, CoinDaddy afferma che dopo una menzione in unNew York Times articolo , è stato contattato senza sosta da tutti, dai produttori di reality TV ai registi di video musicali. Il sogno viene mantenuto in vita per una ragione: a parte il flusso di criptovalute, CoinDaddy afferma di non aver ancora subito un contraccolpo da parte degli ascoltatori. Ha persino ispirato una scena di altri rapper di criptovaluta a spuntare (e superarlo), tra cui squadraHODL , che hanno oltre settantamila visualizzazioni sul loro video più popolare. 'Che ci crediate o no, è stato al cento per cento positivo', dice. “È assurdo. Non c'è un commento negativo sul mio YouTube, sono scioccato'.

Anch'io sono rimasto scioccato. Soprattutto quando ho recuperato un video per una canzone chiamata ' RECT ', dove CoinDaddy usa ripetutamente la parola N nel ritornello di tre parole: 'rekt, nigga you rekt (4x).' Quando gli è stato chiesto della sua scelta della parola, innescando l'unica lunga pausa nella nostra conversazione, il rapper bianco ha detto: 'Devi realizzare il contesto in cui è stato detto. Le nuove canzoni [tutte le canzoni hanno meno di sei mesi] sono più consapevoli. Chiunque ascolti vedrà che è semplicemente sciocco e stupido'.

Ora ha più senso chiamare CoinDaddy 'la persona peggiore di sempre'.