'Young Sheldon' è l'anti-'Big Bang Theory'. Ecco perché è fantastico.

Intrattenimento


'Young Sheldon' è l'anti-'Big Bang Theory'. Ecco perché è fantastico.

Sembra una domanda così ovvia e facile che il rifiuto articolato, sebbene gentile, dell'attore di 9 anni Iain Armitage ti lasci scosso. “In realtà, non ho guardato moltoLa teoria del Big Bang', Armitage, che interpreterà la versione infantile del personaggio più popolare della TV in nuova serie CBSIl giovane Sheldon , risponde quando gli chiedo qual è il suo episodio preferito. 'Non è esattamente appropriato per me.'

Oh giusto. Sta solo interpretando un personaggio con un'intelligenza che va ben oltre i suoi anni. Armitage, sebbene sia destinato a diventare la più grande star televisiva di successo dell'anno, è ancora un bambino di 9 anni . (Anche con buoni genitori.)


Non ci vuole un fisico teorico al livello di Sheldon Cooper per prevedere che uno spin-off di La teoria del Big Bang , la sitcom della CBS che si avvicina a un decennio di essere il commedia più vista in TV , era inevitabile. Ma è dubbio che qualcuno avesse previsto che sarebbe finito per assomigliareIl giovane Sheldon.

La serie, che debutterà lunedì sera prima di passare alla sua normale fascia oraria il giovedì di novembre, è, come hanno detto i capi della CBS ai giornalisti quest'estate, il 'sì' più veloce mai dato a un pitch: uno spin-off diLa teoria del Big Bangconcentrandosi su Sheldon come un genio di 9 anni che va al liceo nel Texas orientale nel 1989.

Tuttavia, il fatto che sarebbe finito con una tale deviazione nel tono e nel formato dal colosso della sitcom che l'ha dato vita, ha sorpreso tutti, incluso l'attore Jim Parsons, che interpreta Sheldon inBig Bange la cui idea era quella di creare la versione più giovane del personaggio in primo luogo.

La storia del giovane Sheldon che impara ad adattare le sue idiosincrasie per inserirsi nel miglior modo possibile nello spietato panorama del liceo, mentre cerca di stabilire relazioni sane con la sorella gemella, il fratello maggiore, la nonna alias 'Meemaw' e i suoi genitori, in il fatto potrebbe risuonare con gli spettatori più come uno spirito affine a Gli anni delle meraviglie di quanto non facciaBig Bang.


Il formato multicamera da palcoscenico? Andato. Pista da ridere? Non piu. Al suo posto c'è una commedia a telecamera singola, una storia di origine più morbida e tranquilla strutturata attorno alla narrazione di Parson come Sheldon adulto che ricorda la sua infanzia.

'Non mi interessa quanto sei ottuso, i principi scientifici devono farti sorridere', racconta lo Sheldon di Parson nel pilot. “Naturalmente, nessuno che conoscevo nel Texas orientale nel 1989 si interessava della fisica newtoniana. Gli unici Newton di cui si preoccupavano erano Wayne e Fig.»

Le prime recensioni hanno elogiato la serie sentimentalismo sorprendente —in altre parole, cheAnni Meravigliosiatmosfera e i dirigenti della rete sono stati ansiosi di sottolineare che il pilota ha testato non solo bene conBig Bangfan, ma anche con chi non conosce affatto lo spettacolo.

Chuck Lorre, che ha co-creato entrambiBig BangeIl giovane Sheldon, è stato a lungo il re Mida multi-cam.Roseanne,Cybil,Dharma e Greg,Due uomini e mezzo,Mike & Molly,Mamma: Dì quello che vuoi sullo spettro di qualità lì, ma ogni spettacolo aveva (o nel caso diMamma, ha) una lunga durata, una ricca vita di syndication e, ad un certo punto della sua durata, enormi ascolti e grande attenzione agli Emmy.


Il proverbio dice 'se non è rotto, non aggiustarlo'. Ma conIl giovane Sheldon, Lorre brandisce una mazza con sconsiderato abbandono. E, nel risolverlo, sta producendo forse il suo lavoro più ispirato da anni.

Questo non significa cheIl giovane Sheldonarriva completamente formato come la migliore sitcom familiare single-cam della TV. (SarebbeLa metà, che lancia la sua ultima stagione poco apprezzata questa settimana.) Ma è qualcosa di completamente inaspettato, e astutamente affina più da vicino l'ingrediente segreto, nonostante tutto il suo 'bazinga!' scherzi e giochi di parole da nerd, aLa teoria del Big Bangsuccesso di blockbuster: il suo cuore.

'L'intimità che otteniamo con la singola telecamera consente molti momenti meravigliosi e davvero personali con i personaggi e crea molta realtà emotiva', afferma Zoe Perry, che interpreta la madre di Sheldon, Mary Cooper. 'Vedere un giovane che attraversa difficoltà solo a dover navigare in un mondo che non capisce e che nemmeno lo capisce, a volte è traumatico non solo per lui, ma anche per i suoi genitori, i suoi fratelli e la sua famiglia'.

(Se sembra che Perry abbia inchiodato in modo soprannaturale la voce di Laurie Metcalf, che interpreta MaryBig Bang, fallo con la genetica: Perry è la figlia di Metcalf. 'Essere in grado di guardare l'esibizione di mia madre suBig Bangaiuta, sapere dove vive la fisicità e dove vive la voce', dice Perry, poi ridendo: 'E così anche poter semplicemente parlare con lei.')


Lorre ha detto che il cambio di formato daBig Bangera dovuto alla pressione che avrebbe esercitato sul giovane cast inchiodare una performance di fronte a un pubblico in studio. Ma è anche servito per realizzare meglio la missione apparente dello spettacolo: attraverso il viso precocemente espressivo di Armitage, è meglio conoscere Sheldon Cooper.

Confronti conGli anni delle meravigliesono adatti. In effetti, Lorre e il suo team, che non avevano mai scritto la narrazione in una serie prima, hanno guardato al classico di formazione e alla voce fuori campo di Kevin Arnold per avere indicazioni su come inchiodare il tono. Ma il casting del loro Kevin Arnold, un attore bambino in grado di portare avanti una serie, era, ovviamente, ancora più urgente.

Armitage, che ha interpretato il figlio di Shailene Woodley Piccole grandi bugie , era a casa di Meemaw in Georgia per Natale quando sua madre ha filmato la sua audizione, un lungo e difficile monologo che Armitage ha abilmente memorizzato. È stato rapidamente portato in aereo a Los Angeles, 'e poi ho avuto la parte!' Armitage racconta allegramente. 'È passato tutto così in fretta'.

Parsons e Armitage si incontrarono per la prima volta nell'ufficio di Lorre. Parsons inizialmente era riluttante a dare troppi consigli su come interpretare il personaggio, ma ha detto qualcosa che è rimasto davvero impresso ad Armitage. 'Ha detto che se Sheldon avesse avuto la possibilità di scegliere tra due diverse opere d'arte, una era linee rette e l'altra era tutta macchiata, probabilmente avrebbe scelto linee rette', dice Armitage. 'Gli piace l'ordine.'

Poiché questo è uno spettacolo sui crescenti dolori della crescita in Texas, il confronto tra l'infanzia di Parsons a Houston e il giovane Sheldon e il giovane Iain è un argomento di conversazione naturale.

“Non ero un bambino eccessivamente brillante. ero mediocre. Non ho confuso i miei genitori. È arrivato molto più tardi, con la mia sessualità', ha detto Parsons ridendo, parlando con i giornalisti durante l'estate. “Quindi no, è molto diverso. E al punto di Iain, Iain ha molto più controllo come essere umano di quanto non lo fossi io allora.

E per l'adulto Jim Parsons, l'intera esperienza di lavoro finora suIl giovane Sheldonè stato inaspettatamente emotivo.

'Devo dirti che è stata un'esperienza molto commovente per me vedere qualcosa a cui ho dedicato un decennio della mia vita', ha detto. “Nello stesso modo in cui stiamo estraendo la scrittura per quello che hanno messo per quei dieci anni, è stato molto commovente per me vedere decollare questa macchina che è collegata a tutto ciò... Non pensi quando stanno mettendo insieme questo tipo di cose [che loro] aggiungeranno a qualcosa del genere. E vederlo tornare così è molto emozionante'.

Va detto che da quando è stato scelto per il ruolo del giovane Sheldon, Armitage ha guardato una manciata di scene dello spettacolo per avere un assaggio della performance di Parsons. (Un intero episodio è ancora considerato inappropriato.) Ha una scena preferita?

'Mi piace quello nella vasca delle palline', dice, interrompendosi alla fine della nostra conversazione con un ritornello della famosa parola d'ordine di Sheldon Cooper. “Bazinga! Bazinga! Bazinga!”